Utente 515XXX
Gentilissimi dottori, ringrazio in anticipo chi risponderà, scrivo perché è da più di un anno (ottobre 2017) che sto soffrendo di cefalea per lo più tensiva cronica con qualche episodio sporadico di emicrania. È unilaterale 80-90% a sinistra e ogni tanto a destra e praticamente sempre in zona temporale mentre il dolore non è forte ma comunque parecchio costante e fastidioso soprattutto per lo studio (tra l’altro faccio medicina quindi è abbastanza limitante questa cosa).
Ho sempre avuto il sospetto che il problema fosse di natura odontoiatrica, anche perché non ho mai sofferto di cefalea ma il mio dentista non riteneva utile neanche farmi una panoramica così sono stato da vari neurologi che bene o male hanno prescritto laroxyl che oltre a non farmi quasi nulla se non ridurre un po’ la percezione del dolore in cambio però di gravi effetti collaterali come sonnolenza incredibile e vertigini anche a dosaggi bassi. Uno di loro però mi disse che dipendeva dai denti così ho fatto una panoramica e cambiato dentista: questo mi ha però derubato facendomi otturazioni fatte male senza nessun criterio e un bite piatto da 600 euro anche questo fatto male nonché totalmente inutile, tutto questo reso possibile perché mi ha omesso avessi un granuloma bello grosso
Ora finalmente ho trovato un dentista fidato onesto che sembra molto molto bravo che ovviamente è rimasto allibito dall’incompetenza anzi disonestà del collega e ha detto che devitalizzando dovrebbe risolversi la sintomatologia, dato che il granuloma è a pochi millimetri dal mandibolare
Effettivamente già con l’antibiotico che ho preso per una settimana prima del trattamento ho avuto miglioramenti infatti durante il trattamento il cattivo odore dovuto all’infezione era veramente forte
Ora la devitalizzazione è stata fatta una settimana fa e tralasciando i primi giorni in cui ovviamente avevo dolore adesso il dente sta meglio ma i miglioramenti alla cefalea sono rientrati, anche perché l’antibiotico mi è stato fatto interrompere il giorno del trattamento ovvero dopo un ciclo intero di 6 giorni. Adesso dopo le feste devo completare il trattamento con un apparecchio ad ultrasuoni e poi suppongo con la chiusura del dente.
Mi è stato detto che per sfiammarsi il nervo e la zona potrebbe volerci tempo ma io vorrei avere conferme su tutto il trattamento e capire in quanto possa risolversi verosimilmente la faccenda
Per quanto riguarda la zona destra secondo lui è un’otturazione fatta male, cosa effettivamente visibile, che comprime il nervo
Attendo speranzoso Vostre risposte
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo futuro collega, purtroppo anche il magico mondo di internet non ti potrà dare la risposta certa: che i tuoi denti siano la causa della cefalea. Il tempo darà la corretta risposta, se il tutto regredisce e non si ripresenta dopo le cure odontoiatriche. In qualunque caso le cure odontoiatriche sono essenziali.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 515XXX

Lei cosa ne pensa? E soprattutto dopo quanto tempo devo valutare l’efficacia dei trattamenti? Mi spiego meglio: se effettivamente la causa fosse quella quando inizierebbero i miglioramenti e la guarigione? So che ovviamente è variabile ma approssimativamente
Le allego, se può essere d’aiuto, una panoramica anche se è fatta male dal secondo dentista (il ladro per intenderci) con un’apparecchiatura molto vecchia
https://drive.google.com/file/d/17e8Z5jxYYRCKyKAmtLBbSOYpdCdwLw6x/view?usp=drivesdk

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Dopo aver curato è bene non illudersi prima dei 6 mesi. La panoramica non è affidabile come RX, per stabilire qualcosa di serio occorre endorale o 3 D.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 515XXX

Addirittura pensavo meno, comunque grazie mille per le risposte, gentilissimo
Allora aspetterò e magari quando avrò aggiornamenti scriverò

[#5] dopo  
Utente 515XXX

Buongiorno dottore, scrivo di nuovo perché ci sono degli aggiornamenti, il 7/1 ho terminato la devitalizzazione: c’era ancora un po’ di infezione e sono state necessarie 4 o 5 anestesie perché soprattutto in un canale dei 4 continuavo a sentire molto dolore ma alla fine è andata bene
Mi è stato detto che per 2 o 3 giorni avrei potuto avere fastidio ed in caso prendere di nuovo l’antibiotico, cosa che ho fatto, anche per scongiurare una nuova infezione ma senza risultati perché evidentemente infezione non ce n’è più
Il giorno successivo, probabilmente a causa ancora dell’anestesia (ma questa è solo una mia supposizione magari sbagliata) sono stato meglio del solito ma dal giorno dopo ancora fino ad oggi (4 giorni di fila) la cefalea non solo non è migliorata e lo potrei anche capire ma addirittura è peggio del solito
A livello del dente invece non ho più sensibilità e di conseguenza neanche dolore
Vorrei avere un suo parere a riguardo, cioè che possa essere normale questo peggioramento post trattamento e come dovrebbe evolvere, se è possibile fare previsioni, la situazione
Curioso è, e penso sia positivo, che durante l’anestesia la cefalea non c’è

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Chiaramente è presto per sapere se c'è correlazione tra cefalea e dente. Dovrebbe chiedere al suo odontoiatra che anestetico ha utilizzato e poi portare a conoscenza del tutto al suo neurologo.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#7] dopo  
Utente 515XXX

Ed invece per quanto riguarda il peggioramento può essere normale dopo questo genere di trattamento?
Oggi è il quinto giorno di fila che ho cefalea costante e non mi era successo mai finora
La ringrazio per le risposte

[#8] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il fatto di averla costante dopo cure non è una conferma esclusiva all'origine dentale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#9] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Al di là delle cure, chiaramente da completare e migliorare, dovrebbe approfondire l'eventuale aspetto muscolare e gnatologico in correlazione con il problema di cefalea
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it

[#10] dopo  
Utente 515XXX

Si certamente, se la problematica non dovesse rientrare totalmente una volta terminate le cure, lo farò senz’altro anche se mi auguro di no
Vorrei chiederle, per curiosità più che altro, visto che un bite l’ho già portato, anche se fatto male a quanto mi è stato detto ed era un semplice bite piatto, come può risolvere la cefalea. Mi spiego: se per esempio avessi bruxismo, cosa probabile anche se non certa, in quanto il dentista mi ha detto che ho un po’ di usura ma non molta e bisogna anche capire a quando risalga, il bite evita l’usura ma comunque non blocca il movimento a stringere, quindi come può eliminare la cefalea?

[#11] dopo  
Dr. Dario Spinelli

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
BARI (BA)
SANTERAMO IN COLLE (BA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il bite lavora sulla posizione di chiusura della bocca (ovviamente quando indossato) e tramite questo miglioramento determina i benefici muscolari cui fa riferimento
Dr. Dario Spinelli
Odontoiatra Specialista in Ortodonzia e Gnatologia
www.ortodonzia.bari.it
www.ildentistaperibambini.it