Utente 514XXX
Gentili dottori,
ho 26 anni e sin da piccola ho avuto problemi di carie curate inizialmente con otturazioni.
Circa 5 anni fa a causa di una grossa carie mi è stato devitalizzato l'ultimo molare inferiore dx, con perno e capsula in lega. Non ho mai avuto alcun tipo di problema, tranne raramente qualche lieve dolore. Un mese fa mi sono recata dal dentista per un forte dolore ad un molare superiore anche questo devitalizzato e con perno. Durante la visita, dopo aver esaminato l'ortopanoramica, che avevo già fatto a giugno 2018, il dottore mi ha comunicato di aver rilevato un granuloma sotto il dente incapsulato, per sicurezza è stata effettuata anche una lastra endorale. Dopo circa una ventina di giorni dalla visita ho chiesto un nuovo consulto ad un altro dottore perchè ho cominciato ad avere dolore al dente incapsulato con granuloma, mi è stato prescritto Augmentin mattina e sera per 6 giorni che ho assunto. Dopo l'assunzione dell'antibiotico ho notato dei miglioramenti ma dopo circa una settimana, cioè in questi giorni, sto avendo lieve dolore al molare incapsulato con gonfiore della guancia destra. Sono molto preoccupata per il gonfiore perchè ho paura che possa degenerare in un ascesso e durante queste vacanze non saprei a chi rivolgermi.
Preciso che sono stata in cura per molti anni dallo stesso dentista (colui che ha devitalizzato e incapsulato i denti) ma per motivi lavorativi mi sono dovuta trasferire e non ho trovato ancora qualcuno che possa seguirmi definitivamente. Per tale condizione ho effettuato due visite da due dottori diversi, il primo consiglia di ritrattare con cura canale i denti doloranti mentre il secondo professionista consiglia di procedere con estrazione e impianto perchè teme non siano recuperabili. Confido in un vostro cortese aiuto perchè sono molto confusa e timorosa. Il professionista che mi ha seguito per diversi anni non mi ha mai parlato di un granuloma, mi aveva detto a giugno 2018 quando abbiamo fatto l'ortopanoramica che avevo una piccola infezione curabile con antibiotico, leggo anche che i granulomi possono portare a gravi conseguenze. In attesa di una Vostra risposta, ringrazio in anticipo per la cortese disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, il termine granuloma è poco corretto, la definizione giusta è periodontite periapicale cronica. Il primo Odontoiatra storico, non è raggiungibile ma è il professionista che conosce la sua bocca e lui potrebbe prendere decisioni sul da farsi. Non possiamo sapere se questo dente in questi giorni degenerá in ascesso, ma le cure le potrà trovare dal suo medico di base o alla guardia medica, in extremis al pronto soccorso.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 514XXX

Gentilissimo dottor Ruffoni,
La ringrazio molto per la tempestiva risposta e la disponibilità. Purtroppo non vivo più nella città del dentista storico che tra l'altro lavora meno. Secondo Lei posso affidarmi a un altro professionista magari specializzato in endodonzia?
Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Può affidarsi a qualunque Odontoiatra, l'ideale sarebbe trovare un collega indicato dallo storico; provi a chiamarlo e parli direttamente con lui, chieda la sua disponibilità nel rilasciare un breve diario clinico di presentazione al nuovo collega e la possibilità di una comunicazione telefonica tra professionisti. Lui conosce il suo caso e cosa lo potrebbe aver limitato nelle cure, questo potrebbe non far cadere il nuovo Odontoiatra in scelte sbagliate.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 514XXX

La ringrazio molto per i suoi preziosi consigli.