Utente 343XXX
Buona sera,
A giugno scorso ho devitalizzato l'incisivo destro che, a seguito di una frattura e di una torsione su se stesso avvenuta 20 anni fa, si era ingiallito moltissimo e mi faceva sempre male, mi si formava come un brufolo bianco sulla gengiva ed era molto doloroso. Il dente, a causa di una caduta si era spezzato e girato, un dentista all'epoca me lo rimise al suo posto girandolo con le mani. Potete immaginare il dolore.
A distanza di anni, avendo cambiato città, sono andata da un altro dentista che mi ha sconsigliato la faccetta poiché non avrebbe nascosto la colorazione gialla consigliandomi invece di mettere una capsula dopo averlo devitalizzato.
Io ho chiesto espressamente che la capsula fosse realizzata in disilicato di litio per due motivi:
1. Perché essendo allergica a diversi metalli temevo una reazione allergica
2. Volevo evitare la colorazione nerastra della gengiva dovuta ai metalli.
Il dente mi è stato montato un po' storto, quindi spinge l'altro incisivo, anch'esso ricostruito, la cui ricostruzione, proprio per la pressione della capsula, si è staccata.
Inoltre, la gengiva del dente incapsulato, si è scurita e il dente me lo sento "vivo", nel senso che sento dolore alla pressione del nervo sovrastante e ho la sensazione che "tiri". Alcune volte e mi fa un po' male.
Purtroppo il dentista che mi ha fatto il lavoro è sparito nel nulla, si è messo un mese in ferie e poi non è più rientrato chiudendo lo studio e facendo perdere le sue tracce! Incredibile ma vero! Nemmeno alla Asl sanno che fine abbia fatto! Il problema è che non posso chiedergli spiegazioni.
Sono andata da un altro dentista per far ricostruire l'incisivo sinistro e gli ho fatto visitare anche quello incapsulato. Lui ritiene che la colorazione della gengiva sia dovuta al fatto che la capsula non arrivi bene sotto la gengiva ma che questa vi ci sbatta contro subendo una sorta di "offesa".
Volevo sapere voi cosa ne pensate e cosa mi consigliate di fare poiché sento un po' di fastidio al dente e l'annerimento gengivale mi crea imbarazzo. Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, spariscono le cliniche Odontoiatrche, per cui non meravigliamoci se sparisce un Odontoiatra. Ora c'è da eseguire una corretta diagnosi, poi intraprendere le corrette cure. La gengiva offesa non è una diagnosi, cerchi un professionista che non proponga la visita gratuita.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 343XXX

La ringrazio dott. Ruffoni. Non capisco però perché mi parla di evitare specialisti che mi propongono visite gratuite....l'ultimo specialista, come tutti gli altri, l'ho pagato, però mi ha liquidato dicendo che l'annerimento è una reazione della gengiva che tocca il bordo della capsula.
Non mi ha proposto nessun controllo....da voi cercavo degli spunti soprattutto per la sensazione del nervo che tira e del dolore. Sapere se è normale o no. Insomma, cercavo delle indicazioni sulla strada da seguire.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Genericamente chi propone la visita gratuita rilascia un preventivo, chi richiede la parcella rilascia diagnosi o sospetto diagnostico da accertare, questa dovrebbe essere la differenza. Le macule nel cavo orale non sono fisiologiche e andrebbero accertate. (Manuale di patologia orale, Ficarra)
Le consiglio una visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 343XXX

È stato chiarissimo dottore, e anche molto prezioso. La ringrazio e lunedì stesso cercherò un odontoiatra specializzato in patologie orali.
Grazie ancora e buon lavoro!