Utente 208XXX
Gentili dottori,

da un po' di tempo a questa parte noto una leggera dolenzia al dente incisivo inferiore di sinistra quando con l'incisivo superiore antagonista esercito una pressione sullo stesso. Non ho dolore spontaneo, non ho sensibilità al caldo/freddo, il dente non è mai stato cariato né tanto meno ho subito traumi recenti. Non ricordo nemmeno di aver masticato cose particolarmente dure con gli incisivi.

Se batto i denti non provo dolore, e nemmeno se lo "schiaccio" con il polpastrello del dito, ma solo quando stringo dente contro dente con il suo antagonista.

Ho tanta paura che possa trattarsi di una frattura radicolare non visibile ad occhio.

Cosa ne pensate?


Grazie mille


G.

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, tentare di indovinare una patologia in internet senza fondamenta, serve a gran poco. Occorre visita con accertamenti diagnostici e poi le corrette eventuali cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 208XXX

Gentile Dottore,

mi occorre fare due precisazioni che forse potrebbero spiegare la dolenzia al dente incisivo inferiore di cui sopra:

1) ho spesso l'abitudine di "rosicchiarmi" le unghie con i denti incisivi

2) il dente antagonista dell'incisivo inferiore "dolente" è leggermente "più lungo" dell'incisivo superiore che sta a fianco, quindi potrebbe essere una sorta di "precontatto" (spero di essermi spiegato bene).

Cosa ne pensa alla luce di quello che Le ho scritto?


Grazie e Buona Pasqua


G.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
La dolenzia di un dente è un campanello d'allarme di patologie che potrebbero essere importanti; quindi per mantenere la nostra salute occorre curarsi, ricercare in internet un eventuale causa senza alcuna certezza, corrisponde al rischio di trascurare il problema, creando complicanze più importanti. Per non incorrere in gravi errori, si sottoponga a visita odontoiatrica, dove le verranno eseguiti accertamenti diagnostici e le migliori cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/