Utente 372XXX
Buongiorno.
Tempo fa a seguito di un ascesso il mio dentista ha notato la presenza di un granuloma grazie ad una radiografia. Il dente in questione mi era stato devitalizzato piú di 20 anni fa, ma le radici non erano state pulite fino in fondo e questo ha causato (se non ho capito male) inizialmente il granuloma, che a sua volta ha poi causato l'ascesso. Negli ultimi due mesi il dente é stato riaperto e le radici ripulite fino all'apice. In tutto 3 sedute, l'ultima ieri, dove mi é stata fatta una radiografia di controllo e si é visto che il trattamento canalare é andato bene (il dentista ha raggiunto appunto l'apice), ma il granuloma é ancora presente (anche se piú piccolo). Il dentista dice che bisogna dare qualche mese all'osso per ricostruirsi, e che il granuloma sparirà completamente. É corretto quello che mi ha detto? Chiedo perché in realtà inizialmente avevo capito che il granuloma sarebbe dovuto sparire immediatamente grazie ad un trattamento a base di antibiotici applicati localmente durante ogni seduta. Il fatto poi si aver ripulito fino alla radice previene l'insorgenza di altre eventuali infezioni.
Vi ringrazio anticipatamente per eventuali pareri e vi auguro una buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
La procedura del Collega è corretta e i tempi biologici di guarigione, premessa la suscettibilità individuale,richiedono diversi mesi.

Cordiali saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 372XXX

Buongiorno, la ringrazio per il chiarimento.
Se non dovesse scomparire il granuloma tra diversi mesi, bisogna procedere con un'estrazione e impianto? Oppure ormai é certo (sempre si possa parlare di certezza) che il granuloma sparirà?

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
È necessario attendere e monitorare la situazione,in caso la lesione periapicale non regredisse,prima di pensare all'estrazione ed all'impianto,esiste sempre la possibilità di una apicectomia.
Attenda nei prossimi mesi e faccia valutare la situazione al Collega.


Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia