Utente 144XXX
A mia madre di 61 anni è stato diagnosticato un tumore polmonare sx metastatico.Esami:ECO TIROIDELobi tiroidei in sede di dimensioni nei limiti a lieve prevalenza volumetrica lobare dx a contorni lievemente bozzulati ed ecostruttura lievemente disomogenea e vascolarizzazione parenchimale non alterata,con riscontro di alcune formazioni nodulari ad ecostruttura ipoecogena e vascolarizzazione peri ed intranodulari a livello lobare Dx con microcalcificazioni meritevole di caratterizzazione citologica mediante agoaspirato ecoguidato.Riscontro in regione laterocervicale bilaterale di alcuni linfonodi aumentati di volume a morfologia conservata,in corrispondenza del linfonodo giugolo-digastrico.Riscontro in regione sovraclaveare SX di alcuni linfonodi aumentati di volume a morfolaogia alterata,meritevole di caratterizzazione citologica mediante agoaspirato.
T.C.TORACE S/C CONTRASTOVoluminoso processo espansivo che dalla regione ilo-perilare anteriore superiore sinistra si estende nel parenchima apicale omolaterale, marcatamente aderente al ramo lobare sx dell'arteria polmonare, al mediastino e alla pleura apicale.La lesione descritta appare caratterizzata da tessuto disomogeneo con zone solide alternate a zone ipodense di verosimile natura necrotico-colliquativa.Concomitano calcificazioni contestuali prevalentemente parailari.Multipli piccoli noduli interstiziali nel parenchima controlaterale il maggiore dei quali circa 9mm in sede paracardiaca anteriore ed anche almeno due noduli a sx in sede basale.Multiple tumefazioni linfonodali mediastiniche in sede paraortica sx e più craniali sempre a sx.Alcune linfoadenopatie in sede apico-claveare sempre a sx.Ai margini inferiori del campo esplorato in ambito surrenalico voluminoso espanso solido dx con calcificazioni contestuali di circa 52x40mm(dim a.p.e l.l.)e più piccolo a sx di circa 32x14mm.
T.C ADDOME COMP.S/C M.D.CNon apprezzabili alterazioni focalizzate del parenchima di fegato,pancreas,milza,reni.Piccola milza accessoria di diam.1.8cm.Conservate le fasi parenchimigrafica e pielografica sino allo sbocco in vescica.Si segnalano lesioni espansive a carico delle logge surrenaliche di maggiore entità a dx caratterizzate da densitometria disomogenea con discreto enhancement ed aspetti di necrosi contestuali e microcalcificazioni a dx compatibili con localizzazioni secondarie di malattia.Alcune piccole linfoadenopatie in reg.para-aortica sx ed intercavoaortiche.Non versamento liquido retro e/o endoperitoneale.Si apprezza formazione disomogeneamente solida in reg.annessiale sx a margini spiculati di incerta interpretazione(annesso residuo?)
In attesa di esito broncoscopia l'oncologa ci ha detto che comunque l'unica possibilità sarà la chemioterapia. Vorrei un parere sulla situazione e sulle possibili cure.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Sicuramente la chemiotyerapia davanti ad un quadro così vasto resta la terapia di prima istanza, fermo restando l'importanza della diagnosi cito/istologica.
Non dimentichi di valutare l'apparato scheletrico (scintigrafia ossea).
Ci comunichi, se vuole, il risultato citologico.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 144XXX

Ringrazio per la prontezza nella risposta.
La situazione sembra cambiata in base all'esito della broncoscopia che riporto qui di seguito:
BRONCOASPIRATO: Materiale mucoematico comprendente gruppi di cellule atipiche.
BIOPSIA BRONCO: Parete bronchiale infiltrata da adenocarcinoma a medio grado di differenziazione con aspetti di mucosecrezione. Indagini immunoistochimiche hanno evidenziato positività delle ghiandole neoplastiche per Citocheratina 20 (focale)e CDX2 e negatività per Citocheratina 7, TTF-1 e CD56. Il quadro morfologico e le indagini immunoistochimiche effettuate orientano per neoplasia metastatica, di possibile origine gastrointestinale.
A seguito di questo è stata programmata una colonscopia che sarà effettuata all'inizio della prossima settimana. Sono state effettuate intanto le seguenti analisi per marcatori tumorali (metodo L.I.A.):
CEA 36,2 *
AFP 2,7
ANTIGENE CA 125 15,0
ANTIGENE CA 15-3 10,7
ANTIGENE CA 19-9 52,9 *
Vorrei, se possibile, un parere a riguardo. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Valuterei l'ipotesi anche di una gastroscopia ed uno studio attento delle vie biliari (cerato l'immagine delle lastre e del paziente permette un miglior orientamento)
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#4] dopo  
Utente 144XXX

La ringrazio per il suo consiglio che terremo sicuramente presente. Siamo ancora in attesa della colonscopia della quale invierò i risultati.
Dagli esami effettuati finora (TC, broncoscopia e marcatori tumorali) è possibile farsi un'idea della localizzazione del tumore primario?Potrebbe riguardare quindi non il colon ma stomaco o fegato?
Dai risultati della broncoscopia possiamo avere assoluta certezza che il tumore al polmone sia secondario?
Grazie

[#5] dopo  
Utente 144XXX

Completo la documentazione di cui sopra con i referti di colonscopia e gastroscopia:
COLONSCOPIA: Esame condotto fino all'ileo terminale in pessime condizioni. Presenza di numerosi diverticoli cel sigma e sporadicamente nel discendente. Presenza di formazione vegetante stenosante del sigma a 20cm dal canale anale. Si riesce a superare la stenosi che si estende circolarmente per la lunghezza di circa 5 cm e a eseguire biopsie multiple. Presenza di formazione vegetante del forame appendicolare che si provvede prima a asportare con ansa diatermica e successivamente si pongono delle agraphes. Nulla di rilevante negli altri tratti esaminati. Esame istologico in corso.
GASTROSCOPIA: Paralisi della corda vocale sx da probabile interessamento del nervo ricorrente di sx (questo era stato già visto alla prima visita dell'orl che ha provveduto all'avvio dei primi esami).Esofago regolare.Giunzione gastro-esofagea risalita e beante. Stomaco normodistensibile. Plicatura soffice ben appianabile.Mucosa pallida ma senza alterazioni significative. Piloro beante. Bulbo marezzato.Seconda porzione regolare.
Siamo in attesa dei risulati degli esami istologici per il colon; intanto l'oncologa ci ha parlato di tumore primario al colon con metastasi polmonari sebbene il quadro sia atipico.

[#6] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Beh anche s eatipico sembra tutto ricondursi a tale problematica.
Credo sia necessario ottenere i referti delle biopsie.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#7] dopo  
Utente 144XXX

Ringrazio per l'attenzione e la disponibilità.
Siamo in attesa dei referti delle biopsie al colon che invierò non appena disponibili.
Nel mentre un altro oncologo, in base alla documentazione finora in nostro possesso, ha espresso dei dubbi sull'interpretazione univoca dei segni della malattia, in particolare sulla primitività della neoplasia intestinale e ha pertanto consigliato all'oncologa, da cui è in cura mia madre, di effettuare indagini molecolari sul frammento ottenuto tramite broncoscopia per determinazione di EGFR e K RAS.
Lei cosa ne pensa?Grazie.

[#8] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
che siamo sulla giusta strada; speriamo si apossibile dosare tali recettori sulle biopsie
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#9] dopo  
Utente 144XXX

Ringrazio per la risposta, mi fa picere che anche lei ritenga giusta la strada intrapresa.
Comunicherò,appena possibile, i risultati delle nuove indagini.
Grazie

[#10] dopo  
Utente 144XXX

Non abbiamo ancora i referti cartacei delle biopsie (che invierò poi) però l'oncologa ci ha riportato che dalle indagini effettuate è risultato che l'origine del tumore sia al colon,è stato effettuato un confronto tra il campione della broncoscopia e quello della colonscopia ed è risultato un quadro identico. Quindi ci ha parlato di tumore al colon che ha dato, seppure in modo non del tutto solito, metastasi al polmone poi ai surreni. Mia madre inizierà intanto la chemioterapia con fluorouracile e irinotecan (non so se i nomi siano esatti).
Siamo ancora in attesa della determinazione di K-RAS che, da come ho capito, ci dirà se c'è possibilità di aggiungere alla chemioterapia un certo anticorpo monoclonale.
Ci ha poi parlato di un altro anticorpo monoclonale, in alternativa a quello sopra detto, che inibisce l'angiogenesi; ma l'oncologa dovrà rivalutare la tac per vedere se si può utilizzare, vista la vicinanza del tumore all'arteria polmonare.
Lei cosa ne pensa?
Grazie

[#11] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
A questo punto bisognerebbe vedere le immagini e decidere con il paziente davanti.
Comunque le terapie (erbitux, bevacizumab etc...) sono quelle ad oggi standard.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#12] dopo  
Utente 144XXX

Grazie mille per la disponibilità e la prontezza nelle risposte. Mia madre inizierà la chemioterapia lunedì, la terrò aggiornato qualora ci fossero novità o problemi a riguardo.
Grazie

[#13] dopo  
Utente 144XXX

Per completezza delle informazioni finora fornite, invio anche i risultati delle biopsie al colon dei quali conoscevo l'esito ma non avevo il risultato cartaceo:
SIGMA: Frammenti di adenocarcinoma colico infiltrante, ulcerato.
FORAME APPENDICOLARE:Frammenti di adenoma con displasia di basso grado;in uno dei frammenti sono presenti artefatti da elettrocoagulazione.
Dalla colonscopia (vedi referto sopra -26-01-10)credo che questa porzione(nel forame appendicolare) sia stata asportata: si trattava quindi di una metastasi come quelle presenti al polmone e surreni?
Invio anche l'esito della valutazione del gene K-RAS:
La valutazione dello stato mutazionale del gene K-RAS mediante sequenziamento, su sezione di biopsia di adenocarcinoma colico ha dato il seguente risultato: assenza di mutazione (Wild Type)
Mia madre ha effettuato oggi il 2°ciclo di chemio(FOLFIRI MODIFICATO)e per il 3° ciclo è prevista anche l'aggiunta di CETUXIMAB.
Grazie

[#14] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
tutto fila secondo protocollo terapeutico
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)