Carcinoma duttale della mammella

Buongiorno dottore, mia madre ha 61 anni, e il 25 marzo ha eseguito una mammografia + ecografia bilaterale che ha rilevato la presenza di due noduli:
NODULO PALPABILE DURO LIGNEO CONFINE QSI-QSE MAMMELLA DX (2CM) E
NODULO PALPABILE DURO LIGNEO QSI MAMMELLA SINISTRA (1CM)
E' stato eseguito l'esame dell'ago aspirato il 3 aprile e i risultati sono i seguenti:
L'aspirato contiene sangue e rari gruppetti di cellule duttali generalmente ben coese, ma in parte isolate e cn nuclei lievemente ingranditi.
Questi ultimi reperti, suggestivi di carcinoma di tipo duttale, fanno consigliare la verifica istologica della lesione.
Positiva la ricerca di cellule maligne.
Il reperto citologico orienta x un carcinoma di tipo duttale.

Potrei avere maggiori chiarimenti in merito?
Il chirurgo eseguirà un'asportazione totale di entrambi i seni con contemporanea ricostruzione di una protesi. Verrà asportato il linfono sentinella e successivamente l'intervento (circa 15 gironi) avremmo i risultati che chiariranno se mia madre avrà bisogno di chemioterapia.
Qualora il linfonodo risultasse negativo mi è stato detto che non avrebbe bisogno nè di radio nè di chemio.
E' l'intervento giusto da fare?
In questi giorni sta eseguendo tutte le analisi richieste dall'anestesista per preparare l'operazione che dovrà essere eseguito alla fine di aprile.
Visto che mia madre, da piccola ha avuto una TBC polmonare, il dottore mi ha specificato che deve avere maggiori riguardi per l'importanza dell'operazione (che durerà circa 5/6 ore)
Vorrei sapere da Lei se in questi casi, che percentuale esiste di guarigione dal male? e che probabilità esiste che il linfonodo sentinella sia negativo?
RingraziandoLa anticipatamente per l'attenzione Le porgo i miei più cordiali saluti.
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
Solo dopo la stadiazione completa della malattia con l'esame istologico definitivo e lo stato dei linfonodi si potrà avere un quadro più completo e rispondere alle sue domande.

Sono io invece a porle delle domande cui non trovo risposta da quanto ha esposto.

>)perchè è stato programmato un intervento di mastectomia bilaterale di "5 -6 ore" per un tumore curabilissimo con terapia conservativa ?(senza tener conto che se i linfonodi sentinella dovessero risultare entrambi positivi
dovrebbe subire un altro intervento di 3 ore (6+3=9 ore???).

SINO A 3 CM DI DIAMETRO (SALVO CASI PARTICOLARI) TUTTI I TUMORI DELLA MAMMELLA, in qualsiasi sede siano situati, sono suscettibili di TRATTAMENTO CONSERVATIVO

http://www.senosalvo.com/terapia_chirurgica.htm

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua immediata risposta.
prima di tutto devo specificarle che nella diagnosi citopatologica è presente anche questo dato:
SNOMED
1-M 85003
di cui io non conosco il significato e che avevo omesso di scriverle.
il chirurgo che dovrà operarla ha diagnosticato che entrambi i noduli alle mammelle sono maligni ed invasivi, visto che mia madre da piccola ha avuto una TBC POLMONARE e una MENINGITE TUBERCOLARE ritiene oppurtuno che non venga sottoposta a radioterapie che dovrebbe essere eseguita dopo una quadrantectomia e nello stesso tempo una chemioterapia per l'altra mammella, pertanto questo chirurgo ci ha specificato che per debellare totalmente i due noduli e possibili metastasi la strada migliore è quella di una mastectomia bilaterale con l'immediata immissione di una protesi temporanea.
durante l'intervento mi ha detto che verrà prelevato il linfonodo ascellare della parte destra (perchè è quello colpito),il quale verrà analizzato e il risultato di queste analisi sarà disponibile circa 15 giorni dopo l'intervento; qualora questo risultasse positivo mia madre dovrebbe affrontare un ciclo di chemioterapia e successivamente,dopo alcuni mesi, subire l'operazione per il cambio della protesi da provvisoria a definitiva.qualora le analisi riscontrassero la negatività del linfonodo mia madre non dovrebbe fare alcuna radioterapia nè chemio.
la durata dell'intervento di mastectomia e di impianto della protesi dovrebbe durare circa 5/6 ore.
questo è tutto quello che è a mia conoscenza.
la prego di farmi sapere qualcosa al riguardo.
in attesa della sua risposta la ringrazio per il tempo concessomi e le porgo cordiali saluti.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Dottore, ho appena riletto il suo messaggio.
il nodulo della mammella destra è in realtà di 2,5 CM e lei mi ha scritto che tutti i tumori fino a 3 CM sono curabili con terapia conservativa tranne in alcuni casi.
Quali sono i casi particolari in cui è "obbligatoria" la mastectomia? potrebbe essere proprio il caso di mia madre? grazie ancora per la risposta
[#4]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
Se ci sono controindicazioni alla radioterapia è corretto, ma non comprendo perchè l'analisi del linfonodo sentinella venga eseguito solo su un cavo ascellare.
Se ho capito bene.
[#5]
dopo
Utente
Utente
ha capito perfettamente perchè il nodulo sulla mammella sinistra è di dimensioni (1CM) ridotte e non ha interessato i linfonodi ascellari. da quello che le ho scritto volevo chiederle un parere sulla situazione medica di mia madre (preoccupante o buone possibilità di guarigione).
potrebbe anche spiegarmi il significato di questo codice:
SNOMED
1-M 85003
perchè il chirurgo non mi ha spiegato cosa significa ed io non riesco a capirlo, la ringrazio ancora per l'attenzione e la saluto
[#6]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
C'è poco da spiegare : è un codice

http://www.ihtsdo.org/snomed-ct/
di
http://www.snomed.org/

Sa che non riesco a comprendere cosa intenda dire con

>>ha capito perfettamente perchè il nodulo sulla mammella sinistra è di dimensioni (1CM) ridotte e non ha interessato i linfonodi ascellari>>

come si fa a sapere se abbia o meno interessato i linfonodi se non si fa l'analisi del linfonodo sentinella?

Un tumore di 1 cm potrebbe interessare, e come, i linfonodi omolaterali.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Sia dalla mammografia + ecografia iniziale che dall'ago aspirato collegato al macchinario per l'ecografia, entrambi i dottori (quello che ha eseguito la mammografia e quello che ha eseguito l'ago aspirato) hanno escluso l'interessamento dei linfonodi ascellari sulla parte sinistra mentre hanno evidenziato la parte destra come interessata.
Questo è tutto quello che so.
Per quanto riguarda lo SNOMED so che è un codice ma volevo sapere se specificava alcuni dati relativi alla situazione di mia madre oppure è ininfluente al referto.
La ringrazio e la saluto
[#8]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
E' ininfluente per la sua informazione.

Sul primo problema invece non riusciamo ad intenderci.

Se fosse attendibile l'esame ecografico per valutare lo stato dei linfonodi ci risparmieremmo l'analisi del Linfonodo Sentinella con grande risparmio di tempo e denaro.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Le ripeto, questo è quello che mi hanno detto ed, essendo io del tutto ignorante in materia, io non posso aggiungere altro.
Pensa che qualcosa sia stata sottovalutata e che l'intervento che è stato scelto non vada bene?
Le pongo un'altra domanda.
Mia madre ovviamente e comprensibilmente, in questi giorni ha un'enorme paura ed io non so come rassicurarla, ho paura di dirle qualcosa che poi non rispecchi la realtà.
Considerando i risultati dell'ago aspirato che le avevo scritto, può dirmi che margini di guarigione ha mia madre?
Mi scuso se le arreco ulteriore disturbo.
Grazie per le risposte.
[#10]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
A questa ultima domanda si potrà rispondere con l'istologico definitivo, con le caratteristiche biologiche della malattia e con lo STATO LINFONODALE DI ENTRAMBI I CAVI ASCELLARI.
[#11]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio nuovamente per le sue risposte.
chiederò al chirurgo che ha in cura mia madre informazioni relative a quanto lei mi ha detto sul cavo ascellare sinistro e non appena avrò i risultati definitivi le chiederò nuovamente consiglio.
per ora la ringrazio e mi scuso per il disturbo arrecatole,distinti saluti
[#12]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 31,8k 1,2k 77
Si volentieri anche perchè sono curioso professionalmente di sapere il perchè di tale versione.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
Le ho scritto alcuni mesi fa per chiederLe un consulto relativo alla salute di mia madre riguardante un carcinoma duttale di tipo infiltrante presente in entrambe le mammelle.
Il 1° giugno 2010 mia madre è stata sottoposta a mastectomia bilaterale e ricostruzione con protesi, è stato altresì effettuato, successivamente, lo svuotamento ascellare dx risultato positivo all'esame (quello sinistro è risultato negativo)
Dall'esame istologico i risultati sono i seguenti:
Per il primo nodulo:
Classificazione TNM sec. UICC 2009: pT2 PN0 pMx G2 Stadio IIA
Recettori per estrogeni: positività nel 10% delle cellule neoplastiche, l'intensità della colorazione è moderata, l'indice di immunoreattività è 2
Recettori per progesterone: positività nel 40% delle cellule neoplastiche, l'intensità della colorazione è forte, l'indice di immunoreattività è 6
L'indice di proliferazione valutato mediante Ki-67 è pari al 40%
Negatività di membrana delle cellule neoplastiche per l'espressione del recettore HER2/neu score (O)
PER L'ALTRO NODULO:
Classificazione TNM sec. UICC 2009: pT1c PN0 pMx G2 Stadio IA
Recettori per estrogeni: positività nel 80% delle cellule neoplastiche, l'intensità della colorazione è forte, l'indice di immunoreattività è 9
Recettori per progesterone: positività nel 80% delle cellule neoplastiche, l'intensità della colorazione è forte, l'indice di immunoreattività è 9
L'indice di proliferazione valutato mediante Ki-67 è pari al 5%
Negatività di membrana delle cellule neoplastiche per l'espressione del recettore HER2/neu score (O)
(L'esame contiene innumerevoli dicitura spero di averLe riassunto le più importanti)

Successivamente abbiamo ricevuto il risultato dell'esame istologico dei linfonodi (il quale ancora non è in mio possesso) ma è stato specificato che su 17 linfonodi prelevati tutti risultano essere NEGATIVI.
Dalla Tac risulta tutto regolare, i valori dei marcatori tumorali sono buoni, siamo in attesa di scintigrafia da effettuare il 6 settembre.

A seguito del primo controllo con l'oncologo questi ha consigliato a mia madre un ciclo di chemio per un totale di 6 sedute da iniziare tra pochi giorni.

Volevo chiederLe se anche per lei mia madre ha bisogno di chemioterapia o potrebbe essere curata diversamente.

RingraziandoLa per l'attenzione Le porgo i miei più cordiali saluti.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test