Utente 167XXX
Gentilissimi Dottori, sono qui per richiedere un consulto per quanto riguarda mio padre.Qualche giorno fa è stato portato al pronto soccorso in quanto era in stato confusionale(alle domande che gli venivano poste rispondeva in modo errato e/o incerto ed erano domande semplici).Dopo aver effettuato una TAC e una RM che ha confermato la presenza di una massa all'esterno del cervello "attaccata all'osso" (testuali parole del medico)il medico ci ha parlato di possibile meningioma.Dopo poco,però,ha parlato di meningosarcoma e qui cominciano i miei dubbi: il meningosarcoma e il meningioma sono la stessa cosa con la differenza che il primo è maligno mentre il secondo no? E' vero che il meningosarcoma è molto raro e cioè tra il 5 e il 10% dei casi di meningioma? E in caso di meningosarcoma, questo è una metastasi di un tumore in altra sede?Infine, che rischi si corrono e in che percentuale in un intervento di rimozione di meningioma?Grazie!

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Inutile fare ipotesi sul tipo di tumore. E' imperativo avere l'esito dell'istologico di una eventuale biopsia.

Fino a quella data ogni diagnosi istologica è puramente"d'istinto o d'esperienza" ma totalmente priva di certezza.

Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),