Utente 166XXX
Gentili medici,
nel 2002 mio padre è stato operato per tumore di Klatskin. Nel 2005 è stato sottoposto a chemioterapia a seguito di una diagnosi di carcinosi Peritoneale.
Nel 2008 operato per la presenza di fistola artero-venosa addominale si è sentito bene fino a maggio 2010, quando controllando le analisi che faceva periodicamente ha riscontrato un aumento di bilirubina totale 7,5 un CA 19.9 gica 220U/ml e le Piastrine 80.00 k/u. Inizialmente viene eseguita una ecografia: "assenti lesioni focali, vie biliari intrepatiche non ditalate. Non vengono rilevate aree focali" Ipoecogene sospette per lesioni secondarie. Poi viene fatta la TAC "Ispessimento del rivestimento peritoneale a carico dell'emiaddome di destra con associato ispessimento delle pareti intestinali"
Poi una RM Colangio-RM "modesto versento perislenico con diffuso ispessimento dei foglietti peritoneali e delle fasce perirenali". Alla fine viene completato il quadro sanitario con una PET che porta a queste conclusioni:"Esame negativo per patologia neoplastica ad elevata attività metabolica". Non siamo riusciti a conoscere le possibili cause di questo Marcatore CA 19-9 così alto oggi è 500v/ml. Se potete aiutarci in merito a questo nostro problema Vi saremo grati.Distinti saluti e grazie di cuore.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
In considerazione del precedente, della presenza da tempo di interessamento peritoneale, del rialzo del ca 19.9, potrebb essere una ripresa della vecchia situazione; valuterei l'eventualità di un trattamento sistemico.
Tenga conto dei limiti della PET
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 166XXX

La ringrazio per l'immediatezza della risposta.Il trattamento sistemico è possibile effettuarlo avendo le piastrine basse 35.000 ? la bilirubina è nella norma.
Distinti saluti e ancora grazie.