Utente 595XXX
Buonasera,
prima di porre il quesito volevo fare un sunto della mia storia clinica:
Nell’anno 1996 ho subito un intervento alla mammella dx di quadrantectomia con esito di carcinoma duttale infiltrante grado G3 ed esito di esame genetico con identificazione della mutazione BRCA2, linfonodi negativi.
Nell’anno 2007 ho avuto un intervento di quadrantectomia o resezione parziale QSE mammella sinistra con il seguente esito:
- focali aree di carcinoma duttale in situ solido e cribiforme G2 con focale comedonecrosi G3 e microcalcificazioni (diametro maggiore mm 4) associata a mastopatia fibrocistica (margini di resezione indenni);
- aree di iperplasia duttale atipica e microfocolaio di carcinoma duttale in situ G2 (margini di resezione indenni), esame linfonodo sentinella con esito negativo.
Da tre anni eseguo blocco estrogenico totale per 5 anni con TAM + LHRH analogo.
Il mio QUESITO è riferito agli ultimi esami del sangue eseguiti dove risulta un’alterazione del CA 19.9 GICA (valore registrato 51), un valore alterato nelle urine di LEUCOCITI (210) e di ERITROCITI (20).
Volevo capire quale potrebbe essere la causa di questi valori alterati.
Vista la caratteristica di questo marcatore l'unico eventuale sintomo registrato è un indolenzimento nella zona dx dell'addome a quattro dita sotto il fegato.
In attesa di una Vostra valutazione Vi ringrazio e cordialmente saluto.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
I marcatori tumorali sono aspecifici e possono aumentare per cause non tumorali

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/75-marcatori-tumorali-tumor-markers.html

Vanno sempre interpretati anche nel contesto clinico-strumentale e comunque i valori che riferisce sono "quasi" normali. Li farei ovviamente consultare al suooncologo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 595XXX

Grazie per la celere risposta.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente 595XXX

Gentilissimo Dott. Catania,
dopo una valutazione da parte dell'oncologo, in seguito ai valori del Ca 19.9 e all'indolenzimento nella zona dell'addome, mi è stata prescritta una colonscopia ed una tac all'addome completo + pelvi con e senza Mdc.
Avendo effettuato per ora solamente la colonscopia, qui di seguito riporto il seguente referto:
“SI RISALE FINO ALL’ULTIMA ANSA ILEALE CHE APPARE REGOLARE. VALVOLA ILEO CECALE REGOLARE. PLICA MODICAMENTE IPERTROFICA IN PROSSIMITA’ DEL CIECO CHE SI SOTTOPONE A BIOPSIA. NORMALE PATTERN VASCOLARE IN TUTTI I TRATTI ESPLORATI. SI SEGNALA DECORSO COLICO TORTUOSO IN DOLICOCOLON”
IN ATTESA DI ISTOLOGICO

A tal proposito vorrei capire che cosa si intende per "plica ipertrofica".
RingraziandoLa, resto in attesa di una Sua valutazione e cordialmente saluto.

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In anatomia plica vuol dire " sollevamento o ispessimento di un tessuto" e se ipertrofica il sollevamento è ulteriormente accentuato. In sè non vuol dire nulla perchè solo la biopsia può specificarne il significato.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 595XXX

Grazie mille Dott. Catania, sempre gentilissimo!

[#6] dopo  
Utente 595XXX

Gentile Dott. Catania,
riporto di seguito il referto della biopsia del colon eseguita su plica ipertropfica:
DIAGNOSI: COLITE CRONICA CON IPERPLASIA FOLLICOLARE ED EROSIONI SUPERFICIALI.
A tal fine vorrei capire cosa si intende per iperplasia follicolare, se la colite può derivare dal fatto che assumo Tamoxifene 20 mg, quali cibi si possono mangiare (anche se io seguo un'alimentazione molto regolare, principalmente: frutta, verdura, riso integrale, farro, orzo ecc., yogourt, latte soia.....) e che tipo di terapia bisogna seguire.
Grazie infinite per la Sua disponibilità.
Cordialmente

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che ci sia una correlazione con la terapia che assume.
Per l'approfondimento da Lei richiesto provi a ripostare in specialità COLONPROCTOLOGIA e stia tranquilla

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 595XXX

Grazie di tutto, sempre molto cortese!
Cordiali saluti