Utente 172XXX
Gentile dottore,
ho 24 anni e nei mesi scorsi mi sono sottoposta a molti esami a causa di una linfoadenopatia e febbre. I miei analisi (ripetuti ogni mese per 3 mesi, gli ultimi risalgono ai primi di agosto) evidenziavano una neutropenia. Dopo molte ricerche (ecografie che descrivevano i miei linfonodi come reattivi, tipizzazione linfocitaria, rx al torace e esami del sangue) i tre dottori che mi hanno seguita hanno ricondotto il tutto a un infezione da PARVOVIRUS. I tre dottori in questione erano il mio dottore di base, un' infettivologa ed un'ematologa. Da li non ho più avuto nessun tipo di disturbo.
Venerdì scorso ho notato un livido molto grande (6 cm circa) sulla natica, il quale mi provocava dolore solo se ci premevo sopra. A vederlo mi ha veramente spaventata, non ho mai avuto un livido di quelle dimensioni, ma la cosa peggiore è che non ricordo nessun urto che potrebbe aver favorito un'ematoma del genere! ... Ho cercato di non dargli peso, ho applicato quotidianamente una crema apposita e oggi (a distanza di 3 giorni) l'ematoma è quasi scomparso del tutto. Mi ero tranquillizzata attribuendo questo a un caso circoscritto, quando stamani vedo un altro livido di circa un centimetro sulla mano, sotto il pollice, tra la mano ed il polso... Non mi fa dolore nemmeno se premo e il colore è molto meno accentuato dell'altro. Dottore, quando l'ho visto sono scoppiata a piangere, sono disperata! Devo ricominciare di nuovo l'iter di esame che mi hanno fatto impaurire a morte? Come mi devo comportare?
Devo aggiungere che in questi giorni ho fatto caso di aver urtato contro un tavolo con la gamba e nonostante questo non mi è venuto nessun livido (quindi potrei escludere la fragilità capillare). La parola leucemia rimbomba nella mia testa in continuazione...

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Perchè posta in Oncologia ?

Starei tranquilla e al massimo farei un controllo con l'ematologo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Mi scusi dottore, forse ho sbagliato ma credevo che la leucemia fosse un tipo di cancro... Secondo lei farei bene a ripetere gli esami o dovrei darmi qualche altro giorno di tempo per vedere se compaiono altri lividi?

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Già siamo alla paura della leucemia ????? (^__^)

Farei un controllo ematologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 172XXX

Si dottore, purtroppo ho paura della leucemia. I lividi non sono un segnale di questa malattia? E poi considerando che avevo i neutrofili bassi il quadro tornerebbe purtroppo... C'è un modo, che lei sappia, per distinguere i lividi normali dai lividi di un leucemico? Ho sentito dire che i lividi di un leucemico guariscono in tempi molto lunghi, è vero? Il mio maxi livido di venerdì è praticamente guarito in 3 giorni...

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma la smetta !
Non vede che non le rispondo neanche (^__^)

Un livido guarito in tre giorni...e già pensa alla leucemia ???

Faccia una visita che la tranquillizzerà del tutto e la smetta di rastrellare spazzatura sulla rete con il risultato solo di accrescere la sua ansia.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 172XXX

Grazie mille dottore, mi ha molto tranquillizzata. Ero in preda al panico. Devo davvero smettere di scrivere nei forum di NON medici e di sentirmi rispondere puntualmente: "Corri a fare le analisi!!! Oddio, ho avuto una esperienza simile alla tua, muoviti, non c'è tempo da perdere!".
Meno male esiste questo sito.
Ho deciso di darmi un ultima chance: al prossimo livido non giustificato correrò da un ematologo. (Il piccolo livido sulla mano è già sparito da ieri...)
Grazie ancora per le sue rassicurazioni e anche per le sgridate! :)

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma c'è anche la via di mezzo più sensata : parlarne con calma con il suo curante.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com