Utente 538XXX
Salve, premetto che sono un soggetto abbastanza ansioso e ipocondriaco.
Le scrivo in quanto da anni, saranno più di 10 su 27 (la mia età), ho un gonfiore nell'angolo mandibolare dx sotto l'orecchio.

Ricordo questo gonfiore ma forse un pò più piccolo rispetto a questi ultimi anni (saranno 2-3 che ormai mi sembra più ingrossato)

Toccandolo con le dita è duro e poco mobile vista la posizione, ma lo ricordo da tempo così.
La grandezza credo si aggiri sui 3 cm e va dall'angolo mandibola all'attaccatura interna dell'orecchio.

Non ho alcun altro sintomo..

Ricordo che per altre cose (tachicardia causata da caffè concentrato che mi fece diventare più ansioso e con un pò di sonnolenza), un paio d'anni fa mi fecero anche la visita per la tiroide senza riscontrare nulla e le analisi erano nella norma. In quella occasione ne parlai minimamente con l'amico medico (reparto medicina) che mi fece i vari controlli, dicendomi che in caso dovevo farmi radiografia e che sicuramente si trattava di un linfonodo. Ma ne parlammo in maniera superficiale non riprendendo più quel discorso.

Sarà che da allora sono diventato molto più ansioso e ipocondriaco, ma ultimamente lo sento come fastidioso con i movimenti del collo, soprattutto negli ultimi giorni mi sono parecchio fissato a questa cosa al punto di sentire la pelle che tira con il viso rivolto verso l'alto e nel lato opposto.

Ho molta paura, mi impressiono anche di una semplice puntura.
Forse leggendo su internet questa paura è aumentata, leggendo qua e là su linfonodi ecc.

Secondo lei cosa potrebbe essere?

La ringrazio per la sua risposta.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

secondo me nulla di grave. Suggerirei una visita clinica ed eventualmente un esame ecografico presso il proprio medico curante.

Cari saluti
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it