Utente 224XXX
Salve a mio suocero è stato riscontrato un carcinoma al colon-retto. Sottopongo alla vostra attenzione i risultati della colonscopia fatta qualche settimana fa.
descrizione:
campione a) esame urgente- polipectomia endoscopica-sigma
campione b) esame urgente- biopsia endoscopica-sigma
descrizione macroscopica:
campione a) sigma alto. tre frammenti
campione b) sigma basso. frammenti multipli
diagnosi microscopica:
campione a) polipo iperplastico.
campione b) tubuli ghiandolari distorti con aspetto cribriforme contenenti necrosi (adr).
E' possibile sapere di più.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il referto parla di polipo iperplasico e di un aspetto ghiandolare con tubuli distorti con aspetto a setaccio(cribiforme) con aree di necrosi.
Non leggo la dizione carcinoma cribiforme.
Ha omesso qualche cosa?
Le saremmo grati di riportare senza alcuna modifica la risposta dei referti.
In alcuni casi, la sola biopsia, non permette di fare una diagnosi di carcinoma, ed è quindi necessario eseguire un' asportazione della lesione, questa è indicata quando clinicamente la lesione è sospetta.
La valutazione può essere fatta solo dall'endoscopista che ha eseguito l'esame.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Quello che ho scritto è esattamente quello riportato sui risultati. Il dottore (chirurgo) dopo aver visto i risultati ha detto carcinoma, ma la cosa ci è sembrata a tutti alquanto strana visto che questa parola non è riportate nei risultati. Grazie per la risposta

[#3] dopo  
Utente 224XXX

possiamo pensare che la "diagnosi" fatta dal medico a cui ci siamo rivolti è stata troppo affrettata sulla base dei soli risultati della colonscopia?

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Come le dicevo, non sempre la biopsia cade nella zona in preda a trasformazione neoplastica, questo potrebbe essere successo nel caso di suo suocero, ma il collega, anche in assenza di conferma, reputa la neoformazione fortemente sospetta.
A distanza non mi è possibile dirle altro, ma ritengo che tale lesione vada in ogni caso asportata.Sulla porzione di sigma resecato, sede della lesione, verrà effettuato l'esame istologico definitivo.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#5] dopo  
Utente 224XXX

Grazie per la sua disponibilità.

[#6] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla, mi tenga informato
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#7] dopo  
Utente 224XXX

Salve volevo farle sapere che mio suocero si è sottoposto all'operazione. Volevo sottoppore alla sua attenzione i risultati dell'esame istologico.
Descrizione
a-h= sigma+ retto medio. Anello prossimale. Anello distale.

Descrizione Macroscopica

A-F sigma-retto medio: segmento di grosso intestino di cm 28; a 2 cm da un margine è presente una neoplasia ulcerata di cm 3 di diametro che infiltra il grasso pericolico.
A-B= neoplasia.
C-F= linfonodi pericolici.
G = anello prossimale.
H= anello distale.
S.S

Diagnosi Microscopica
A-B = adenocarcinoma colico ben differenziato, ulcerato, infiltrante il tessuto adiposo pericolico.
C-F= 4 dei 15 linfonodi repertati sono metastatici. Sono inoltre presenti focolai di infiltrazione neoplastica del tessuto adiposo perilinfonodale.
G-H= non lezioni neoplastiche.

IL chirurgo che ha operato mio suocero ha detto che adesso deve sottoporsi ad una cura, consigliandoci un oncologo. Potrei avere dei chiarimenti su risultati dell'esame istologico, la cura si riferisce a chemioterapia?

[#8] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione microscopica si evince che il tumore oltre ad interessare a tutto spessore la parete intestinale si è diffuso anche a livello linfonodale e nel grasso perilinfonodale
Questo è uno stadio di malattia tumorale dove è necessaria effettuare dei cicli di chemioterapia per "distruggere" eventuali cellule che, partite dalla parete intestinale, potrebbero aver superato la barriera linfonodale e potrebbero creare metastasi in altri organi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#9] dopo  
Utente 224XXX

Quindi il tumore è in uno stadio avanzato?

[#10] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gli stadi sono 4.
La descrizione microscopica descrive un terzo stadio.
Stadio nel quale è necessario eseguire una chemioterapia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com