Utente 177XXX
Buongiorno volevo chiedere un'informazione, mia sorella ha 34 anni, operata di tiroide con iodio radioattivo nel 2003 e nel 2006 di endometriosi nel 2008 ha avuto un aborto terapeutico per agenesia del corpo calloso del feto e nel 2009 ha avuto un figlio normale..A settembre del 2011 da una eco-addominale sono risultati linfoadenopatie addominali diffuse.Ha fatto subito Risonanza magnetica, TAC e PET che hanno ipotizzato"solo" un tumore al retto.Quindi ha fatto colonscopia e gastroscopia che però sono risultate negative, non vi è presenza di nessun tumore solo emorroidi.Si è passati quindi ad effettuare in endoscopia la biopsia dei linfonodi ingrossati (almeno 2 di 5 cm) e aprendo il chirurgo ha riscontrato un pacchetto linfonodale ma non ha saputo dire se si tratta di un linfoma o se al contrario il tumore è da un'altra parte, visto che PET e TAC non hanno evidenziato niente tra 15 giorni dovremmo avere la risposta della biopsia ma il medico ritiene che qualcosa c'è.Tutti I markets tumorali però sono negativi. La mia domanda è questa potrebbe non essere cancro?? Potrebbe essere un'infezione (turbercolosi o sarcoidosi) e se invece si tratta di cancro come è possibile che nessun esame ne ha evidenziato la presenza??Vi ringrazio della risposta sono davvero preoccupata

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se hanno fatto una biopsia è perchè con le indagini sin qui esegiuite non è stato possibile arrivare alla diagnosi.

Quando avrà l'esito della biopsia riposti in AREA GASTROENTEROLOGIA con la stessa premessa che ha fatto a noi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com