Utente 183XXX
Gentili dottori,
sono ancora a parlare di mia madre, 63 anni, soggetto asmatico e allergico a moltissimi farmaci (vi ho scritto negli scorsi anni per i suoi broncospasmi gravi ora passati).
Ora purtroppo si è arrivati addirittura alla scoperta di un carcinoma al seno (duttale).

Ieri è stata operata, asportazione di tutti i linfonodi ascellari del seno dx, tolto nodulo maligno di circa 2,5 cm e tolto altro nodulino di circa 5 mm trovato in sede operatoria.
Nella biopsia effettuata prima di tale operazione (ago aspirato) il nodulo maggiore (il minore non si vide) e il linfonodo sentinella erano risultati purtroppo maligni.

Tra 10 giorni nuovo esito della biopsia effettuata ieri.

Il mio terrore sono le metastasi che hanno già portato via mio padre nel 2009.
Quello che non ho capito: anche se è stato tolto il tumore, c'è la possibilità che qualche cellula maligna sia andata già "in giro" altrove?

Non le hanno fatto fare nessuna cura prima dell'operazione.

Scusate se le mie informazioni sono poco tecniche ma ci capisco ancora poco a riguardo.
grazie di cuore.
cordiali saluti.


[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Questa possibilità teorica ovviamente esiste ma per dare una valutazione più attendibile occorre avere il referto istologico definitivo.
La possibilità esiste ma stiamo parlando di una malattia letale sino agli anni 80, mentre attualmente la maggioranza dei malati torna ad una vita perfettamente normale.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Gentilissimo Dr. Catania,
la ringrazio per la sua risposta.

Quindi la grandezza e tipologia dei noduli non preannuncia nulla, giusto?
E mi dice anche che qualora fosse un tumore metastatico con le cure appropriate non rischia la vita?

Calcoli che sin dalle prime ecografie effettuate (dopo la mammografia) a mia madre dissero sempre che doveva stare tranquilla e non sarebbe morta di questo..ma la paura resta..

Grazie ancora di cuore.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Il diametro del tumore e lo stato dei linfonodi ascellari sono parametri importanti ma ce ne sono altri altrettanto importanti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 183XXX

eccomi, allora, l'istologico ha evidenziato:

nodulo maligno di 2,5 cm
nodulino maligno di 6 mm
4 linfonodi su 9 positivi

operazione: tolta parte del seno con noduli più intero cavo ascellare dx

Oggi fatte ecografie a fegato, milza, utero e reni: tutto pulito

Al cervello e ai polmoni non vogliono ripeterle perchè in altra sede vennero fatte alla mia mamma un anno fa...ma lei non pensa sia meglio comunque rifarle, visto che è passato un anno?

Scintigrafia ossea il 7 dicembre.

Grazie.