Utente 240XXX
Buonasera. a mia madre di 67 anni e senza problemi pregressi, durante uno screening gli e' stato diagnostica un adenocarcinoma al colon destro. E' stata operata e ora sta bene ed e' in attesa della visita oncologica. Vi posto di seguito l'esito dell'istologico. Vorrei sapere gentilmente cosa le aspetta e le aspettative di vita. Grazie.giudizio diagnostico:
ADENOCARCINOMA DEL GROSSO INTESTINO

GRADO ISTOLOGICO 2 sec. WHO con associata componente MUCINOSA (10%)
Sede: Colon ascendente
Configurazione macroscopica: PLACCA STENOSANTE
Dimensione max: CM. 6
Profondita' di infiltrazione tumorale: INFILTRAZIONE DELLA SOTTOSIEROSA (mm 5 infiltrazione oltre la tonaca muscolare)
Invasione vascolare: PRESENTE
Invasione di vasi venosi extramurali: NON OSSERVATA
Invasione perineurale: NON OSSERVATA
Bordo tumorale di crescita di tipo INFILTRATIVO
Infiltrazione linfocitica peritumorale: SCARSA
Budding tumorale: PRESENTE di basso grado
Superficie sierosa pericolica: INDENNE
Margine di resezione prossimale e distale: MARGINI INDENNI
Margine di resezione radiale (solo per i tumori del retto)
Linfonodi periviscerali (nr. 12) con METASTASI ADENOCARCINOMA (1/12)
Reperti associati: IPERPLASIA REATTIVA IN LINFONODO DELLA COLICA MEDIA

DUKES mod.sec. Astler e Coller: C2 Classificazione sec. UICC/AJCC 2010 : pT3 pN1 (STADIO IIIB)

[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
sua madre è stata sottoposta a resezione di una neoplasia dell'intestino che appare localizzata alla sede di partenza pur con estensione ad uno dei linfonodi regionali. Lei non specifica se sono stati eseguiti altri esami per escludere metastasi a distanza, quindi attenendosi allo stadio, così come viene riportato nell'esame istologico (IIIB o C2 sec. Astler e Coller mod.), è indicato sottoporre sua madre ad una chemioterapia precauzionale (il termine tecnico è "adiuvante").
Comunque sarà l'oncologo, che avrà come riferimento, a porre l'indicazione ed a dettagliare il programma di trattamento.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro