Utente 655XXX
Buon giorno. Non essendo medico e non avendo alcuna dimestichezza nel merito, vi chiedo scusa per il modo di descrivere il problema e per fare ciò mi avvarrò di quanto al momento in mio possesso.
Mia moglie ha 52 anni ed a seguito di una visita effettuata presso una struttura ospedaliera, le è stato riscontrato quanto segue:
MATERIALE INVIATO: A) valutazione idonea dell'aspirato B) FNA mammella in stereotassi C) Materiale raccolto con membrana. NOTIZIE CLINICHE: Metodo di localizzazione: ecografia; Calibro ago: 21G; numero prelievi: 2 ; Posizionamento ago: ottimo; Lasciato repere: NO; GIUDIZIO RADI0LOGICO: Tipo di lesione: lesione stellata Sede: Q1 mammella sinistra; M4 Maligno Osservazioni: voluminoso nodo spiculato con retrazione della cute + linfonodo alterato.
Reperto microscopico: presenza di cellule epiteliali di tipo duttale con atipie nucleari di gado intermedio disposte in lembi irregolari e isolate. Il reperto è compatibile con lesione di tipo evolutivo a comportamento biologico maligno. Giudizio diagnostico: referto citologico C5 - Positivo per malignità.
REFERTO CONCLUSIVO: la mammografia di screening ha evidenziato a sinistra in Q1 un nodo parenchimale a margini spiculati di circa 2 cm (R5). Alla paziente sono state eseguite: visita clinica; mammografia mirata; ecografia; prelievo citologico eseguito sotto guida ecografica. Esame obiettivo: nodo palpabile, duro, ipomobile, non dolente con retrazione della cute. L'esame ecografico evidenzia una formazione nodulare ipoecogenica a margini irregolari di circa 19.6 mm e piu' medialmente altri 2 nodi di circa 1 cm. Nel cavo ascellare sinistro si rileva una formazione ovalare, disomogenea da verosimile linfonodo alterato. Il prelievo citologico eseguito con ago sottile 22G ha dimostrato presenza di cellule epiteliali di tipo duttale con atipie nucleari di grado intermedio disposte in lembi irregoolari e isolate. Il reperto è compatibile con lesione di tipo evolutivo a comportamento biologico maligno (C5)
CONCLUSIONI: reperto di lesione evolutiva a sinistra in Q1
INDICAZIONI: il reperto descritto a sinistra necessita di exeresi chirurgica.

I medici ci hanno prospettato l'asportazion chirurgica della mammella sinistra nonchè dei linfonodi all'ascella.
Ritenete corretta l'indicazione?
Nella realtà qial'è lo stato attuale dell'evoluzione del tumore?
E' guaribile?
Come?
Quali sono soprattutto le prospettive di vita future?
Qualsiasi altra informazione che riteniate opportuna darmi sarà gradita.
Vi ringrazio in anticipo e vi porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
64173

Cancellato nel 2010
Carissimo,
le indicazioni dei Medici che stanno seguendo sua moglie mi sembra siano corrette. Hanno escluso la possibilità di eseguire il linfonodo sentinella poichè un linfonodo, agli esami strumentali, sembra essere coinvolto dalla malattia. Per quanto rigurada la scelta della mastectomia (asportazione completa della mammella)e non della quadrantectomia (asportazione di una parte della mammella, cioè il quadrante interessato dalla lesione) credo che abbiano influito la retrazione cutanea (fattore che può non essere favorevole) e la visita clinica (sempre fondamentale per tutte le valutazioni).
Dopo l'intervento chirurgico, quando sarà disponibile l'esame istologico ed immunoistochimico del pezzo operatorio, sarà possibile avere un quadro più preciso e quindi rispondere ad alcune delle sue domande a cui in questo momento non posso rispondere. E' comunque probabile che sua moglie debba poi sottoporsi ad alcuni cicli di chemioterapia.

Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Dr.ssa Simona Mazzola
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia

[#2] dopo  
Utente 655XXX

Grazie Dottoressa per la risposta e per la celerità nell'inviarla.
Ad intervento effettuato mi permetterò di inoltrarle gli ulteriori elementi al fine di ottenere un suo gradito parere nel merito.
Grazie ancora di tutto.

[#3] dopo  
64173

Cancellato nel 2010
Sarò felice di ricevere le informazioni che mi invierà nella speranza di poter essere di aiuto.

Buona giornata
Dr.ssa Simona Mazzola
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia