Utente 321XXX
Buongiorno, a mio papà 77 anni, oggi hanno diagnosticato una situazione molto complessa ( di cui vi scrivi la diagnosi della TAC) non operabile; Martedì farà la biopsia e poi gli daranno la terapia. Ciò che non mi è ancora chiaro e quasto: Quanto potrà vivere, mesi anni.......soffrirà molto?? Chiaramente le situazioni cambiano da caso in caso, ma desideravo sapere le statistiche cosa dicono confrontando con questa relazione.
Grazie e una Serena PAsqua.

TC
TORACE - ADDOME COMPLETO (SENZA E CON CONTRASTO)
Contesto clinico: sospetti noduli epatici.
Esame TC eseguito sia prima che durante somministrazione e.v. di mdc (120 ml Vislpaque).
In corrispondenza del processo uncinato del pancreas si documenta una volumilnosa lesione
ipovascolare eteroformativa primitiva del diametro assiale di circa 6,5 cm e a margini irregolari. La lesione eteroformativa infìltra la vena mesenterica superiore, che presenta trombi neoplastici
valle fino alla confluenza portale e concomitano altri difetti di rimpimento di significato trombotico in alcuni rami venosi a monte della vena mesenterica superiore e la presenza di circoli collaterali venosi; la lesione eterologa presenta inoltre rapporti di contiguità con l'arteria mesenterica superiore, con l'aorta addominale sottorenalee la porzione discendente del duodeno. Trombosi dei rami venosi sovraepatici delle sezioni dì destra. Lieve dìlatazione del dotto pancreatico principale.Fegato con morfologia e dimensioni nei limiti della norma, occupato da multiple lesioni secondarie a carico delle sezioni di destra e sinistra (la maggiorparte del diametro di circa 4,5 cm a livello IV segmento).Colecisti distesa, apparentemente alitiasica. Non dilatate le vie biliari intra ed extraepatiche. Nei limiti la milza. Linfonodi all'ilo epatico e in sede porto-cavale ( diametro massimo di circa 3 cm).non espansi a livello dei surreni. Reni con regolare morfologia. Estroflessioni diverticolari del sigma.Aorta addominale a profili intimali irregolari ( ulcere di placca croniche) con deposizioni parietali trombotiche. Fegato con morfologia e dimensioni nei limiti della norma, occupato da multiple lesionisecondarie, a carico delle sezioni di destra e di sinistra (la maggiore del diametro di arca 4,5 cm a livello del IV segmento). Colecisti distesa, apparentemente alitiasica. Non dilatate le vie biliari Infra ed extraepatiche. Nei limiti la milza. Linfonodi all'ilo epatico e in sede porto-cavale (diametro massimo circa 3 cm). Non espansi a livello dei surreni. Reni con regolare morfologia. Estroflessioni diverticolari del sigma. Aorta addominale a profili intimali irregolari (ulcere dì placca croniche) con deposizioni parietali trombotiche. Non versamento libero endoaddominate. Non lesioni infiltrative parenchimali polmonari a carattere primitivo e secondario. Segni di enfìsema centrolobulare, prevalenti a carico dei lobi superiori. Non versamento pleuro-pericardico.Non linfoadenomegalie significative in s sede mediastinica ed ilare

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la situazione da lei rappresentata è quella di una voluminosa lesione pancreatica in fase molto avanzata (metastasi epatiche).

Fermo restando la variabilità individuale e la non esaustività di una valutazione online, è possibile affermare che tale malattia, quando non operabile, è gravata da alto tasso di mortalità ad un anno dalla diagnosi.

Potrà, se desidera, potrà ulteriormente documentarsi leggendo questo articolo
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1806/il-cancro-del-pancreas-cause-sintomi-diagnosi-e-terapia-del-big-killer.html

I miei più cordiali saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it