Utente 799XXX
Buon giorno. Mio padre (anni 83 ben portati) ha eseguito, in seguito a leggero stato febbrile, ingrossamento del collo, perdita peso, tosse secca ed affaticamento una T.A.C. di cui Vi riporto l'esito:
Esame effettuato senza e con EMDC EV.
A livello medistinico si apprezzano linfonodi aumentati di volume in paratracheale alta a dx ,nella loggia del paretra, al di sotto dell'arco aortico alla biforcazione tracheale e in intertracheo-bronchiale.
In sede ilare sinistra si apprezza tessuto solido che ingobla il ramo principale dell'arteria polmonare di sinistra.
E' presente ateletassia nel segmento anteriore del lobo superiore e della lingula.
Abbondante versamento pleurico omolaterale.
Nel parenchima polmonare dx non si apprezza formazioni nodulari.
I reperti descritti appaiono sospetti per neoformazione.
Appare utile proseguire il diagnostico con esame broncoscopico.
Le chiedo, gentilmente, di aiutarmi a capire lo stato delle cose, cure ed eventuali possibilità di sopravvivenza. Grazie di cuore e porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Dalla descrizione è verosimile che si tratti di una neoplasia, ovvero un tumore maligno. E' necessario comunque effettuare una tipizzazione, tramite almeno biopsia, per capire il tipo di tumore e valutare, considerando comunque l'età e lo stato di performance generale, il tipo di iter diagnostico-teraputico da effettuare, sempre ponderando il rapporto rischio/beneficio di ogni procedura.
Cordialità
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi

28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Il quadro TAC orienta per una neoplasia polmonare, avanzata (T4N1Mx), ovvero con invasione locale, metastasi linfonodali, incerte localizzazioni a distanza.
E' indispensabile conoscere il TIPO di tumore, ovvero l'esame istologico, che può essere effettuato mediante biopsia TAC guidata.
Sulla base di questo dato si valuterà l'opportunità ed il tipo di approccio chemioterapico, che in alcuni casi può dare anche risultati apprezzabili.
Auguri.
Giuseppe Finzi

[#3] dopo  
Utente 799XXX

Grazie di esserci. Grazie della solerte risposta. Ieri hanno fatto la Biopsia a mio padre appena saprò qualcosa vi notizierò.
Ancora un grazie e Distinti saluti da Giuseppe (CL).