Utente 819XXX




18/09/2008


Gentili dottori, da 4 mesi ho notato un nodulo in corrispondenza della ghiandola salivare dx.
Ho preso antibiotici su consiglio medico, ananase, antiinffiammatori aulin, bentelan 10 cmpresse da 1 millgrammo. Ma il nodulo e’ rimasto. Inizialmente non era dolorante, ma da un paio di settimane comoncia a farmi un po’ male, in modo non continuativo e con delle leggerissime fitte. In data 4/8/2008 su mie pressioni al mio medico ho fatto una ecografia,

l ed il responso e': in sede sottomandibolare destra si osserva in prossimita' della porzione
mediana della ghiandola salivare, formazione nodulare ovalare a contorni netti con diametri di 2x1 cm. a struttura lievemente disomogenea con vascolarizzazione peri e intranodulare. Si osservano in prossimita' di tale lesione alcuni linfonodi con caratteristiche reattive e diametro massimo di 1 cm.
Normale la ghiandola sottomandibolare sinistra e le parotidi.
in dede intraparotidea destra rilievo di linfonodo con diametro massimo di 8mm.Tiroide simmetrica di morfologia e struttura regolari.
l'alterazione descritta in sede sottomandibolare destra sembra in prima ipotesi di natura flogistica ed e' comunque meritevole di completamento diagnostico con ago aspirato.
esame che ho fatto in data 10/09/2008 parlo dell'ago, aspetto l'esito della biopsia per il 24/09/2008. cosa potete dirmi in base al referto della ecografia?. vi ringrazio per la certa ed esauriente risposta
AGOASPIRATO
24/09/2008

gentili dottori, in data odierna ho ritirato il referto dell'agoaspirato eseguito in data 10/09/2008 ed e' il seguente:

Reperto citologico riferibile a proliferazione ben differenziata della ghiandola sottomandibolare non ulteriormente caratterizzabile nel campione in esame.
Si consiglia verifica istologica della lesione.

vichiedo se questo puo' essere un tumore, e di che natura...benigno, maligno.

e inoltre vichiedo chi e' lo specialista medico che dovra' vedermi per raccogliere il tessuto sufficiente all'esame istologico.
O se sarebbe piu' opportuno a questo punto asportare tutta la chiandola.confido nella vostra perizia.
distinti saluti

RMN

Egregio Dottori. ho fatto la RMN con MDC in data 25/09/2008 le leggo il referto:

Esame eseguito mediante sequenze variamente pesate sui piani assiale e coronale,prima e dopo somministrazione ev di mdc paramagnetico
(GADOVIST), mirato allo studio della regione sottomandibolare.
Sfumata iperintensita' di segnale nelle scansioni a TR lungo ed in quelle FAT SAT a livello del polo inferiore dlla ghiandola sottomandibolare di destra senza franchi contrast enhnacement.
Il reperto potrebbe essere ancora compatibile con gli esiti dell'esame citologico recentemente eseguito.
Ghiandole salivari parotidi e sottomandibolare sinistra regolari per morfologia e dimensioni.
Non linfonodi significativamente ingranditi nei livelli laterocervicali in esame; linfonodo del diametro massimo intorno ai 15mm nel v livello bilateralmente.
Per quanto valutabie non alterazioni di oro-ipo-faringe e laringe.
Cisti da ritenzione nel seno mascellare sinistro

le porgo cordiali saluti


[#1]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Ritengo che una buona visita da un otorino o da un chirurgo maxillo facciale possa essere adatta al suo caso.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 819XXX

gentile dott. D'Angelo, non potrebbe dirmi qualcosa di piu' in base ai referti da me inviati?

ECOGRAFIA, BIOPSIA e RMN.

la ringrazio e la saluto cortesemente

[#3]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
dagli esami non risulta nulla di particolarmente importante; sarebbe utile sentire un otorino o da un chirurgo maxillo facciale per decidere se è il caso di monitorare l'adenopatia (probabile) o eseguire una biopsia escissionale (dubito)
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#4] dopo  
Utente 819XXX

Egregio dott. D'Angelo questa mattina, in data 07/10/2008 ho fifatto la biopsia con ago aspirato, presso una struttura statale di MIlano, avro' l'esito il 22 di questo mese, il radiologo mi ha detto che la ghiamdola e' molto vascolarizzata, significa qualcosa? puo' cortesemente darmi spiegazioni a questo proposito.

la ringarzio vivamente

[#5] dopo  
Utente 819XXX

Egregio dott. D'Angelo questa mattina, in data 07/10/2008 ho fifatto la biopsia con ago aspirato, presso una struttura statale di MIlano, avro' l'esito il 22 di questo mese, il radiologo mi ha detto che la ghiamdola e' molto vascolarizzata, significa qualcosa? puo' cortesemente darmi spiegazioni a questo proposito.

la ringarzio vivamente

[#6]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
attenda il risultato dell'agoaspirato che darà certezze o indicazioni all'eventuali ipotesi fattibili con i limiti del mezzo mediatico.

Non si bagni prima che piova
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#7] dopo  
Utente 819XXX

ringrazio i dottori per le risposte, ma il mio dubbio e' sul fatto che anche questa volta dall'esame citologico non si riesca a capire bene cosa ci sia in questa ghiandola.
In tal caso, quali sarebbero i passi da fare anche in considerazione ai referti di cui sopra.

ECOGRAFIA
ESAME CITOLOGICO
RMN

cordiali saluti

[#8]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Sempre tenendo conto dei limiti del mezzo mediatico, ritengo che monitorizzarlo con ecografia sia il metodo migliore, in caso di aumento, valutarne l'eventuale exeresi in toto.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#9] dopo  
Utente 819XXX

gentili dottori in data odierna ho ritirato il referto di un 2^ agoaspirato fatto il 7/10/2008 su consiglio di un chirurgo OTR, il referto dice:

MATERIALE EMATICO INGLOBANTE ALCUNI TRALCI STROMALI E ALCUNE CELLULE EPITELIALI ISOLATE E IN LEMBI.
NEGATIVA LA RICERCA DI CELLULE NEOPLASTICHE.

a me pare che questo referto sia in netta contrapposizione col primo che parlava di PROLIFERAZIONE BEN DIFFERENZIATA e consigliava l'esame istologico.
cosa potete dirmi al riguardo?

distinti saluti

[#10] dopo  
Utente 819XXX

gentili dottori, chi puo' rispondermi?

vi ringarzio e vi saluto cordialmente

[#11]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
se i dubbi sono così forti faccia revisionare i vetrini del primo e secondo prelievo, ma deve esserci tumore x forza???
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#12] dopo  
Utente 819XXX

gentili dottori, in data 18/12/08, ho ritirato il referto istologico , ve lo leggo e chiedo il vostro dotto parere.

DESCRIZIONE MACROSCOPICA
DUE FRUSTOLI, IL MAGGIORE DI CM.1

DIAGNOSI ISTOPATOLOGICA:

SIALOADENITE CRONICA.
REPERTO NON DIAGNOSTICO DI NEOPLASIA

E' OPERABILE? E' DA TENERE SOTTO CONTROLLO?

[#13] dopo  
Utente 819XXX

gentili dottori avrei anche un altro quesito:

che differenza c'e' fra scialoadenite e sialoadenite.

cordiali saluti

[#14]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
forse una c in meno...
scerzo! è indice di infiammazione delle ghiadole salivari
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#15] dopo  
Utente 819XXX

gentilissimo dot.. d'angelo, la ringrazio per la sua risposta e mi scuso per il ritardo di questo mio post.

vorrei farle 2 domande

la mi patologia, e' da operare, o sola da controllare periodicamente

e poi se una infiammazione cronica puo' danneggiare altre parti dell' organismo.

la ringrazio per le sue cortesi risposte

[#16]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il monitoraggio è utile e comunque non credo che vi siano a rischio altre parti dell'organismo.

I linfonodi sono dei filtri ... (si legga quanto riportato in modo egregio dal Dr Catania)

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)