Cancro prostata consulto terapia migliore

Buongiorno gentili medici,
a mio padre (57 anni) è stato diagnosticato un cancro prostatico con indice di Gleason 7, confinato all'interno della prostata, prendendo solo uno dei due lobi. Da tac e scintigrafia ossea risulta assenza di metastasi. Secondo voi l'opzione migliore sarebbe l'intervento (e se questo, con robot o meno?) o la radioterapia? Inoltre, vorrei gentilmente sapere quale sia approssimativamente il rischio che dopo una di queste terapie il cancro possa ripresentarsi. Vi ringrazio per l'attenzione, Sandra.
[#1]
Dr. Salvo Catania Oncologo, Chirurgo generale, Senologo 33k 1.2k 78
Le consiglierei di ripostare con maggiori dettagli in area UROLOGIA

Tanti saluti

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com


www.senosalvo.com

[#2]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2.1k 119 17
In base al gleason score,(purtroppo ci manca il PSA) la malattia sembrerebbe un rischio intermedio.
Significa che si tratterebbe di una malattia assolutamente curabile in modo radicale in una percentuale di casi che arriva anche fino all'85 percento. Il problema della scelta del trattamento più idoneo (tra intervento chirurgico e radioterapia più o meno associata a ormonoterapia a breve durata, uniche opzioni ritenute "ufficialmente" curative )riguarda molti aspetti inclusa l'età, le patologie concomitanti, le esigenze del paziente. Nei centri più aggiornati in tal senso, al paziente come suo padre è' offerto un approccio multidisciplinare, dandole la possibilità di parlare con l'Urologo e con l'Oncologo Radioterapista nello stesso momento o in momenti rapidamente sequenziali per capire quale per ogni paziente è' la strada più idonea in base alle sue richieste (rischi operatori, funzionalità sessuale, continenza, esito immediato del trattamento, etc).
Bisogna sentire le due "campane" e poi decidere quale "suono è' più armonico" al proprio orecchio. E questo non dipende, a pari efficacia, dalle capacità dialettiche di chi le parla, ma ripeto dalle esigenze del paziente in merito a effetti collaterali e qualità di vita attesa.

Prof. Filippo Alongi
Professore ordinario di Radioterapia
Direttore Dipartimento di Radioterapia Oncologica Avanzata, IRCCS Negrar(Verona)

La prostata è la ghiandola dell'apparato genitale maschile responsabile della produzione di liquido seminale: funzioni, patologie, prevenzione della salute prostatica.

Leggi tutto