Utente 463XXX
dott. CATANIA
Salve, ho 43 anni il 25/07/2017 a seguito di diagnosi di K mammella destra multicentrico + T mammella sx, mi è stato eseguito intervento di mastectomia dx nipple skin sparing + linfadenectomia ascellare dx + ricostruzione con protesi expander Mentor 354 cc. Resezione parenchimale a sx.
Il risultato istologico è il seguente:
Carcinoma duttale infiltrante, di alto grado e con focali aspetti micropapillari, associato a sparsi focolai di carcinoma intraduttale (DIN 3). Dim. max 1,8 cm.
Non si osserva evidenti immagini di infiltrazione vascolare peritumorale. Cute sovrastante e capezzolo indenni.
Rec.Estrogenico: positivo nel 20% delle cellule neoplastiche.
Rec.Progestinico: assente.
Ki67: positivo nel 30% delle cellule neoplastiche.
Hercep Test (dako): Negativo (Score 1+).
Snomed: T-04020.
14 linfonodi ascellari esenti da neoplasia. (pT1c-N0-G3).
Snomed : T-C4710.
A sinistra : Parenchima mammario con un piccolo fibroadenoma e cisti con metaplasia apocrina. Snomed : T-04030.
Vi ammiro tantissimo, e vorrei spiegato meglio il tipo di tumore che ho, cosa mi devo aspettare per il futuro e sapere il suo parere sia sul tipo di intervento che mi è stato effettuato (era necessario lo svuotamento ascellare) e soprattutto sulla terapia da effettuare.
Nell'attesa di vostra risposta, vi saluto calorosamente.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Occorre un volume e forse non basterebbe per correggere alcuni suoi pregiudizi su questa malattia derivati probabilmente da una esplorazione senza guida di informazioni sulla rete.

Nessuno puo' negare che la situazione sia complessa, ma curabile senza alcun dubbio.

Un tumore insorto prima dei 50 anni vuol dire che non si può pensare che il primitivo tumore sia stato provocato dall'invecchiamento delle cellule, ma da cause verosimilmente genetiche. Noi con l'intervento rimuoviamo il tumore, ma non le cause che continuano ad agire.

Le suggerisco un differente approccio alla malattia, perché di cancro si guarisce, ma è più difficile guarire dalla seconda e più grave malattia che si accompagna ad esso : la paura del cancro !


Di questo ci occupiamo da anni nel mio blog RAGAZZE FUORI di SENO, cui partecipano anche molte figlie di madri ammalate .
https://www.medicitalia.it/news/senologia/6986-blogterapia-ragazze-fuoridiseno-rfs-bilancio-al-sesto-anniversario.html

in cui e' possibile correggere molti dei suoi pregiudizi su ereditarieta', prevenzione, e soprattutto PAURE e DARE SEMPRE SPERANZA.

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/4700-dare-sempre-speranza-i-fattori-predittivi-sono-una-mera-informazione-non-una-condanna.html

Se lo desidera (si presenti con un nome, anche fasullo) e dica pure che l'ho invitata io, cosi' puo' saltare tutti i preamboli ed entri nel nostro blog delle RAGAZZE FUORI DI SENO e Le prometto che non la lasceremo sola..
RIASSUMA LA STORIA DELLA MAMMA E PARLI DELLE SUE PAURE senza remore.....
Anche il copia incolla di questo consulto va bene.

Provi ad inserire la sua richiesta su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-856.htmlSi/

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 463XXX

DOTTORE, grazie mille per la celere risposta.
Sicuramente seguirò il suo consiglio, perché è vero che la paura c'è, anche se in fondo sono tranquilla (per quello che si può).
Sono sicura che è curabile, e ho anche molta fiducia nella medicina, ma sono sempre stata così, vorrei sapere e conoscere le cose, così si affrontano meglio per me.

Per questo vorrei spiegato meglio il tipo di tumore che ho (so che è il tipo G3, ma gli altri dati in percentuale come sono ?), vorrei sapere il suo parere sul tipo di intervento eseguito (come mai fatto svuotamento ascellare se i linfonodi sono tutti negativi ?).
Soprattutto vorrei sapere che terapia consiglia lei in base a questo risultato istologico.
Grazie mille anticipatamente, il suo consulto mi sarà davvero d'aiuto.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
L'aspettiamo sul forum riportando tutti questi dati e precisando perche' non e' stata fatta l'analisi intraoperatoria del Linfonodo sentinella.

L'aspettiamo su

Provi ad inserire la sua richiesta su

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-856.htmlSi/
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com