Utente 462XXX
Gent.mi,
avrei bisogno cortesemente di chiarimenti.
A mia moglie (anni 45) dopo mammografia ed ecografia le è stata consigliata una agobiopsia ecoguidata della mammella dx.
Nella ecografia e in particolare mammografia si sono evidenziate diffuse microcalcificazioni sparse al QSE dx, niente da rilevare invece nel seno sx.
L'agobiopsia e relativo esame istologico hanno diagnosticato:
1) Descrizione macroscopica: numerosi frustoli il maggiore 1,5 cm.
2) Diagnosi istopatologica: neoplasia intraepiteliale dei dotti di III grado (DIN 3) senza evidenza di franca infiltrazione dello stroma e con dislocazione artefattuale di cellule epiteliali in sede stromale ed in coaguli ematici.

Alla luce del referto ci hanno consigliato una mastectomia totale della mammella + biopsia linfonodo di sentinella + ricostruzione.
Con il SSN siamo stati messi in attesa, ci chiameranno per l'operazione.

Può essere preoccupante non intervenire subito visto che magari dovremmo attendere settimane o mesi?
Cosa dovremmo aspettarci dopo l'operazione: guarigione totale e terapia preventiva come radio, farmaci?
Possono esserci delle recidive?
E nel caso il linfonodo di sentinella fosse stato "colpito" cosa comporterebbe ulteriormente?

Sono preoccupato e ansioso.
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tutte le sue preoccupazioni sono eccessive e ingiustificate perche' si tratta di un carcinoma NON invasivo.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Gent.mo Dr. Catania,
La Ringrazio per la sua risposta....
avere un suo consulto è molto gradito.

Allontanando le ansie e le preoccupazioni pur essendo un DIN3, secondo lei a cosa andrebbe incontro mia moglie dopo l'operazione per ciò che è la guarigione?
E che tipo di eventuali terapie preventive dovrà essere sottoposta?

La ringrazio nuovamente.