Utente 475XXX
Salve gentili dottori, sono un ragazzo di 23 anni.... faccio sporto ossia camminata veloce ogni mattina e mangio sano tranne nelle feste dove le abbuffate sono all'ordine del giorno.... Mio padre 5 anni fa è stato operato di tumore al colon retto e gli oncologi gli hanno detto che quando compirò 40 anni devo fare anche io la colon scopia per vedere se è tutto apposto.... Però ultimamente sto notando che sono stitico e essendo stitico le feci sono dure.... Premetto che soffro di emorroidi e ora ho 2 domande.... Possibile che a 23 anni ci siano probabilità che io abbia un tumore al colon retto ereditario? la seconda domanda e invece questa: è possibile che avendo emorroidi un po di sangue vada a finire nelle feci espulse? grazie

[#1]  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Buongiorno
vista la familiarità del tumore del colon è corretto controllarla come da indicazione oncologica.
Per la sua seconda domanda la risposta è si.
Si ritrova spesso sangue nelle feci di coloro che sono affetti da emorroidi.
La differenza tra positività del sangue occulto e sanguinamento da emorroidi sta nella localizzazione del sangue, ossia:
nel sangue occulto (provenienza dal colon) il sangue si trova ovunque nelle feci
Nel sanguinolento emorridario (tratto terminale del tratto colico) il sangue preferenzialmente lacca le feci nella parte esterna.
Comunque se ha ragioni fondate per avere un tumore al colon l'esame dirimente è la colonscopia; non discriminando la provenienza del sangue da parte dello screening per il sangue occulto. Determina solo la presenza o meno del sangue non la sua localizzazione.
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#2] dopo  
Utente 475XXX

Ma la colonscopia è corretta farla a 40 anni di età effettiva?

[#3]  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
In genere l'età in cui tutti dobbiamo sottoporci a colonscopia di screening è 50 anni (l'USL di appartenenza manda a domicilio l'avviso ad effettuare sangue occulto e se positivo colonscopia).
Nel suo caso l'oncologo, evidentemente, ha ritenuto di farla controllare prima (senta da lui il motivo).
Tenga conto che familiarità non significa ereditarietà.
Se fosse ereditario tutti i discendenti di pazienti (con le frequenze previste dalla genetica) svilupperebbero malattia, cosa che non accade nel secondo caso.
La familiarità semplicemente mette in guardia nei discendenti, ma senza rappresentare un evento inevitabile.
La saluto
Dr. GUIDO GUASTI

[#4] dopo  
Utente 475XXX

Dottore la ringrazio per tutto quello che mi ha detto e delle informazioni importanti che mi ha dato

[#5] dopo  
Utente 475XXX

Dottore una domanda il prolasso rettale può venire all'età di 23 anni oppure è molto molto raro? Perché io soffro molto di stipsi e sa non vorrei fare danni

[#6]  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
il prolasso può avvenire a qualunque età, anche se in effetti a 23 anni non è molto frequente.
Comunque ciò NON sottende una eventuale malattia grave.
Buona giornata
Dr. GUIDO GUASTI

[#7] dopo  
Utente 475XXX

No perché sa sono un po' stitico ultimamente e quindi la paura è quella di sforzare troppo....

[#8]  
Dr. Guido Guasti

24% attività
20% attualità
12% socialità
REGGIO EMILIA (RE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2017
Prenda delle fibre e beva molta acqua
Buon pomeriggio
Dr. GUIDO GUASTI

[#9] dopo  
Utente 475XXX

Mangio molta frutta tipo mele va bene?