Utente 107XXX
mia moglie ha 67 anni. Al controllo di routine di screening gennaio 2009 é risulltatoun addensamento a carico della mammella sn. con approfondimeto diagnostico: ecografia mirata, ingrandimento radiologico diretto é stata confermata la presenza al QSC sn di una piccola formazione ipoecogena di 10 mm. Eseguito prelievo citologico eco-guidato con risultato: carcinoma alla mammella C5. Necessario intervento di quadrantectomia.
Intervento eseguito il 5/03. Quadrantectomia supero mediale sn,ricerca e biopsia linfonodo sentinella con esame istologico estemporaneo: metastasi massiva di carcinoma - linfoadenectomia ascellare.
14/03 Esame istiologico: metastasi massiva di carcinoma lobulare al linfonodo sentinella - Carcinoma lobulare filtrante G2 di almeno 3 cm la neoplasia giunge in stretta prossimità del margine caudale per la quadrantectomia.
Metastasi di carcinoma lobulare a 12 linfonodi su 22 esaminati.
Fenotipo:
Proteina recettore estrogenico presente nel 90% degli elementi neoplastici con intensità 3
Proteina recettore progestinico presente nel 90% degli elementi neoplastci con intensità 3
Marcatore di proliferazione Ki67 (MIBI) positvo nel 5% degli elementi neoplastici.
Determinazione dell'espressione HER2: negativo score 1+

Per sicurezza ci viene proposto un successivo intervento di mastectomia totale per essere sicuri di isolare il carcinoma lobulare.

Siamo in panico!

Non é possibile allargare la quadrantectonia nella zona caudale, senza ricorrere a una soluzione così drastica?
Quadrante mammario di 7x6x4 comprendente losanga di cute 3x1 con neoformazione di 1,8 cm che dista di 8 mm dal margine craniale e 6 mm dal caudale (china rossa margine caudale; china blu margine craniale.

Grazie per la tempestiva risposta.

[#1] dopo  
259

Cancellato nel 2011
Vorrei conoscere anche l'esito della TAC del torace e dell'addome con mezzo di contrasto e della scintigrafia ossea

Grazie!
Dr. Alfredo Colombo
Onco - ematologo

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Grazie dott. Colombo,
Ecotomografia addome:
fegato con volume verso i valori superiori della norma, diffusamente steatosico; nel contensto non evidenti lesioni focali.
Come di noma la colasisti e la via biliare principale.
Pervia la vena porta.
Milza, pancreas e reni nei limiti.
Non significative linfoadenomegalie retroperotoneali.
Vescica bene espensa, sa pareti regolari, sensa inclusioni endoluminali.
Non formazioni espansive in sede annessiale.

Il responso della scintigrafia ossea é previsto per domani.
Mi propongo di inviarlo appena possibile

Grazie ancora

[#3] dopo  
Utente 107XXX

Egr Dott. Colombo,
scintigrafia ossea totale corporea
radiofarmaco: 99 m Tc HDP dose: 688 MBq
Addensamento del radiodifosfonato all'altezza di D11 (spondiloartrosi?)

Non é stata eseguita alcuna TAC del torace e dell'addome.

Prima dell'intervento del 5/03 eseguita RMN che confermava al QSI sn lesione stellata nota (BI-RADS5*) e rilevava a carico della mammella dx 3 aree ovalari, a margini netti, localizzate rispettivamente una in periareolare superiore (11 mm) e due ai QQEE (10 - 12 mm) caratterizzate da lento e progressivo enhancement, suggestive per lesioni benigne (BI-RADS 3).

Questo é tutto in nostre mani, Le sammo grati per un Suo graditissimo parere se accettare o meno la mastectomia o tentare, a nostra responsabilità, un allargamento caudale verso il capezzolo

Ancora grazie e buona Pasqua

[#4] dopo  
259

Cancellato nel 2011
A questo punto ritengo utile eseguire 4 cicli di chemioterapia con schedula FEC , previo eco cardio per valutare la frazione di eiezione cardiaca, seguiti da 4 cicli di chemioterapia con Docetaxel.
Al termine della chemioterapia iniziare ormonoterapia con inibitore dell'aromatasi e radioterapia complementare su cicatrice chirurgica e stazioni linfonodali.


N.B. Farei rieseguire l' espressione di HER 2 in FISH !
Cordiali saluti

Dr. Alfredo Colombo
U.O.C. di Onco ematologia
C.D.C Macchiarella - Palermo
Dr. Alfredo Colombo
Onco - ematologo

[#5] dopo  
Utente 107XXX

Egr Dr Colombo,
la ringrazio per le indicazioni terapeutiche post operatorie. La informo che in data 10/4 mia moglie é stata sottoposta ad intervento chirurgico di allargamento sui marguni della pregressa quadrantectomia, l'esame istiologico é in corso. Le farò conoscere i risultati appena in possesso degli stessi.
Le sono molto grato per i preziosi consigli.