Utente 112XXX
Buongiorno,

mia mamma è stata ricoverata una settimana fa perchè non era più in grado di reggersi sulla gamba sinistra per i fortidolori che aveva. E' da un anno che avverte dolori più o meno forti ai muscoli e ai nervi della coscia sx con conseguente irrigidimento durante i movimenti. Quando è seduta e non cammina non avverte alcun dolore. Ora la situazione è peggiorata e nemmeno con le stampelle riesce a camminare. All'ospedale le stanno facendo ancora accertamenti perchè hanno visto con le radiografie e con la TAC osteolisi al femore e all'anca sx. Le hanno fatto tutti i markers tumorali ma hanno dato esito negativo. Ora sono in programma nei prossimi giorni una scintigrafia, una TAC total body e una mammografia. Ai polmoni e all'addome non hanno riscontrato nulla di anormale.
So che sono ancora pochi i dati in mio possesso, anche perchè i medici non ci dicono assolutamente nulla e queste informazioni sono riuscite a carpirle attarverso un'amica che lavora in ospedale, ma vorrei sapere se la presenza di osteolisi è sinonimo della presenza di un tumore o se potesse essere generata anche da altri fattori quali ad esempio un'osteoporosi. Perchè ha sempre ed ha dolori ai muscoli che si irrigidiscono e al nervo inguinale (della coscia sx)?
Ho letto che i markers tumorali possono dare anche dei falsi negativi, quali possono essere le cause di questi risultati, tumore troppo piccolo o troppo grande?
Appena avrò maggiori dati riguardo i risultati dei prossimi esami sarà mia premura fornirveli per avere un quandro più chiaro.

Ringrazio per la vostra disponibilità.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Aspetti ad angosciarsi prima del tempo .

Ma ritengo comunque sia impossibile tramite Internet formulare ipotesi se neanche i colleghi che si occupano del caso ancora non sono in grado di farle.

E verò che i marcatori possono non elevarsi e sicuramente maggiori informazioni potrebbero arrivare dagli esiti di
mammografia e scintigrafia total body.

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 112XXX

La ringrazio Dott. Catania per la velocità con cui mi ha risposto.
Ha ragione quando mi dice che dovrei cercare di stare tranquilla ma non è facile.
Appena avrò maggiori notizie riguardo agli esami che le faranno nei prossimi giorni l'aggiornerò per avere un quadro più chiaro.


Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In ogni caso si affidi ai colleghi che la stanno seguendo perchè mi sembra corretto l'approccio che ci descrive.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 112XXX

Bene, mi tranquilliza un pochino sapere che stanno seguendo un protocollo corretto.
Giovedì le faranno la scintigrafia alle ossa e venerdì la mammografia. Inoltre le dovrebbero fare anche un'altra TAC nei prossimi giorni.

La ringrazio molto Dott. Catania.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sappia che in questi casi non sempre se ne viene a capo.
Quindi non perda la fiducia nei suoi curanti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 112XXX

Egr. Dottore Catania, ieri a mia mamma hanno fatto la TC total body con mezzo di contrasto ed oggi la scintigrafia total body alle ossa. Hanno trovato una piccola osteolisi anche ad una costola (così hanno detto a lei).
Ah, dimenticavo, le hanno fatto anche un'ecografia alla tiroide ed è tutto a posto.
Fino ad oggi a quanto dice il medico del reparto di Medicina sembrava che gli esami andassero tutti bene.
So che Le è difficile dare un parere clinico ma secondo Lei a cosa "potrebbe" portare questo quadro?
Domani le faranno la mammografia e così sapremo se anche lì va tutto bene oppure....
Mi ero un po' tranquillizzata in questi giorni perchè appunto si diceva che non c'era nulla di strano ma ora sono molto preoccupata.
Leggendo qua e là si dice che l'osteolisi al femore possa essere generata da un tumore alla mammella, ai polomi, alla tiroide o da un mieloma multiplo.
Potrebbe essere un tumore delle ossa?

Ls ringrazio.

[#7]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Purtroppo sono cASI MOLTO COMPLESSI E OVVIAMENTE TRAMITE INTERNET SI PUò AGGIUNGERE POCO aquanto già le è stato detto.

Sulle difficoltà che presentano questi casi Le allego, se ha la pazienza di leggere, un caso interminabile su questo sito che potrà rispondere a qualcuna delle sue domande.

https://www.medicitalia.it/consulti/oncologia-medica/5224-carcinoma-primitivita-ignota.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 112XXX

Gentile Dottor Catania,
grazie per avermi risposto.
Ho letto molto attentamente il caso che mi ha segnalato. E in molte parti risulta analogo a quelle poche informazioni che sono riuscita a carpire.
Oggi il nostro medico di famiglia andrà in opsedale a parlare con i medici per avere un quadro più chiaro.
La cosa brutta è che finchè non dimetteranno mia mamma noi non potremo avere nessun referto medico.
Abbiamo provato a chiedere copia degli esami ma ci hanno risposto che non si può finchè appunto non verrà dimessa. Questo non mi sembra giusto perchè in casi di malattie gravi come queste ogni giorno è prezioso e visto che ci vogliono circa 30 gg per avere poi la cartella clinica come si può fissare un appuntamento per una visita specialistica in un centro senza nulla in mano?
Non so cosa fare.
Una domanda visto che le hanno trovato un'osteolisi anche alla costola questo può voler dire che ci sono delle metastasi?
Vorrei avere tutte le informazioni precise da poterle fornire ma non so come fare!
La ringrazio davvero di cuore per il Suo interessamento.

[#9] dopo  
Utente 112XXX

Buongiorno dott. Catania, oggi mia mamma ha firmato per essere dimessa perchè le volevano fare una biopsia all'osso. Premetto che lei non sa nulla del motivo di tutti gli accertamenti che le stanno facendo. All'atto della dimissione le hanno detto di continuare con gli accertamenti e e hanno dato alcune fotocopie degli esami. Questi gli esiti:

Fosfatasi alcalina (ALP) 176 UI/L
calcio 5.04 mEq/l

non se se possono esserle utili anche questi dati ma visto che non sono nella norma glieli indico:
PT :
Tempo di protombina 13.90 sec (10-13.70)
tasso di protrombina 76.7% (80-110)
INR 1.14 (0.80-1.2)

PTT:
tempo di tromboplastina parziale 37.8 sec (27-35)
ratio 1.22 (0.90-1.10)
fibrinogeno 620mg/dl (150-450)

VES 50 mm/h (1-30)
proteina C reattiva 105.30mg/l (0.00-10)

CEA 0.7 ng/ml (0.0-5)
ALFA 1 Feto Proteina 1.1 ng/ml (0.0-10)
CA 19.9 1.9 U/ml (0.0-37)
CA 15.3 11.9 U/ml (0.0-30)
CA 125 5.9 U/ml (0.0-35)

PTH 50.3 pg/ml (10-69)

Calcio nelle urine
concentrazione 6.34 mEq/dl
nelle 24h 7.61 mEq/24h (2.5-20)

globuli rossi 3.95 x10^6/l (4-5)
emoglobina 10.9 gr/dl (11-16.5)
ematocrito 33.40% (38-48)
monociti% 10.80% (0.00-10)

TSH-FT4-FT3 tutti nella norma

TC addome inf TC addome sup TC cerebrale TC torace tutti senza e con mdc: non evidenziano nulla di strano. ad eccezione di "area litica tondeggiante con interruzione della corticale a carico del soma di una vertebra dorsale distale oltre che quelle multiple note di femore e emibacino sx.

Mammografia bilaterale: struttura fibroghiandolare a componente adenosica apprezzabile in sede retro para areolare ed in corrispondenza dei quadranti supero esterni speice a sx. non centri di addensamento o calcificazioni endo mammarie con caratteri della malignità. L'esame ecografico eseguito a completamento d'indagine conferma la presenza di una struttura fibroghiandolare iperriflettente con qualche piccola formazione cistica. a sx supero esternamente formazione ipoecogena tondeggiante a margini netti di circa 1 cm compatibile con cisti corpuscolata o adenofibrolipoma.

Radiografia ANCA SX:multiple lesioni osteolitiche della testa del collo del femore e del massiccio troncanterico). Frattura patologica del collo del femore. Piccole lacune osteolitiche anche nella branca ischiopubica sx. Calcificazioni nelle pareti molle della coscia medialmente in sede sotto trocanterica.

L'esito della scintigrafia ancora non lo abbiamo ma il medico che l'ha eseguita ha segnalato verbalmente un'osteolisi alla costola.

Ora mia mma è uscita dall'ospedale e noi non sappiamo ancora dove sia localizzato il tumore.
Come dobbiamo procedere secondo Lei?

Quali altri esami deve fare per poter avere un quadro chiaro?


Se volesse darmi un Suo parere e un consiglio mi sarebbe davvero di grande aiuto e conforto.
In questo momento brancolo nel buio e sono molto angosciata di questa situazione.

Grazie.

[#10]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le avevo anticipato già alla prima replica che frequentemente questi casi possono restare senza una risposta.

La mammografia non aggiunge ulteriori contributi diagnostici. Suppongo che sia stato indagato anche il cavo ascellare bilateralmente (esistono tumori della mammella non evidenziabili all'esame clinico-strumentale che si manifestano con adenopaie ascellari addirittura palpabili).

Al suo posto non prenderei altre iniziative e continuerei ad affidarmi agli oncologi che la seguono perchè si possono fare terapie anche nei casi in cui la sede primitiva resta sconosciuta.

Provi a riassumere questa pagina e la riposti in radioterapia per sentire un parere anche dei colleghi radioterapisti.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 112XXX

Gentile dott. Catania,
mia mamma NON è mai stata vista da un medico Oncologo.
Questi esami le sono stati fatti in un piccolo Ospedale di provincia da medici di Medicina Generale.

A quale medico Oncologo potrei rivolgermi se non so in quale sede si trova il tuomore? Girando in internet ho visto che ci sono varie specializzazioni a seconda dell'area colpita, giustamente, ma io non so a chi rivolgermi perchè mi manca l'imformazione principale!

Vedremo di trovare una soluzione.

Grazie

[#12]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Chieda una visita oncologica e il collega che consulterà tutta la documentazione sa in che direzione muoversi per restringere la ricerca.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 112XXX

Grazie ancora per la Sua cortese disponibilità.