Utente 119XXX
buonasera,ho 48 anni e nel maggio del 2008 sono stata sottoposta a quadrantectomia SE dx e dissezione ascellare(asportati 17 linfonodi tutti negativi) per carcinoma duttale infiltrante,G3,di cm.1,2,RE 90%,PG2%,Mib1 4%,HER2 score1,stadio yT1cNO.Ogni 6 mesi mi sottopongo agli esami del sangue,ecografia addominale,rx torace,1 volta all'anno alla risonanza e mammografia + eco alla mammella.Vorrei chiedervi se ci sono altri esami tipo la scintigrafia ossea o la tac total body che dovrei fare per contollare la situazione (almeno 1 volta l'anno).Il mio oncologo sostiene che la scintigrafia viene effettuata solo se ci sono indicazioni tali, per cui occorre indagare piu' a fondo (tipo metastasi in altri organi),della tac nemmeno ne accenna.Ho paura di non essere abbastanza controllata,voi cosa mi suggerite?E' vero che le metastasi iniziano prima nei vari organi e poi raggiungono le ossa per ultime?Vi ringrazio per la disponibilità e resto in attesa di una vs risposta.buonasera e grazie a tutti.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
intanto non ho ben compreso (risultando infatti negativi i linfonodi ascellari) perchè non sia stata eseguita l'analisi del Linfonodo sentinella per un tumore di 1,2 cm.

Non concordo con l'indicazione sulla scintigrafia, che fa parte proprio degli esami routinari di follow-up per eventuali metastasi ossee che sono tra le più frequenti (o per eseguirla si aspetta che ci siano metastasi, più rare , in altri organi ?).
E' sicura di avere ben compreso ?

Le sedi più comuni di una eventuale ripresa della malattia sono:

a) loco-regionali: cute-parete toracica (16%), linfonodi (14%)
b) a distanza: ossa (38 %), apparato pleuro-polmonare (18%); fegato(6%), encefalo (4%), altre (2%) Nel 10 % dei casi le localizzazioni sono multiple

Le riprese della malattia si osservano mediamente entro i primi 36 mesi dall’inizio delle cure, ma possono manifestarsi anche dopo molti anni a causa della specifica biologia del carcinoma mammario.

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/67-follow-up-dopo-l-intervento-quali-sono-i-controlli-da-fare.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 119XXX

BUONASERA DOTT.CATANIA,SI SONO CERTA DI CIO' CHE MI E' STATO DETTO A PROPOSITO DELLA SCINTIGRAFIA,PER QUESTO HO CHIESTO UN VOSTRO PARERE,PER SAPERE SE ERA CONSUETUDINE DI TUTTI GLI ONCOLOGI NON FAR RIPETERE LA SCINTIGRAFIA O SE E' SOLO DEL MIO.CREDO QUINDI CHE DOVRO' PARLARE CON L'ONCOLOGO PER AVERE SPIEGAZIONI IN MERITO.LUI SOSTIENE CHE SI EFFETUA TALE ESAME SOLO SE DA ECO O RISONANZA O RX RISULTANO ESSERCI METASTASI E CHE LA SCINTIGRAFIA NON SI USA COME PREVENZIONE PER LE METASTASI OSSEE,ESSENDO QUESTE LE ULTIME AD ESSERE INTERESSATE DAL CARCINOMA ALLA MAMMELLA.IO FRANCAMENTE SONO UN PO' PREOCCUPATA PERCHE' L'ULTIMA SCINTIGRAFIA E' STATA FATTA IN AGOSTO DEL 2008, SU MIA INSISTENZA, ED ERA COMUNQUE NEGATIVA.PER QUANTO RIGUARDA L'INTERVENTO DI DISSEZIONE ASCELLARE,CREDO SIA STATO ESEGUITO IN QUESTO MODO, SENZA LINFONODO SENTINELLA, POICHE'NON MI SONO SOTTOPOSTA A CHEMIOTERAPIA PRIMA DELL'INTERVENTO.RITIENE CHE DEBBA FARE ANCHE TAC TOTAL BODY?DALL'ESAME ISTOLOGICO CHE HO INVIATO(CARCINOMA DUTTALE INFILTRANTE,G3,RE90% ,PG2%,Mib1 4%,HER2 score 1,stadio yT1cNO) RITIENE SIA UNA FORMA DI CANCRO AGGRESSIVA? RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA' E GENTILEZZA.DISTINTI SALUTI

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sugli intervalli dei vari esami di follow-up
Le ho già allegato

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/67-follow-up-dopo-l-intervento-quali-sono-i-controlli-da-fare.html

-il suo caso forse non lo inquadrei tra quelli con Follow-up aggressivo pur in presenza di un G3.

Ma BENE ha fatto a fare la scintigrafia di stadiazione
subito dopo l'intervento e la ripeterei entro 2 anni .

-non credo che si possano prevedere le sedi di metastatizzaione se non in chiave statistica

-non mi ha risposto perchè abbia subito lo svuotamento ascellare

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 119XXX

BUONGIORNO DOTT. CATANIA,CREDO MI SIA STATO FATTO LO SVUOTAMENTO ASCELLARE PERCHE' NON HO VOLUTO SOTTOPORMI ALLA CHEMIOTERAPIA, COME MI ERA STATO INDICATO DALL'ONCOLOGO NEL MOMENTO IN CUI SI E' SCOPERTA LA MALATTIA, DOPO AVER EFFETTUATO BIOPSIA E RISONANZA MAGNETICA.HO ASPETTATO CIRCA 5 MESI PRIMA DI DECIDERMI A FARMI OPERARE E ONCOLOGO E CHIRURGO HANNO DECISO PER LO SVUOTAMENTO FORSE PERCHE' SI ASPETTAVANO LINFONODI POSITIVI E HANNO OPTATO PER UN INTERVENTO PIU' RADICALE.PER FORTUNA ERANO TUTTI NEGATIVI E A PARTE I PRIMI MOMENTI SUBITO DOPO L'INTERVENTO IN CUI NON RIUSCIVO AD ALZARE IL BRACCIO,ORA,ANCHE SE NON E' PERFETTO, MI ACCONTENTO,MI E' RIMASTA PIU' SENSIBILITA' AL TATTO VICINO ALL'ASCELLA,MA SONO FASTIDI PIU' CHE ACCETTABILI.ORA STO FACENDO TERAPIA ORMONALE E GLI ESAMI FATTI (RX,ESAMI SANGUE)SONO TUTTI NEGATIVI,A LUGLIO DOVRO' FARE L'ECO ADDOME E SICURAMENTE CERCHERO' DI FARE ANCHE LA SCINTIGRAFIA.SE HA QUALCHE ALTRO SUGGERIMENTO DA PROPORMI, LO ACCETTO PIU' CHE VOLENTIERI,NEL FRATTEMPO LA RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA' ED UMANITA' CHE MI HA DIMOSTRATO.DISTINTI SALUTI

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>HANNO DECISO PER LO SVUOTAMENTO FORSE PERCHE' SI ASPETTAVANO LINFONODI POSITIVI >>>

L'analisi del linfonodo sentinella serve a dimostrare se c'è no un interessamento linfonodale.

Non riesco a capire ancora ma ormai è fatta e quindi bisogna andare avanti.

http://www.senosalvo.com/riabilitazione.htm
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 119XXX

GENTILISSIMO DOTT. CATANIA LE CHIEDO UN'ULTIMA INFORMAZIONE.NEL REFERTO ISTOLOGICO SI DICE:CARCINOMA DUTTALE INFILTRANTE DI GRADI ISTOLOGICO III,DI GRADO NUCLEARE III.NELL'AMBITO DELLA NEOPLASIA INFILTRANTE SONO PRESENTI MARCATA REAZIONE FIBROSA E ALCUNI FOCOLAI DI CARCINOMA DUTTALE IN SITU MODERATAMENTE DIFFERENZIATO DI TIPO CRIBRIFORME CON CALCIFICAZIONI PRESENTI ANCHE IN LESIONI BENIGNE,NEL RESTANTE TESSUTO SI OSSERVANO FIBROSI REATTIVA,ADENOSI SCLEROSANTE E LESIONE FIBROEPITELIALE BENIGNA TIPO FIBROADENOMA. LA NEOPLASIA INFILTRANTE GIUNGE A CIRCA 0,5 MM DAL MARGINE DI RESEZIONE MEDIALE.LA CUTE E' LIBERA DA NEOPLASIA.

VORREI SAPERE: LA MARCATA REAZIONE FIBROSA E' PERICOLOSA,IN QUANTO POTREBBE EVOLVERSI IN QUALCOSA DI MALIGNO?E LA FIBROSI REATTIVA PUO' DIVENTARE MALIGNA?DI QUESTI TERMINI NON HO AVUTO MODO DI CHIARIRE A SUFFICIENZA CON L'ONCOLOGO E VORREI UN SUO PARERE E UNA SPIEGAZIONE PIU' CHIARA SUL LORO SIGNIFICATO.LA RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA'.

[#7]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi scusi della battuta : cosa gliene frega della fibrosi peritumorale se può diventare maligno?
Di ciò che è già(anche se non c'è più) maligno che dobbiamo occuparci.

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 119XXX

BUONASERA FORSE NON MI SONO SPIEGATA BENE VOLEVO SAPERE IL SIGNIFICATO DI REAZIONE FIBROSA E FIBROSI REATTIVA E GIA' CHE CI SIAMO FIBROSI PERITUMORALE.LO SO ANCHE IO CHE CI SI DEVE PREOCCUPARE DI CIO' CHE DI MALIGNO C'ERA,MA PER MIA INFORMAZIONE AVREI DESIDERATO SAPERE IL SIGNIFICATO DI TALI TERMINI.NON CREDO SIA IL CASO DI FARE BATTUTE QUANDO SI PARLA DI MALATTIE COME QUESTE, SPECIALMENTE CON I MALATI STESSI, CHE SPESSO CERCANO INFORMAZIONI E CHIARIMENTI PER POTER CAPIRE LA COMPLESSITA' DI QUESTI MALI.COMUNQUE LA RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA'

[#9]  
Dr. Alessandro D'Angelo

52% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Mi spiace che prenda una battuta del collega Dr Catania così in malo modo, ma io che ormai lo conosco da qualche anno (solo per ora tramite medicitalia e qualche email privata), le posso garantire che non si è mai tirato indietro dallo spiegare il tutto alle persone con molta pazienza e parsimonia (a volte anche in tono scherzoso, che in questo mondo fatto di cose brutte non guasta, non crede?)

La fibrosi rappresenta la riparazione di un danno tissutale mediante sostituzione delle cellule di quel tessuto con tessuto connettivo di solito a seguito di un insulto infiammatorio. E' benigna anche se esistono delle forme di fibrosi importanti con quadri clinici particolari, ma non è il suo caso. Inoltre lei ne prende notizia dall'esame istologico quindi è stata asportata (reazione peritumorale).
Trovo un pò curioso la storia delle scintigrafie, poichè oltre che un G3 anche l'espressione dei recettori estrogeno ma soprattutto progestinici non è al massimo (immagino stia assumendo terapia ormonale, oltre ad avere fatta la radioterapia) quindi sarei un pò più attento nei controlli seppur non ossessivo.
Affronti con più serenità il tutto.

Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#10]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Te lo spiego io perchè Alessandro la prende in malo modo

-Non fa una scintigrafia che fa parte degli esami dello staging e nessuno spiega perchè o lo spiega in modo discutibile

-Viene eseguito uno svuotamento ascellare probabilmente inutile (per un tumore di 1,2 cm !!!!!!!!) e nessuno spiega perchè, nè la signora ci pensa bene a chiederne spiegazioni.....mentre a me "fa le pulci" perchè avrei definita confidenzialmente battuta il tentativo di spiegare.

La "battuta" da parte mia aveva lo scopo SOLO di tranquillizzare con il senso "perchè si preoccupa di un aspetto IRRILEVANTE del problema, avrebbe ben altro di cui occuparsi e invece nessuno le dà spiegazioni ?"

E la risposta è sotto gli occhi di tutti ma solo perchè noi facciamo questo LAVORO, perchè di vero lavoro si tratta, volontaristicamente , con passione e gratuitamente.
Non comprendo perchè tale tono non lo utilizzi con i suoi curanti reticenti.

Cordiali saluti a tutti perchè su questo post HO FINITO DI FARE BATTUTE.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 119XXX

BUONASERA NON MI SEMBRA DI AVER USATO NESSUN TONO PARTICOLARE E NON HO PRESO IN MALO MODO LA SUA "BATTUTA",HO SOLO DETTO CHE LE BATTUTE VANNO FATTE,SECONDO ME,IN OCCASIONI DIVERSE DA QUESTE E USANDO MAGARI UN LINGUAGGIO PIU' APPROPRIATO,INOLTRE HO SOLO CHIESTO SPIEGAZIONI SU CERTE TERMINOLOGIE (DIFFICILI DA CAPIRE PER CHI NON E' LAUREATO IN MEDICINA), CHE,SINCERAMENTE ,AVEVO ACCANTONATO PER DARE SPAZIO A CHIARIMENTI PIU' IMPORTANTI.UN'ALTRA COSA CHE HO SAPUTO,GRAZIE AL DOTT.D'ANGELO E' CHE I RECETTORI ESTROGENI E PROGESTINICI NON SONO IL MASSIMO.MENTRE IL MIO ONCOLOGO NON NE HA FATTO ALCUN CENNO E NEMMENO IL DOTT. CATANIA.HO CERCATO SPIEGAZIONI DAI MIEI CURANTI,MA SPESSO I MEDICI TENDONO A NON APPROFONDIRE TROPPO CERTI ASPETTI CHE RIGUARDANO IL LORO AGIRE.PER LA SCINTIGRAFIA HO SOLO DETTO CHE NON MI E' STATA PRESCRITTA NEGLI ESAMI DI ROUTINE,MA NON PER QUESTO NON LA FARO'.AVEVO SOLO BISOGNO DI CONFRONTARE LE INFORMAZIONI CHE MI SONO STATE DATE CON IL PARERE DI ALTRI MEDICI.RINGRAZIO ENTRAMBI PER LA DISPONIBILITA'