Attivo dal 2009 al 2012
Gentili dottori vi descrivo il mio problema sperando che possiate darmi qualche delucidazione e qualche consiglio.
A dicembre (quindi quasi nove mesi fa) dopo aver effettuato per un paio di mesi allenamento con cyclette ho dovuto sospendere per dei forti dolori nella zona del coccige. Il medico di famiglia mi disse di applicare artrosilene schiuma in zona di star poco seduta e ovviamente di sospendere la cyclette. Così ho fatto e il fastidio dimunuì tantissimo, poi costretta al letto per varie ricadute influenzali per parecchi giorni, il dolore passò del tutto. A marzo ho ripreso a studiare e lavorare (lavoro sedentario di molte ore al pc) e il dolore è tornato, molto lieve, e poi è riandato via. Da giugno è ritornato, stesso discorso, faccio una vita molto sedentaria però pratico stretching e camminata veloce sul tappeto ogni giorno per 40 min.
Cerco di descrivervi il fastidio e premetto che in passato non ne avevo mai sofferto pur praticando lo stesso la cyclette. In pratica io non ho alcun fastidio o dolore alla colonna vertebrale, natiche, inguine o altro, e non ho alcun dolore quando faccio ginnastica, tappeto, cammino e dormo. Io ho solo dolore localizzato alla punta del coccige quando la tocco o quando sto seduta. E' un dolore meno intenso di quando lo ebbi la prima volta ma comunque si fa sentire. Non appena smetto di toccare o mi alzo il dolore passa del tutto. Ho fatto una visita da un chirurgo il quale ha detto di non notare nulla di anomalo, che non rileva cisti o tumefazioni o problemi rettali ecc, crede sia un problema di postura. Il mio medico curante ha liquidato il problema dicendo "tanto non potresti farci nulla per togliere il dolore", io però ho insistito per fare almeno una radiografia sacro-coccige, ritirata oggi, il cui referto è:
- ridotta la fisiologica lordosi lombare
- normale morfologia dei metameri vertebrali
- spazi intersomatici conservati in altezza
- assenza di lesioni ossee a focolaio
- schisi della L5
potreste dirmi cosa significa tutto ciò? Schisi? Ridotta lordosi? E potreste dirmi se c'è nel referto qualche cosa che giustifica il dolore?? Cosa altro potrei fare?? Credete che possa comunque stare tranquilla? Oggi giorno si pensa sempre anche a tumori ecc...
Ma davvero non si guarisce dal dolore al coccige? E come mai è arrivato da un momento all'altro?
Ovviamente a questo punto mi recherò da un ortopedico come avevo già ipotizzato in passato, ma un vostro parere sarebbe comunque una indicazione valida per capirci qualche cosa.
Grazie mille per il vostro aiuto e chiedo scusa per le tante domande.

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prima di tutto posso dirle con sicurezza che deve stare tranquilla. Il dolore sarà stato scatenato sicuramente dalla sella della cyclette utilizzata, succede molto frequentemente. Eviti di stare seduta su superfici dure ed utilizzi cuscini morbidi o addirittura sieda su ciambella in attesa della visita ortopedica. Molto probabilmente si risolverà tutto con una semplice infiltrazione locale. Per quanto riguarda la schisi della L5, si tratta di una mancata fusione posteriore delle lamine vertebrali durante lo sviluppo scheletrico; è un reperto casuale frequente e non ha nessun significato patologico. La ridotta lordosi indica una postura o una posizione antalgica della colonna che presenta una curvatura lombare minore rispetto al solito. Stia tranquilla.
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Attivo dal 2009 al 2012
Grazie mille dottore per la cortese risposta e per le sue parole tranquillizzanti.
Quindi mi sembra di capire però che la schisi e la ridotta lordosi non posso essere responsabili del dolore o comunque favorirlo giusto?
Se le fa piacere le scriverò anche ciò che mi dirà l'ortopedico. Intanto seguo i suoi consigli e ho procurato un cuscino e ordinato una ciambella attendo che arrivi.
Grazie ancora

[#3] dopo  
Attivo dal 2009 al 2012
Salve dottore,
rispondo solo adesso poiché non ho potuto prima.
Sono stata dall'ortopedico il quale dopo una attenta visita ha confermato che il dolore origina alla punta del coccige e mi ha detto anche lui di star tranquilla e mi ha dato dei cicli di laser e di ultrasuoni.
Tra poco li comincerò. Speriamo bene.

[#4]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Apprendo con piacere che sia arrivata alla conclusione diagnostica del suo problema. Nel caso dovesse avere future necessità, ci faccia sapere. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi