Intervento di protesi all’anca destra

Mia madre di 82 anni deve subire un intervento di protesi all’anca destra in quanto soffre da molti anni di artrosi severa.

Mi rivolgo a voi per chiedere gentilmente un chiarimento su come funzionano le liste d'attesa per un intervento chirurgico in ospedale con il servizio sanitario pubblico.

La preospedalizzazione di mia madre è stata completata il 15 settembre 2023, ma ad oggi non abbiamo ancora ricevuto alcuna comunicazione riguardante l'appuntamento per l'intervento.

Vorrei comprendere quali potrebbero essere le ragioni di questo ritardo per alleviare le preoccupazioni di mia madre e garantire la continuità delle cure necessarie.
Attualmente, mia madre presenta dolori all’anca e quasi completa immobilità per cui ci preoccupiamo per il ritardo nella pianificazione dell'intervento.

Recentemente sono stata dal chirurgo per capire le ragioni di questo ritardo.
In tale occasione, lui mi ha chiesto espressamente di sincerarmi che la preospedalizzazione si fosse effettivamente conclusa il 15 settembre scorso.
Per questo mi sono rivolta al reparto di preospedalizzazione dell’ospedale per chiedere di confermare se tutto fosse a posto o se invece erano stati richiesti degli approfondimenti e quindi se ci fossero ulteriori esami da fare di cui noi non siamo a conoscenza.
Mi hanno risposto che era tutto a posto, che mia madre era stata ritenuta idonea all’intervento il 15 settembre scorso, per cui l’ho comunicato al chirurgo mediante mail per pervenire ad una soluzione.
Tuttavia, da allora non è successo nulla e ancora aspettiamo la chiamata per l’operazione.
Come ci dobbiamo comportare?
Caso unico o succede di frequente?

Grazie
[#1]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 942 62
purtroppo succede di frequente e sinceramente non saprei consigliarle altro oltre che rivolgersi di persona al reparto dove sua madre dovrà essere ricoverata e chiedere indicazioni precise di perchè questo ritardo.
Le auguro che la risposta sia soddisfacente.
Cordialmente la saluto.

[#2]
Utente
Utente
Grazie per avermi risposto. Andrò in reparto ortopedia ma non saprei con chi parlare e temo di fare un altro buco nell’acqua.

Se posso approfittare ancora, le chiederei, se per caso dopo 6 mesi dalla preospedalizzazione mia madre è stata depennata dalla lista d’attesa oppure no? Se esiste un periodo superato il quale non ti prendono più in considerazione per l’intervento e a quanti mesi questo periodo coincide. A me avevano detto che le preospedalizzazione durava 90 giorni ma ora a marzo sono passati addirittura 6 mesi.
Solo per sapere più o meno come funziona.
Grazie ancora
[#3]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 942 62
In questo caso la preospedalizxazione risulta come una prenotaxione per l'intervento e che non la retrocede nella graduatoria. Dovrà rifare senz'altro alcuni esami emato chimici perchè non hanno validità per 6 mesi.
La saluto.