Utente
Salve dottore!
Pratico arti marziali da gennaio. Nel mese di aprile, durante un allenamento, sono caduta diverse volte, penso un due o tre, con entrambe le ginocchia flesse a terra per eseguire delle proiezioni, ovviamente sbagliando. Al momento non ho sentito nessun dolore o fastidio, essendoci comunque a terra i tatami, così come per il resto della giornata. Il giorno dopo però ho iniziato a sentire entrambe le ginocchia indolenzite, quasi come se non riuscissero a reggermi, con un lieve dolore nella zona interna delle coscie, dall'altezza un pò al di sopra della rotula fino a qualche centimetro al di sotto della rotula. In più provavo fastidio e difficoltà nell'inginocchiarmi a terra sedendomi sulle caviglie e nell'allenarmi a tirare calci frontali, poichè nel caso dei calci sentivo schioccare il ginocchio. Inoltre mentre il ginocchio sinistro mi faceva più male i primi giorni e poi mi è passato, quello destro, che all'inizio sembrava non farmi male, poi mi ha dato più problemi. Comunque non ho mai avuto gonfiore o difficoltà a camminare, anzi camminando mi passava il leggero fastidio che avvertivo.
La mia dottoressa mi ha consigliato di stare a riposo per qualche giorno e mi ha prescritto Voltagan e fascia elastica per un'ora al giorno. Sono stata a riposo per due settimane seguendo la cura e in seguito durante gli allenamenti ho utilizzato la fascia (che devo dire mi dava molto sollievo, mi sentivo il ginocchio più "sicuro"), e dopo qualche altra settimana i sintomi erano spariti, infatti riuscivo nuovamente a inginocchiarmi e a tirare calci.
Ora è però da qualche giorno che ho di nuovo lievi dolori nella parte interna e schiocchi durante determinati movimenti al ginocchio destro. Il problema è che questa volta la situazione è andata peggiorando, infatti ora ho un pò di difficoltà a camminare e a stendere totalmente la gamba destra quando cammino, sento come un gonfiore al ginocchio che me lo impedisce, e spesso mi sento tirare e pizzicare sempre la zona interna della gamba qualche cm al di sotto della rotula. E soprattutto ho difficoltà a stare stesa, perchè non riesco a trovare una posizione in cui il ginocchio non mi dia fastidio.
Non capisco il perchè di questa ricaduta dato che non ho più avuto traumi! L'unico cambiamento c'è stato negli ultimi allenamenti, ho fatto esercizi per rafforzare le gambe che prima non facevo e ho iniziato a scendere di più sulle posizioni, infatti ho avuto dolori ai muscoli delle gambe da martedi, mentre i fastidi al ginocchio sono ripresi venerdì. Sabato comunque ho ripreso la cura con Voltagan, ma al più presto mi recherò nuovamente dal mio medico curante. In realtà già volevo recarmi da uno specialista la prima volta, ma poi i dolori sono scomparsi. Volevo sapere se secondo lei è meglio che effettui anche una visita da un ortopedico o meno, e se può darmi un parere iniziale, perchè sono un pò preoccupata, non vorrei fosse qualcosa di grave!

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

sicuramente e' indicata una visita ortopedica.
Se dovessi darle un'indicazione, con il limite di non poterla visitare, penserei ad una tendinopatia della zampa d'oca o a una patologia della femoro-rotulea.
Consulti un ortopedico e ci faccia sapere.
Un cordiale saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta dottore!
Ieri mi sono recata dal mio medico curante che però mi ha detto che potrebbero essere il legamento e il menisco e mi ha segnato una risonanza magnetica che però potrò fare solo il 27 luglio. Nel frattempo mi ha detto di continuare con la schiuma e in più di prendere le Brufen e di usare una ginocchiera elastica col buco per la rotula.
Il problema è che io il 28 parto per Londra e prevedo lunghe camminate, non vorrei che possano peggiorare la situazione! Mi sa che cercherò di vedere un ortopedico in settimana per togliermi ogni dubbio. COmunque la terrò aggiornata!
Saluti

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lei riferisce cadute dirette e non traumi distorsivi, mi sembra difficile che lei possa avere una lesione legamentosa o meniscale.
Buone vacanze.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore,
oggi mi sono recata dall'ortopedico, il quale mi ha diagnosticato uno strabismo rotuleo accentuatosi in seguito al "trauma contusivo" che ho avuto qualche mese fa. Mi ha consigliato riposo dalle attività sportive e di evitare di accovacciarmi, andare in bici, salire/scendere molte scale. In più mi ha detto che se dovesse continuare a farmi male devo applicare del ghiaccio per una mezz'oretta diverse volte al giorno e, per la RM, mi ha detto di farmela fare sia a 0 che a 15 gradi di flessione ad entrambe le ginocchia. Ora devo solo attendere il 27 per eseguirla per poi recarmi di nuovo dall'ortopedico dopo le ferie!

[#5]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Come vede ne' menischi ne' legamenti.
Aspettiamo il 27 allora.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore,
volevo informarla dei risultati della rm:

Il quadro RM appare praticamente sovrapponibile tra le due ginocchia, apprezzandosi in particolare:
- Assenza di disallineamenti delle femoro-rotulee, anche durante la prova funzionale, con cartilagini articolari di spessore conservato
- I menischi appaiono di morfologia e segnale regolari, in sede
- I legamenti crociati e collaterali mostrano decorso e calibri regolari
- Non si apprezzano ispessimenti capsulo-sinoviali
- Presenza di modesta falda liquida intra-articolare, senza distensioni delle borse del ginocchio
- I tendini quadricipitale e rotuleo, ed i retinacoli esterno ed interno sono di spessore regolare, con corpo di Hoffa normorappresentato.

- In via collaterale si segnala la presenza di fibroma non ossificante sottocorticale alla diafisi interna distale del femore sinistro.

Per quanto riguarda la prima parte, l'ortopedico che sostituisce il primo da cui sono andata che è in ferie, ha confermato la sua diagnosi, e quindi una evidente sofferenza della cartilagine rotulea. Ha scritto di prendere all'occorrenza della tachipirina e di iniziare da settembre, per almeno tre mesi, un ciclo di FKT con:
- esercizi di tonificazione del vasto mediale
- elettrostimolazione del vasto mediale
- esercizi di rieducazione propriocettiva delle ginocchia
- stretching degli adduttori e dei flessori del ginocchio

Per quanto riguarda invece il fibroma (che, mi ha sottolineato il medico, non ha alcun carattere di malignità) mi ha scritto di effettuare una verifica radiologica con Rx 3° distale femore sinistro in AP e LL. Spero davvero non sia nulla di grave!
Intanto le auguro buone vacanze!
Saluti

[#7]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Bene!

Quindi scongiurati problemi importanti.
Le confermo la benignita' del fibroma.
Buone vacanze anche a lei.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi scusi se riesumo il messaggio dopo tutti questi mesi! A settembre ho fatto due cicli da 10 sedute di terapie con gli esercizi consigliatimi dall'ortopedico (ad eccezione dell'elettrostimolazione che non so perchè il fisiatra non mi ha segnato) più ionoforesi (questa per una quindicina di sedute). Inoltre, visitandomi, l'ortopedico del centro a cui mi sono rivolta per le fisioterapie ha detto che il dolore riguardava il tendine della zampa d'oca (perciò mi ha aggiunto la ionoforesi) e quindi non lo strabismo come aveva detto il primo ortopedico che mi ha visitata. Ora comunque il ginocchio va meglio, gli esercizi mi hanno giovato soprattutto per quanto riguarda gli "scocchi" che sentivo durante determinati movimenti, ma purtroppo ogni tanto il fastidio si ripresenta, soprattutto quando mi piego sulle ginocchia, infatti cerco di evitare questa posizione. Inoltre ora il dolore/bruciore lo sento più ai muscoli della coscia nelle vicinanze del tendine (bruciore che mi si irradia a tutta la parte interna della coscia), e massaggiando la zona a volte mi passa, mentre prima avvertivo dolore al tatto nella zona interna della gamba sotto la rotula (ora invece non più! quindi non so se il bruciore ai muscoli possa essere collegato alla zampa d'oca!). Vorrei sapere se può darmi qualche consiglio sul da farsi, magari qualche indicazione sul tipo di specialista a cui rivolgermi o su qualche esercizio, perchè vorrei risolvere il problema definitivamente!

[#9]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve,

difficile darle consigli specifici senza poterla visitare.
Il problema attuale sembra di origine muscolare, provi ad effettuare esercizi di allungamento (stretching)
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com