Attivo dal 2009 al 2010
Buongiorno a tutti, invio questo messaggio per chiedere un vostro parere su questo mia problema, quindi ringrazio anticipatamente per il tempo che dedicate a questo servizio. Ho 35 anni, sono normopeso, faccio regolare attività fisica e mi ritengo abbastanza in forma, sono un ex fumatore, da qualche mese a giorni alterni, ho delle sensazioni spiacevoli di lievi vertigini, sempre stando in piedi e muovendomi, rarissimamente da seduto o sdraiato. Ho fatto una visita di controllo cardiologica perchè soffrendo anche di extrasistoli in alcuni periodi, pensavo che potessere essere collegato, ma il medico ha scongiurato che possano esserci problemi cardiologici, sono stato da un ortopedico e dopo aver fatto una risonanza alla cervicale, è stata evidenziata una piccola ernia C4-C5, premetto che mi capita spesso di avere delle contratture lato spalla sx e scapola, irrigidimento cervicale e sento spesso scricchilii vari muovendo la testa in alcune posizioni provenienti dal collo e anche dalla mandibola, l'ortopedico ha cmq detto che le lievi vertigini che accuso non sono provocate dalla cervicale, contrariamente a quello che si sente in giro, aggiungo io. Sono stato infine dall'otorino visto che ho anche spesso la sensazione di orecchi tappati, e costipazione generale, questo mi ha diagnosticato una dermatite del condotto uditivo, e un malformazione a bilancere del naso che provoca una rinite, inoltre sembra abbia anche il reflusso faringeo. Essendo tutto molto lieve, secondo quest'ultimo consulto, le vertigini non sono da imputare all'orecchio in quanto il timpano è a posto, ho fatto l'esame audiometrico ed è tutto ok. A questo punto mi chiedo, dopo avere sentito i vari pareri, da cosa possono dipendere le mie vertigini che continuo ad accusare ? Come posso farmele passare ? Rilassando la cervicale, con massaggi o fisioterapia posso avere dei vantaggi ? A cosa sono imputabili queste sensazioni ? Inutile dire che alla fine uno si preoccupa non trovando delle risposte ...
Grazie mille

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
appare evidente che e' difficile se non impossibile dare risposte concrete ad una situazione complessa come la sua in cui i sintomi lamentati non sono solo di pertineza ortopedica. A cio' si aggiunga che attarverso un consulto on-line la visita clinica non e' possibile.
Concordo con il collega ortopedico che le ha detto che la piccola ernia cervicale che lei ha non dovrebbe essere la responsabile delle vertigini. Essa potrebbe essere responsabile del dolore che lei riferisce alla spalla ed alla scapola irradiantesi poi al braccio.
Cio' detto e' essenziale comunque una indagine cervicale clinica per mettere in campo una cura riabilitativa adeguata almeno in tale direzione.

Veniamo alle sue domande
Da cosa possono dipendere le mie vertigini che continuo ad accusare ?
DEVE FARE UN CONTROLLO INTERDISCIPLINARE TRA NEUROLOGO, OTORINO, ED ORTOPEDICO. SI RIVOLGA AD UNA STRUTTURA UNICA IN CUI SIANO PRESENTI TUTTE E TRE TALI FIGURE PROFESSIONALI CHE POSSANO INTERAGIRE TRA LORO.
Come posso farmele passare ?
SOLO DOPO UNA ADEGUATA DIAGNOSI SI PUO' PENSARE AD UNA TERAPIA. PER LA DIAGNOSI VEDI SOPRA.
Rilassando la cervicale, con massaggi o fisioterapia posso avere dei vantaggi ?
DIREI DI SI MA PROBABILMENTE LE VERTIGINI NONVERRANNO MODIFICATE.
A cosa sono imputabili queste sensazioni ?
NON POSSIBILE SENZA UNA VISITA CLINICA DIRETTA.

Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Buongiorno, la ringrazio per la sua risposta, concordo con questa sua visione della situazione, forse un consulto interdisciplinare sarebbe il più indicato anche se nelle strutture a cui mi sono rivolto, pagando tutte le visite ed accertamenti, è difficile avere questo tipo di servizio, ognuno ragiona a compartimenti stagni purtroppo.

Azzardo un ulteriore domanda approfittando della sua gentilezza ... Datosi che queste mie vertigini che ripeto essere molto leggere e senza nausee o altri sintomi si presentano solo muovendo la testa avanti ed indietro o lateralment da eretto, e tra le altre cose non sempre, vista la difficoltà del tipo di consulto che suggerisce lei, potrebbe essere più indicata un parere di un altro ortopedico che mi visiti oppure di un fisiatra ? O qualche altro collega ?

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Il ragionamento a comparimenti stagni come lei lo definisce e' purtrppo una umana limitazione di una parte della classe medica.
Sono altresi' sicuro che in un ospedale generale (ossia in cui coesistono contemporaneamente piu' specialisti di varie branche) illustrando con pazienza le difficolta' nella risoluzione del caso trovera' piu' di un collega disponibile ad un confronto interdisciplinare.

Quanto alla seconda domanda sarei piu' propenso a rispondere un fisiatra in quanto lei non ha patologie strutturali da risolvere chirurgicamente.

Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Ho individuato un centro fisioterapico qui nella mia città, consigliato anche da altri amici che hanno avuto problemi simili e mi recorò a parlare la settimana prossima. La ringrazio e manderò un feedback anche per conoscenza a chi legge il post con le novità ...

Grazie Dr Leo, buon lavoro !

[#5]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Molto bene restiamo in attesa.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#6] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Buonasera Dr Leo, mi faccio riserntire dopo un pò di tempo durante il quale ho avto modo di fare una visita neurologica, per chiudere il cerchio. Il neurologo ha effettuato una visita completa, deambulazione con occhi aperti e chiusi, movimenti braccia e gambe, riflessi, occhi etc etc. A suo giudizio non esiste nessuna patologia, non c'è nulla che non va, e non sa spiegare i miei sintomi se non con manifestazioni di stress ... Non sono affatto contento di questa diagnosi perchè non credo di essere più stressato rispetto al solito. Quello che ho notato in queste settimane è che si tratta effettivamente di capogiri e non di vertigini, che non ho problemi di sbandamento reali ma solo di sensazione di sbandamento, che se cammino muovendo la testa e routando il collo ho la stessa sensazioni, che stranamente quando sento il collo rigido, dolori cervicali, scricchiolii vari non ho i capogiri e che questi arrivano quando mi sento più rilassato ... Il neurologo mi ha detto che se voglio stare tranquillo e confermare la sua diagnosi posso fare un elettroencefalogramma e una RM cerebrale ... Ho fatto e consegnato quella cervicale come indicato in precedenza ... Cosa ne pensa ?

Saluti

[#7]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Ritengo sia utile fare anche questi esami.
Tuttavia anche in presenza di obiettivita' neurologica negativa si potrebbe pensare ad una problematica vestibolare (qui ritorniamo alla competenza otorinolaringoiatrica che eventualmente potrebbe ritirnare utile in caso di negativita' dei suddetti esami.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#8] dopo  
Attivo dal 2009 al 2010
Buongiorno ho avuto gli esiti della risonanza cervello e troncoencefalico:
Riporto il referto per trovare una sua rispondenza.
Il sistema ventricolare, che non è spostato nè deformato, e gli spazi sottoaracnoidei della base e della convessità nahho volume normale. Normale da ambo i lati l'aspetto della cisterna dell'angolo pontocerebellare e del pacchetto acustico-facciale. Normale l'intensità del segnale proveniente dal parenchima cerebrale sia nelle immagini dipendenti dal T1 che da T2.

Da quello che capisco sembrano non esserci problemi, sono stato dall'oculista per un controllo della vista periodico, premetto che sono miope, il medico mi ha detto che ho il nervo sovraeccitato a causa del fatto che ho guadagnato rispetto al passato mezzo grado su entrambi gli occhi. Ho cambiato gli occhiali con la gradazione giusta, ci vedo anche meglio più nitido. A suo dire potrei avere il nervo vago infiammato a causa di una consequenzialità di piccoli disturbi, vista, cervicale ...

Sono stato bene per una settimana ma stamattina mi sono risvegliato con il solito disturbo, finchè sto seduto all scrivania non ho problemi ma camminando continuo a sentire questa lieve sensazione di capogiro.

Cordiali Saluti

[#9]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
esiti della risonanza cervello e troncoencefalico:
LE RICORDO CHE SONO UN ORTOPEDICO!
NON HO COMPETENZA SU TALE TIPO DI RISONANZA ANXCHE SE MI SEMBRA TUTTO A POSTO COME LEI STESSO HA GIA NOTATO.

CORDIALI SALUTI.
Dr. Roberto LEO