Utente
Buongiorno,
vi sottongo il mio caso che sentiti già due medici che mi hanno visitato non ha ancora una diagnosi certa..
Da luglio scorso accuso dolore lato dx zona ovaia sotto la zone appendice, nei piegamenti del busto in in avanti, quando comprimo la zona con il tronco o nelle torsioni sul lato dx sempre con schiacciamento. Faccio un es : quando mi allaccio le scarpe,quando mi chino sulle ginocchia..
Tra l’altro mi fa anche male la schiena zona lombare dx (nei piegamenti in avanti) anche se non ai livelli di intensità in cui mi fa male la zona soprainguinale.
Ho fatto eco ginecologica interna il 13/7 dopo due raschiamenti a causa di un aborto ritenuto alla 12 settimana (due raschiamenti perchè il primo non era stato effettuato con una buona pulizia!!)
Mi fa male da luglio scorso tutto il giorno tutto il mese, certi giorni molto piu intensamente altri di meno
Ho preso il fortilase come antiinfiammatorio due compresse al giorno, e con la cura antiinfiammatoria ho un lieve beneficio..
Il mio medico di base ha supposto visitandomi prima una indefinita infiammazione all'appendice, poi all'ovaia, poi mi ha prescritto una visita dal fisiatra. Il medico aziendale mi ha parlato di sciatica e poi di ernia...
Ho una bimba di 2 anni che pesa 14 kg , ho anche pensato il mio fosse dolore da sforzo...
Preciso che a riposo ad es seduta non ho alcun male ma ho come l'impressione che ad es cambiando calzature e mettendo tacchi alti il dolore si esacerbi alla potenza..
Capisco che vi fornisco pochi dati, ma al momento non mi sento di sottopormi ad altri esami invasivi considerato lo shock di un aborto e due raschiamenti (per un totale di 6 mesi di pellegrinaggi in ospedale)
Grazie mille


[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
gentile utente,

Da come è descritto potrebbe anche essere un disturbo di pertinenza dell'articolazione dell'anca.
Le consiglio di eseguire una RX lombare in due proiezioni, e una RX bacino + proiezioni assiali delle anche.
Questi esami non sono invasivi e possono essere eseguiti in qualunque studio radiologico.
Al termine di questi accertamenti Le consiglio una visita presso un ortopedico, possibilmente un esperto in patologia dell'anca.

Distinti saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it