Utente
Gentilissimi Dottori, ho 60 anni e un problema al ginocchio sinistro da circa un mese.Ho caricato eccessivamente le ginocchia, in quanto ho percorso in salita e in discesa una lunga scalinata per la durata di circa 15 minuti; dopo diversi giorni ho avvertito un fastidio al ginocchio sin. con sensazione di pesantezza.Dall'ecografia risulta "raccolta fluida saccata delle dimensioni di cm. 2,5 x 1,5 a livello popliteo localizzata nella sede della borsa tra i tendini dei mm. semimemranoso e gastrocnemio mediale;normali i tendini del m. quadricipite e il tendine rotuleo". Alla RM risulta "Al menisco interno, a livello della regione posteriore del corpo del corno posteriore presenza di fenomeni di sfaldamento degenerativo,macerazione ed iniziale involuzione cistica della struttura meniscale; a livello del corno posteriore sembra apprezzarsi una immagine a decorso longitudinale che interrompe sia versante articolare tibiale che femorale della struttura meniscale.Il reperto è suggestivo per lesione meniscale con presenza di flap meniscale che risulta attualmente sostanzialmente composto.In sede perimeniscale compartimentale mediale è presente un impegno reattivo a carattere infiammatorio.Non evidenza di rime di lesione a carico del menisco esterno in presenza di alterazioni involutive più evidenti a livello del corpo.Sostanzialmente nella norma le strutture legamentose del pivot centrale.Non si apprezzano significative alterazioni traumatiche recenti a carico delle restanti formazioni capsulo legamentose esaminate.Rotula sostanzialmente in asse;disomogeneità delle contrapposte superfici articolari femoro patellari come per condropatia di alto grado.Presenza nel cavo articolare di un impegno reattivo sinoviale diffuso con modesta quota di versamento nei recessi superiori". All'esame clinico non vi è dolore e neppure quando cammino, ma il ginocchio sin. lo avverto un pò più pesante e rigido rispetto all'altro; ho dolore soltanto se piego fino in fondo il ginocchio stesso, comprimendolo verso la coscia. Un ortopedico mi ha prescritto antinfiammatorio in compresse per 10 gg., ionoforesi e ultrasuoni, ma senza esito.Sono stato poi da un Professore che visita a Roma, il quale mi ha detto che al momento non vi è l'indicazione all'intervento chirurgico e mi ha consigliato di fare soltanto cyclette in modo molto leggero per irrobustire la muscolatura.Chiedo cortesemente di sapere quanto segue: è possibile che la situazione si assesti da sola, senza ricorrere all'intervento? E' consigliabile iniziare con la cyclette o meglio aspettare? Vi sono altre terapie che potrebbero essere consigliate? Preciso che non
ho mai sofferto per problemi di ginocchia.Infine, volevo dire che il ginocchio sin. nella parte interna risulta al tatto appena appena più duro e forse leggermente più gonfio, ma senza rossore, rispetto all'altro. Ringrazio infinitamente per le risposte che vorrete darmi.

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non si puo' darle indicazioni al trattamento via internet e senza la possiblita' di visitarla.
La diagnosi lei la conosce e pertanto credo che le sia stato spiegato che solo con il tempo, da come si comportera' il ginocchio e dunque la sinovite e la cisti, si potra' capire se il tutto si risolvera' spontaneamente oppure se sara' necessario un intervento.
Cordialita'
Dr.A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, la ringrazio per la risposta.Vorrei chiederle ulteriori chiarimenti.Che cosa sono la sinovite e la cisti? da cosa dipendono? Il senso di pesantezza alla gamba puà dipendere dalla lieve borsite nella parte posteriore del ginocchio oppure dalla lesione del menisco(che al momento comunque risulta composta)? L'eventuale intervento, nel caso che la situazione non migliori,in cosa consisterebbe? La ringrazio nuovamente per la sua cortesia e la saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Sinovite = termine generale che indica l'infiammazione della mebrana sinoviale; può essere di natura meccanica, reumatica, metabolica, vascolare o tumorale.
Cisti = ha presente le cisti del polso? E' la stessa lesione: sacca che raccoglie un liquido gelatinoso = processo infiammatorio aspecifico, spesso su base costituzionale a partenza dalla capsula articolare o dalla membrana sottile che avvolge i tendini (peritenonio).

Per il resto (pesantezza e intervento) la risposta può darla solo il medico che la visiterà.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante