Utente
Salve Dottori mi rivolgo a Voi per un parere che sino ad oggi non mi hanno saputo rispondere, da circa 4 mesi soffro di una lombocruralgia con forti dolori lombari e dolori fortissimi alla gamba destra partendo da l'inguine e tutta la parte anteriore della coscia sino al ginocchio, faccio fatica a camminare per l'intenso dolore, forse per caso o forse per una ragione che io non conosco contemporaneamente al dolore sopra descritto avevo dolori fortissimi ai muscoli masticatori tra gola e tiroide molto alla parte dx un po meno a quella sx , cosi ho fatto la visita all'otorino, per escludere infiammazione alla gola, risultato negativo per l'otorino, allora ho fatto un'ecografia alla gola dove senza saperlo avevo una tiroidite cronica, ma a detta dell'ecografo non da dolore la tiroidite, invece ha notato un forte infiammazione ai muscoli masticatori sempre la parte + marcata di quella sx. Ora chiedo visto che dopo 4 mesi tra cure di fans cortisone ed altro, fisioterapia ect e anche dopo intervento di nucleoplastica di l3-l4 in data 4 agosto 2011 il dolore è sempre + forte, il medico che mi ha operato dice che soffro di radicolopatia l3-l4, ma è mai possibile che il dolore sia fisso 24 ore su 24 anche in un ernia del disco? a letto mi sveglia il dolore seduto sto peggio, ho intrapreso anche visite di osteopatia ma al momento niente,faccio camminate ma vedo le stelle dai dolori parlando con l'osteopata mi ha detto che potrebbe dipendere dai denti e dalla protesi mobile che porto, perciò mi sono deciso di scriverVi per sapere da Voi se è possibile una sintomatologia di questo genere dato che non risolvo il problema con farmaci fans per la schiena. allego il referto ultimo del mese di giugno 2011 della RM lombare.
segni di spondilodiscoartrosi caratterizzati da osteofiti marginosomatici ed ipointensità di segnale delle strutture discali, da disidratazione del nucleo polposo. Riduzione in altezza dei somi di L1 - L2 ed in particolare di L3, ove si osserva prominenza endocanalare del muro posteriore, obliterante il recesso omolaterale destro con discreta impronta sul profilo anteriore del sacco durale, si associa bulging discale a maggior salienza in mediana paramediana destra con evidenti effetti conflittuali con la radice L3 omolateralmente.In L3 -L4 ed in L4 - L5 si osserva bulging discale obliterante i piani adiposi epidurali anteriori, con impronta sul profilo anteriore del sacco durale ed estensione ai forami di condiugazione, occupandone il versante inferiore, segni di fissurazione dell'anulus in L4 _ L5.
Lieve protusione discale posteriore in L5 _ S1. Diametri ossei canalari e foraminali corsevati. Cono midolare normoposizionato e di segnale regolare
Qui in sardegna non sono a conoscenza di gnatologo, se potette consigliarmi qualcuno ve ne sarei grato.
Vi prego di aiutarmi perchè stò molto male
grazie in anticipo per le risposte

[#1]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Rimettere a posto la bocca può sicuramente essere utile, e potrà (forse) attenuare le sue problematiche.
Ma non le risolverà la grande parte dei suoi problemi, che trova altrove la sua genesi.

Non sposto direttamente il consulto in area ortopedica per permettere ad altri gnatologi di rispondere, ma la invito a formulare il quesito agli ortopedici di Medicitalia.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la Sua gentile risposta ma non riesco a spostare il consulto in Ortopedia come da Lei chiesto perche mi dice che non posso postare in 24 ore 2 consulti anche se sono passate di più di 24 ore se qualcuno riesce a spostarmelo in Ortopedia li sarei molto grato oppure spiegarmi come si sposta un consulto
grazie

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gnetile utente,
la sua richiesta e' giunta da poco in area ortopedica.
La sua situazione non e facile tanto piu' che lei ci dice che soli 20 giorni or so ha subito un intervento alla colonna. Mi sembra una fase ancora relativamente acuta per decretare un fallimento dell'intervento.
Mi sembra doveroso parlarne con il chirurgo che ha eseguito la nucleoplastica. Quanto alla relazione con i dolori masticatori i colleghi si sono gia' espressi ed io concordo pienamente.
Il problema va inquadrato a mio giudizio per il momento con cure farmacologiche e successivamente in caso di insuccsso effettivo fra 2 - 3 settimane andrebbe ripetuta una RMN.
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
Grazie per avermi risposto, vorrà dire che farò sicuramente come dice Lei aspettando altre 3 settimane per la visita dal neurochirurgo, e che invece di essere migliorato mi sono accorto che c'e' stato un peggioramento ma come dice Lei può darsi che ci voglia più tempo per poter rientrare l'ernia. Poi ho notato che facendo allungamento al muscolo Iliopsoas almeno riesco a mantenere la gamba dritta nel letto, prima non riuscivo tirava verso l'inguine, e anche quando vado a camminare ho si molti dolori verso l'adduttore sino al ginocchio per mi accorgo che zoppico di meno, a proposito secondo Lei faccio bene a farmi lunghe passeggiate andatura blanda anche se con dolore come su indicato oppure devo stare fermo. Grazie per la sua gentile risposta
Saluti

[#5]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
a proposito secondo Lei faccio bene a farmi lunghe passeggiate andatura blanda anche se con dolore
RITENGO CHE SE IL DOLORE NON E' ECCESSIVO LEI FACCIA BENE,
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottore seguirò sicuramente anche questo suo consiglio