Utente
gentili dottori sono una donna di 34 anni, spero che almeno voi riusciate a darmi qualche consiglio riguardo al mio problema,e per questo vi ringrazio in anticipo.Il problema riguarda il ginocchio ed al riguardo vi scivo il risultato di una risonanza magnetica fatta nel 2005.
RM GINOCCHIO SINISTRO
TECNICA:sono state ottenute scansioni saggittali,assiali e coronali SE e TSE dipendenti dal T1 e dal T2e DP senza e con fat-saturation.
REFERTO:nella parte posteriore del condilo femorale esterno è presente una patologia dell'osso subcondrale caratterizzata da una zona di sclerosi che si estende in senso antero-posteriore per circa 1,5 cm,circondata da un edema degli spazi midollari circostanti.La cartilagine soprastante alla lesione appare in atto integra.Il repert è riferibile a focolaio osteocondritico in atto di basso garado(cartilagine integra,focolaio osteocondritico in sede e senza segni di distacco dall'osso circostante).
Minimo versamento articolare reattivo.
Nella norma le strutture menisco-ligamentose.

Premetto che nn ho mai fatto sport a livelli agonistici.Ho consultato diversi medici sportivi e come cura mi hanno dato delle bustine a base di condroidina(nn ricordo bene).
nel frattempo ho affrontato una gravidanza con un aumento di peso notevole e nn sò se a causa di questo il mio dolore è spesso riportato anche all'anca. Grazie Mille

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile signora,

ci spieghi esattamente quali sono i suoi disturbi, solo cosi e' possibile eventualmente correlarli al quadro di "presunta" osteocondrite descritto nella RMN.
Per quanto riguarda il dolore all'anca (immagino inguinale) mi viene in mente una cosa. Ha mai eseguito una RX dell'anca interessata? Glielo dico perche' molti dolori dell'anca vengono riferiti come dolori che dall'articolazione dell'anca si irradiano verso il ginocchio. Non vorrei che il suo dolore del ginocchio non si rivelasse alla fine una irradiazione di una coxalgia.
Un cordiale saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
intanto la ringrazio per aver tenuto in considerazione la mia richiesta.Certo nn è facile ma proverò a spiegarle la cronologia dei miei disturbi.
La prima volta che ho accusato questo fastidio è stato in spiaggia durante una passeggiata,si è manifestato come un pizzico nella parte esterna del ginocchio,pensavo fosse una stanchezza ma mi sono presto disillusa.Questo problema sembrerà strano ma mi condiziona la vita,se faccio una salita, se scendo le scale,nn posso fare uno scatto di qualsiasi genere(figuriamoci correre) che il ginocchio mi viene proprio a mancare e con una bambina tutto si complica(a lei piace tanto giocare in movimento)dopo la gravidanza questo dolore si è spostato anche all'anca ma dalla parte esterna.Ultimamente ho fatto dele radiografie alla bassa schiena con esito positivo (cioè tutto ok ).La ringrazio ancora per la sua gentilezza.

[#3] dopo  
Utente
intanto la ringrazio per aver tenuto in considerazione la mia richiesta.Certo nn è facile ma proverò a spiegarle la cronologia dei miei disturbi.
La prima volta che ho accusato questo fastidio è stato in spiaggia durante una passeggiata,si è manifestato come un pizzico nella parte esterna del ginocchio,pensavo fosse una stanchezza ma mi sono presto disillusa.Questo problema sembrerà strano ma mi condiziona la vita,se faccio una salita, se scendo le scale,nn posso fare uno scatto di qualsiasi genere(figuriamoci correre) che il ginocchio mi viene proprio a mancare e con una bambina tutto si complica(a lei piace tanto giocare in movimento)dopo la gravidanza questo dolore si è spostato anche all'anca ma dalla parte esterna.Ultimamente ho fatto dele radiografie alla bassa schiena con esito positivo (cioè tutto ok ).La ringrazio ancora per la sua gentilezza.

[#4]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Se davvero il focolaio osteocondritico e' in sede e non ha immagine di distacco, la cuasa dell'instabilita' non puo' essere questa. Certo che la RMN e' di 3 anni fa', per cui una buona idea sarebbe di ripeterla per vedere se nel frattempo c'e' stata qualche variazione del quadro.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#5] dopo  
Utente
in effetti ha ragione la mia risonanza risale a 3 anni fà,provvederò al più presto.
Ma devo sempre farla al ginocchio? oppure lei mi consiglia dal bacino in giù.
Ancora tante grazie per la sua gentilezza.

[#6]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La faccia al ginocchio, per valutare l'evoluzione di quelo focolaio osteocondrosico.
Saluti.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com