Utente
Buona sera, ai primi di ottobre sono stata operata per una brutta frattura scomposta al corpo, alla testa dell'omero e al trochite. Mi sono state inserite varie viti ed una placca.L'intervento è stato considerato perfettamente riuscito,con un ottimo ri-allineamento delleparti scomposte. Ora sono in piena fase riabilitativa ma c'è una cosa che non riesco a capire. all'ultimo controllo, fatto un paio di giorni fa , l'ortopedico mi ha detto che avrò un recupero tale da permettermi una vita normale, ma che non è pensabile un recupero al 100%..insomma..lo stile libero è fuori dalla mia portata. Ora..il non poter fare i movimenti dello stile libero...mi sembra comporti una grossa limitazione...ma è normale non recuperare mai tutto dopo una frattura ''seria''?
Grazie mille in anticipo

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sì, è normale.
Non so cosa intenda per "frattura scomposta al corpo", tuttavia qualsiasi frattura scomposta che coinvolge una articolazione in modo tale da richiedere un intervento chirurgico ben difficilmente guarisce così bene da poter recuperare al 100%. E molto spesso ciò si verifica anche per fratture non operate. Un conto è avere un recupero che permetta una vita normale (ma molto spesso ciò non avviene) e un conto è avere una motilità che consenta anche movimenti più estremi. Si impegni nella riabilitazione per poter recuperare il più possibile; quale sarà il risultato lo si vedrà strada facendo. La cosa importante è che l'intervento è ben riuscito e ha permesso di ricomporre la frattura e di mettere così la spalla nelle condizioni migliori possibili.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille. Procederò fiduciosa con la riabilitazione.

[#3] dopo  
Utente
Gent.mi, due giorni fa (venerdì) la fisioterapista ha effettuato la manipolazione fasciale in tre punti: scapola, collo e pettorale. Mi aveva avvisato che i due giorni successivi avrei potuto avere dei dolori nelle zone trattate, ma è normale che queste si gonfino proprio?
Grazie mille nuovamente per la disponibilità

[#4]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Per sapere se un fenomeno è "normale" è indispensabile rendersi conto di persona dell'entità del gonfiore, della sua sede, e delle sue caratteristiche. A distanza non è assolutamente possibile esprimere un parere. Consulti il Suo medico, o il Suo ortopedico o il Suo medico fisiatra (o quello responsabile del centro presso il quale sta effettuando la riabilitazine).
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#5] dopo  
Utente
Grazie ancora per la disponibilità. Dr. Donati le chiedo un'ultima cosa.
Proprio questa sera ho fatto un'ecografia alla spalla e le riporto il referto:

""Esiti di frattura pluriframmentata della testa omerale sintetizzata con placche e viti; ondulati, irregolari i profili della corticale ossea.
Sensibile riduzione di spessore del tendine del sovraspinato che ha profili ondulati e struttura disomogenea da lesione almeno parziale.
Lieve riduzione di spessore anche dell'infraspinato.
Evidente tendinosi del sottoscapolare.
Mal valutabile il tendine per il capolungo del bicipite e la doccia bicipitale dell'omero nel cui tratto craniale si riconosce vite metallica. Non raccolte liquide.""

Si ritiene necessario proseguire con risonanza.
A grandi linee ho capito...ma quello che volevo sapere è:il/i tendini coinvolti si possono guarire con una semplice terapia antinfiammatoria o è necessario procedere con intervento?
Più concretamente, un tendine guarisce e basta o ci possono essere conseguenze a lungo termine?
Grazie mille ancora.
Cordialmente

[#6]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La patologia tendinea è degenerativa e non vi sono terapie che facciano "guarire" i tendini. In presenza di una frattura della testa vi sono stati fattori che hanno traumatizzato tendini che potevano essere già degenerati. Quanto evidenziato da un'ecografia, o anche da una RMN ha poco significato senza conoscere il quadro clinico: porti l'ecografia allo specialista che l'ha prescritta per farsi spiegare da lui la situazione.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it