Utente
Salve,

ho una piccola ernia al disco come da RM

A livello dello spazio intersomatico L4-L5 presenza
di piccola ernia discale ad estrinsecazione centrale paracentrale
sinistra.

Volevo sapere se è una cosa invalidante per tutta la vita o se con le dovute terapie si può condurre una vita normale, premetto ke ho quasi assenza di dolori.

Grazie mille ...

Marc

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
sono perfettamente in accordo con il neurochirurgo Dr. Giuseppe Alessio Distefano.
L'ernia discale e' una patologia che non si risolve ma che non necessariamente e' invalidante.
Lei ne e' un esempio dal momento che dice di sentirsi bene.
Potrei farle numerosi esempi di pazienti conducono una vita regolare in presenza di una ernia discale nota da anni.
Dunque in assenza di sintomatologia, oggi l'ernia discale non si tocca chirgicamente!
Altro aspetto essenziale e' la prevenzione del peggioramento dell'ernia stessa per il quale e' fondamentale evitare di sottoporre la colonna vertebrale a frequenti sforzi per il sollevamento di carichi.
Concordo perfettamente con l'utilita' del nuoto.
Non mi esprimo sulla rimozione percutanea dell'ernia attraverso laser mirato in quanto non la conosco.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta...
Ma il mio dubbio è questo avendo 30 anni e quasi certo che con l'andare avanti peggiorerà?
Eliminado la palestra con i pesi e facendo nuoto potrò cmq nella vita quotidiana fare ciò che fanno gli altri?
Essendo piccola potrebbe rientrare e calcificarsi?

Mi scuso innazzitutto per la miriade di domande e nella speranza di una vostra risposta vi auguro un buon week end

MArco

[#3]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non e' certo se lei condurra' una vita attenta che non vuol dire una vita di "privazioni"!
Si certo fara' cio' chge fanno gli altri!
Non rientra ne' si calcifica!
Lei insiste, sbagliando, nell'avere la speranza che cio' che e' "uscito" dalla sua sede possa rientrare!
Generalmente quello che puo' succedere di positivo e' che il tessuto erniato, ossia fuoriuscito, si disidrati e renda ancor meno evidente la sua presenza dal punto di vista clinico.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#4] dopo  
Utente
E dopo quanto si potrebbe disidratare?
Ma questa piccola ernia non potrebbe essere una protusione?

Ho prenotato una visita fisiatrica e una ortopedica per la settimana prossima in modo tale che venga presa visione della RM.

Vi ringrazio ancora...

[#5]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Leggendo anche il tono delle domande al neurochirurgo mi permetto di dirle che lei sembra eccessivamente preoccupato.
Le consiglio di non pensarci se non quando si trova ad affrontare uno sforzo importante con la colonna vertebrale.
1) Nessuno puo' dire quanto l'ernia si possa disidratare
2) NO
3) Giusto!
Dr. Roberto LEO

[#6] dopo  
Utente
infatti lo sono... penso sempre al fatto che la mia vita cambierà che magari non potrò prendere in braccio un eventuale filgi, giovare a calcio ecc..ecc..
ma quanto importante dovrebbe essere lo sforzo per potermi cautelare e preoccupare?

graz grazie mille

vi terrò aggiornati se vi può far piacere...


Marco

[#7]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Impossibile rispondere.
La variabilita' individuale nella resistenza agli sforzi impedisce una quantificazione.
La cosa fondamentale e' un corretto utilizzo della colonna durante l'esecuzione di qualsiasi sollevamento di carico.
Un fisioterapista professionista sara' in grado di illustrarle sul campo quanto le ho detto.
Dr. Roberto LEO

[#8] dopo  
Utente
Capito....

Chiederò al fisiatra domani.
Un ultima cosa ma conducendo una vita normale e facendo attenzione a carichi eccessivi sulla colonna, potrei arrivare alla vecchiaia senza problemi o quasi sicuramente l'anello erniato si consumerà non so cosa può succedere

Mi scuso se sto approfittando della vostra gentilezza ma mi sa che sto diventando ipocondriaco :(

Grazie ancora

Marco

[#9] dopo  
Utente
Salve,

Volevo chiedere sul folgio della risonanza c'è scritto:
"Modeste alterazioni morfologiche e strutturali di tpo degenerativo spondilosico osteofitosico, osteocondrosico a carico dei metameri esaminati"

Che significa? è una spondilosi?
Ho avuto un episodio di lieve prostatite qualche mese fa, può trattarsi anche di sacroileite?

Grazie mille anticipatamente

[#10]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
SPONDILOSI
Alterazione della normale anatomia vertebrale
In pratica le vertebre lombari non sono piu' perfette.
Insisto, mi creda, cio' non deve farla preoccupare.

Prostatite - Sacroileite.
Non vedo il nesso.
Ma cosa va a pensare?
Viva sereno!

Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#11] dopo  
Utente
In pratica dopo aver fatto una seconda visita fisiatrica, dopo essere stato visitato il medico mi ha chiesto se avessi avuto malattie delle vie urinarie
e gli ho detto che qualche mese fa ebbi una lieve infiammazione della prostata, curata... sul referto che mi ha rilasciato ha scritto.
Ottima molitilà degli arti e nessuna dolorabilità, piccola ernia l4 l5 con scarsa importanza clinica.
in più c'è anche scritto "Riserva per sacoileite recente prostatite"
ed è qui che mi sorge il dubbio?
Mi ha prescritto massoterapia e radarterapia in quanto il fastidio è dovuto ad una contrattura dei muscoli a livello lombare e non dall'ernia che infatti non intacca nessun nervo.

Grazie mille anticipatamente

volevo aggiungere che mi ha prescritto il Sirdalud che non so se prendere

[#12]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Confermo quanto gia' detto.
Per quanto riguarda il nesso lo chieda al collega che ha posto tale riserva.
Il Sirdalud e' utile se vi e' una contrattura muscolare in atto che verosimilmente il collega ha verificato.
Saluti
Dr. Roberto LEO

[#13] dopo  
Utente
Salve dottori,

volevo chiedervi per una ginnastica posturale e per il rinforzamento dei muscoli della zona lombare a quale ramo dovrei rivolgermi? osteopata, fisiatra, fisioterapista.... ecc..

Potreste darmi una mano?

grazie ancora a tutti e sopratutto al Dr. Leo :)

grazie ancora

Marco

[#14]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La ginnstica posturale e' compito dei medici fisiatri.
Esponga il suo caso in quella sezione.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#15] dopo  
Utente
Salve,

volevo far presente che dopo visita ortopedica specialista è venuto fuori che trattasi si protusione, ora a volte afferto un fastidio nella parte posteriore/superiore dell'anca e a volte nella parte esterna dela coscia, am è uno strano fastidio non so se dovuto a fissazione o altro.

Potete aiutarmi?

grazie milel come sempre