Utente
Mi chiamo Marina e premetto che mi occupo di tutt'altro che medicina quindi mi scuso sin d'ora se userò impropriamente alcuni termini medici(!).

Da ormai 1 anno e mezzo, dopo 4/5 ore di sonno, mi viene un dolore fortissimo a metà schiena che mi impedisce di continuare a dormire. Il dolore mi prende di piu nella parte bassa a destra ma se mi giro sul lato sinistro il dolore "mi segue" e va anche di li. Quando mi alzo per il male non riesco a mettermi in posizione eretta, ci riesco solo stringendo i denti e "tirando" la schiena. Il dolore c'è per la prima mezzora, poi basta stare seduta e mi passa e non ho piu nulla per tutto il giorno, ASSOLUTAMENTE niente.
Attualmente (da un paio di mesi da quando ho scoperto questa posizione!) quando mi sveglio per il dolore, vado sul divano che ho appositamente adattato come letto, mettendo dei cuscini in modo tale da avere la schiena a 45 gradi: solo cosi riesco a dormire e piu che tutto la mattina non ho piu dolore al risveglio.
A me da l'idea che sia un nervo che viene "schiacciato" con il mio corpo e dopo tante ore che dormo in posizione supina, si "sveglia" e mi procura dolore; tra l'altro quando mi fa male, se provo a toccare quella parte di schiena, è come se fossi insensibile al tatto, sento tutto intorpidito.

Ho fatto visite credo di tutti i tipi per poter capire di cosa si trattasse, cito quelle che ho fatto nell'ordine:
visita ortopedica (con 3 specialisti diversi)
fisioterapia e osteopatia
visita neurologica (perché il mio medico aveva pensato potesse trattarsi di nevrite..ma mi è stato prescritto il Lyrica che ho preso per 15 gg e non è cambiato assolutamente nulla)
visita urologica (volevo escludere potessero essere i reni)
visita posturologica e test della forza muscolare
chinesiologo
massoterapia
nutrizionista
agopuntura

E ho fatto i seguenti esami:
TAC dorsale da D10 a D12 (dal referto: "si conferma l'esistenza di piccoli nodi intraspongiosi di Schmorl nelle limitanti somatiche senza caratteri evolutivi")
RM dall'encefalo fino all'anca
RX colonna e bacino
ecografia dell'addome
esami del sangue approfonditi

Tutti gli esami hanno dato esito negativo (per fortuna) per tumori, malattie degenerative e cose "gravi" (cosi mi è stato detto). Ho un caro amico radiologo che aveva paura si trattasse di mielite (credo si chiami cosi) però l'hanno esclusa.
Un ortopedico aveva ipotizzato potessero essere osteomi-osteoidi per i quali mi aveva consigliato inizialmente di prendere l'aspirina per 1 settimana (perchè pare passino con quella) e se si fosse attenuato, di fare una scintigrafia ossea perché sicuramente si trattava di osteomi-osteoidi; pur prendendo l'aspirina non è mai cambiato niente e quindi la scintigrafia non l'ho mai fatta.
Ho preso antinfiammatori, antidolorifici e un sacco di medicinali omeopatici che però non hanno dato alcun beneficio.
Non so piu davvero a chi rivolgermi, anche gli specialisti che ho consultato non hanno saputo indicarmi altre strade; ho speso molti soldi senza mai avere alcun risultato. La fisioterapia e l'osteopatia l'ho provata in 3 posti diversi con cicli completi e non mi ha mai dato ALCUN beneficio; ho provato anche l'agopuntura.

Vorrei soltanto sapere se esiste magari un esame che possa essermi fatto mentre dormo per vedere dove "pulsa" il dolore e da dove nasce.
Sarebbe già tanto dare un NOME al mio dolore..e poi trovare la relativa cura.
Ringrazio sin d'ora chi mi risponderà e magari saprà essermi d'aiuto.

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Salve Marina,

mi sembra davvero strano che nessuno sia riuscito a risolvere il suo problema, con tutta probabilita' dato proprio dalla posizione della colonna dorsale durante il sonno con, come giustamente ha notato lei, un intrappolamento di radici nervose sensitive a livello dorsale.
La prima cosa che mi viene in mente di consigliarle e' un cambio di...materasso, ma credo che una visita fisiatrica, magari presso uno specialista di medicina manuale, potrebbe risolvere il suo problema.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Sailis,
La ringrazio per la Sua pronta risposta, devo dirLe però che ho provato sia a cambiare materasso (di materiale e di durezza) sia ad andare da un fisiatra che ha provato a "manipolarmi" ma purtroppo senza alcun beneficio..sono stata da diversi osteopati, ma anche quelle terapie sono risultate inutili come anche l'agopuntura.
Grazie ancora e buona serata
Marina

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Marina, tra "provare" a manipolare ed eseguire un ciclo di manipolazioni secondo il metodo di Maigne c'e' una grande differenza. Non ho esperienza di osteopatia pertanto non mi pronuncio a riguardo.
Continuo a pensare che quella sia la strada giusta.
Ancora saluti.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com