Utente
Da un po di tempo avverto un fastidio e dolore al ginocchio dx il dolore lo sento all'interno del ginocchio zona centrale, ma avverto anche del dolore e un fastidio come di rigidità e sensazione di gonfiore proprio in basso al ginocchio che va fino alla parte interna sx del ginocchio. Inoltre alla base sx dove inizia la gamba avverto come dei noduli che al tatto fanno un po male, cosa può essere? La ringrazio per la risposta.

[#1]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
gentile utente,
il suo racconto fa pensare, in prima istanza, ad una condropatia della articolazione femoro rotulea.
Tale diagnosi non puo ' essere presa come assoluta, in quanto richiede la conferma di una visita clinica.
Per quanto riguarda i noduli posso dirle che, purtroppo, la sua descrizione, per quanto si sia sforzato, non consente di fare alcuna supposizione.
Per quanto riguarda il dolore provi a fare molto stretching ed una seduta alla settimana in piscina nuotoando con tavoletta ed a stile libero.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per il consiglio, cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente
Mi scusi se la disturbo ancora e premetto che oggi pomeriggio mi recherò dal medico curante ma mi è venuto un dubbio qualche giorno prima che avvertissi il dolore e fastidio al ginocchio ho preso una botta alla gamba tra il piede e il ginocchio, può questa botta aver dopo qualche giorno scaturito il problema al ginocchio? Inoltre in questi ultimi giorni si è presentato anche un dolore al polpaccio, grazie per il tempo e per la risposta che mi darà.

[#4]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
In linea teorica le rispondo di si.
il dolore al polpaccio potrebbe essere conseguenza del dolore al ginocchio che la porta a camminare male.
Confermo utilita' di visita clinica.
Saluti
Dr. Roberto LEO

[#5] dopo  
Utente
Per visita clinica si riferisce che sarebbe meglio andare al pronto soccorso piuttosto che dal medico curante? La ringrazio

[#6] dopo  
Utente
Oppure è possibile avere un appuntamento con Lei visto che è di Milano ed io in provincia di Milano, c'è bisogno dell' inpegnativa del medico?

[#7] dopo  
Utente
Sono stata dal mio medico curante che dopo aver visto il ginocchio gonfio mi ha prescritto una tac senza contrasto per sospetta gonalgia.

[#8]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Non si tratta di una questione da affrontare in pronto soccorso!
Il medico curante puo' esser sufficiente.
In caso di dubbi sara' lui a chiedere il consulto da uno specialista.
Aspettiamo l'esito TAC.
Cordiali saluti
Dr. Roberto LEO

[#9] dopo  
Utente
La ringrazio appena avrò l'esito della TAC le farò sapere, ho l'appuntamento per il 31 ottobre, grazie e cordiali saluti.

[#10] dopo  
Utente
Ho effettuato la TAC ma non risulta nulla, ora cosa devo fare? A me mi avevano detto (conoscenti) che era meglio effettuare la Risonanza Magnetica perché anche a loro era capitato che dalla TAC non risultasse nulla, continuo ad avere delle fitte sul lato interno del ginocchio e una sensazione di rigidità e pesantezza, inoltre mi fa male il polpaccio e più precisamente proprio all' inizio del ginocchio cioè la parte dove il polpaccio si collega al ginocchio, inoltre continuo ad avvertire dei crack sia quando salgo le scale che quando mi piego sulle ginocchia e ultimamente ogni tanto succede anche quando cammino; le confesso che comincio ad essere stufa dopo un mese di attesa non ho risolto nulla ed inoltre faccio un lavoro pesante e che mi costringe a stare sempre in piedi (pulizia scale condominiali, senza nessun carrello tutto a braccia), ora cosa mi consiglia di fare? La ringrazio per la risposta e le porgo cordiali saluti.

Monica

[#11]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Mi scuso del ritardo nella risposta.
Continuo a pensare possa trattarsi di una condropatia femoro-rotulea.
Indispensabile una visita per effettuare diagnosi.
La RMN e' un esame diverso ed, in effetti, nella ipotesi di un danno cartilagieno e' un esame preferibile.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta, il 24 dicembre farò una visita ortopedica, speriamo che da quest' ultima riuscirò a risolvere il problema, anche se ultimamente il dolore mi sta dando un pò di tregua e avverto saltuariamente qualche fitta, però i crack continuano come prima. Le farò sapere l'esito della visita.
Cordiali saluti.
Monica

[#13] dopo  
Utente
Ho effettuato in data odierna la visita ortopedica che ha evidenziato un conflitto femoro - rotuleo, il medico mi ha prescritto ginnastica per rinforzo quadricipite, streching, ciclo di 10 US e 10 ionoforesi con orudis fiale, ghiaccio e keplat 20 mg cerotto ogni 24 ore e possibilmente evitare di fare le scale (visto che il mio lavoro è proprio lavaggio scale) almeno per il primo periodo di terapia.
Come vede lei ha azzeccato in pieno la diagnosi, quindi le faccio i miei più sinceri complimenti e i miei migliori auguri di buone feste.

[#14]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
La terapia proposta mi trova in accordo!!!
La ringrazio per gli apprezzamenti.
Colgo l'occasione per augurare buone feste anche a Lei.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#15] dopo  
Utente
Le volevo chiedere un ultima cosa, per questo problema sarebbe indicata una ginocchiera con buco per la rotula? Almeno da mettere quando rientrerò al lavoro.
La ringrazio di tutto.

Monica

[#16]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
SI. Ritengo che tale tipo di ginocchiera possa darle un beneficio.
Saluti
Dr. Roberto LEO

[#17] dopo  
Utente
Dottore la disturbo nuovamente per chiederle un ultima cosa, ultimamente mi sono accorta che portando la gamba dx verso l'esterno (specialmente quando sono straiata) avverto un forte dolore alla coscia zona interna quasi vicino all'inguine che mi impedisce di eseguire il movimento completamente, questo problema è conducibile sempre al problema del ginocchio? Oppure è inerente ad un altra patologia? La ringrazio per la risposta e per la pazienza.
Cordiali saluti.

Monica

[#18]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Mi riesce difficile capire la problematica cosi' come e' stata esposta.
Sono portato a pensare, con la limitazione di non poterla visitare, che si tratti di un problema di mobilita' articolare piu' che un problema riconducibile al ginocchio.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#19] dopo  
Utente
In data 30 gennaio ho effettuato un altra visita ortopedica però presso un altro istituto specializzato in traumatologia che mi è stato consigliato da una conoscente e che a suo dire sono molto bravi e che molti giocatori di calcio sono stati curati proprio lì, l'ortopedico guardando attentamente la TAC che dal referto risultava negativo, ha notato una lesione al menisco mediale, consigliandomi di effettuare una risonanza magnetica, perché da quest' ultima si vede meglio la situazione, gli ho spiegato anche il dolore alla coscia e lui ha detto che il muscolo è contratto ed è per questo quando muovo il ginocchio verso l'esterno mi fa male, la patologia meniscale è stata confermata anche dopo la visita, perché premendo dietro al ginocchio ho avvertito un forte dolore. Ora mercoledi effettuerò la risonanza magnetica, nella speranza che questo problema finalmente si avvicini ad una soluzione definitiva. Io la ringrazio nuovamente per la pazienza che ha dimostrato dandomi consigli, pur sapendo che a distanza fare una diagnosi è al quanto difficile.
Cordiali saluti.
Monica

[#20]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Grazie per gli apprezzamenti.
Posso essere in linea di massima d'accordo, con le limitazioni a lei note, per quanto riguarda la genesi muscolare del dolore inguinale.
Per quanto riguarda il ginocchio non posso che prenderne atto e confermare che sia necessaria una RMN per confermare la diagnosi prima di procedere ad un intervento chirurgico.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#21] dopo  
Utente
E se il mio medico curante si rifiuta di farmi l'impegnativa io come posso fare? La risonanza magnetica è stata fissata per mercoledi 4 febbraio ma mi serve l'impegnativa, ma mia zia che ha il mio stesso medico mi ha detto che si rifiuterà di farmela dicendo che doveva farmela l'ortopedico, comunque l'appuntamento con il mio medico è per domani pomeriggio. La ringrazio ancora.

Monica

[#22]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
In liena di massima e' corretto.
La prescrizione di un esame tanto specialistico va fatta dopo un consulto ortopedico diretto e non di natura teleatica come il presente.
Se il suo medico si rifiuta di fare tale impegnativa unica strada, per non pagare per intero l'esame di risonanza, e' la impegnativa per una visita specialistica ortopedica.
L'ortopedico la visitera' e se lo riterra' le fara' la suddetat impegnativa.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO

[#23] dopo  
Utente
Le riporto qui di seguito l'esito della RMN al ginocchio:

Non sono evidenti lesioni dei legamenti crociati anteriore, posteriore e dei collaterali. Tenue alterazione di segnale del corno posteriore del menisco mediale, senza discontinuazione delle superfici articolari per il femore e la tibia. Non sono evidenti lesioni del menisco laterale. Vi è una modesta quantità di versamento articolare. Non alterazione di segnale della componente ossea.

Tutto questo cosa significa? Ora qual'è la procedura? La ringrazio per il suo parere.

Monica

[#24]  
Dr. Roberto Leo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
La RMN non mostra nulla di serio all'interno del suo ginocchio.
Eseguirei 2 o 3 sedute settimanali di piscina duratnte le quali nuotare a stile libero, dorso ed eseguire ginnastica in acqua.
Di piu' senza visitarla non posso dirle.
Se anche con alcune settimane di "acqua" i dolori persistono utile un consulto clinico.
Cordiali saluti.
Dr. Roberto LEO