Encondroma o fibroma

Mio marito 45 anni a causa di un dolore al ginocchio per una caduta mentre giocava a calcio ha effettuato la risonanza magnetica.
A parte i problemi al menisco che ha una lesione, hanno trovato altro: in corrispondenza della spongiosa ossea del terzo distale della diafesi femorale si rileva un'area di alterato segnale con con morfologia ovolare margini netti e contorni lievemente policiclici delle dimensioni massimo di 13 mm X 8mm circa con non caratterizzabile con sicurezza ma da riferire in prima ipotesi a encondroma; necessario comunque confronto radiografico e monitoraggio a distanza.
Siamo stati dall'ortopedico che ha parlato di fibroma e basta, non ha dato molto peso.
Ci ha un pò liquidato su sta cosa.
Ma quindi può essere scambiato un fibroma per un encondroma?
ma poi l'encondroma può degenerare?
Sono molto preoccupata e sarei propensa a chiedere un nuovo consulto.
Grazie
[#1]
Prof. Andrea Angelini Ortopedico 180 25
Buongiorno,
sono un ortopedico che si occupa di oncologia muscoloscheletrica. La lesione riscontrata in modo occasionale risulta di dimensioni modeste (inferiori a 2 cm). La descrizione del radiologo depone per una lesione benigna. Vi è una estrema differenza in termini di segnale e caratteristiche tra un fibroma ed un encondroma. Nel primo caso la lesione è di natura fibrosa, solitamente presente dal termine dell'accrescimento e dovrebbe essere diffusamente ossificata all'età di 45 anni. L'encondroma è invece un tumore benigno di natura cartilaginea.
Purtroppo l'ambito dell'oncologia muscoloscheletrica è molto di nicchia considerata la rarità delle malattie e non tutti gli ortopedici hanno sufficiente esperienza nel valutare attentamente le corrette strategie diagnostiche e di trattamento.
L'encondroma solitario non ha una tendenza alla degenerazione maligna se non nell'ambito di patologie ereditarie (encondromatosi multipla, malattia di Ollier, ecc...). Ritengo sensato un monitoraggio di follow-up considerato il primo riscontro.
Cordiali saluti

Prof. Andrea Angelini
www.angeliniandrea.it

Prof. Andrea Angelini

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio tantissimo per la delucidazione
ma dovremmo richiedere un consulto al altro medico che si occupa di oncologia? L'ortopedico che lo ha visto è un primario di un ospedale pubblico.
Non sappiamo se sia l'unico encondroma che ha? dovrebbe fare altri esami? Il followup quanti mesi dopo? Mi scusi, ma sono molto preoccupata.
Grazie

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test