Encondroma

Buongiorno dottori,
volevo cortesemente chiedere un consulto per quanto riguarda il risultato di una RMN con mdc alla mano sx.


L'accertamento è stato chiesto per un dolore costante e ridotta funzionalità del dito medio che dura da più di un anno.


Da tale accertamento si evince invece un ipotetico endoncroma, confermato da ortopedico oncologo, il quale dopo aver visionato RMN e precedente RX, mi informa del fatto che vista l'entità riscontrata dall'accertamento e la mia giovane età (39 anni) non esclude possa trattarsi di forma più aggressiva e vengo messo in lista di attesa per intervento chirurgico.


Volevo cortesemente avere qualche parere in più, sono preoccupato del fatto che essendo risultato casualmente questo ipotetico encondroma, in quanto il V dito è totalmente asintomatico, non possa essere presente da altre parti.


Ci sono altri esami che si possano eseguire oppure la RMN con mdc è sufficiente?


Grazie mille per la Vostra gentile disponibilità

Nel referto viene riportato:

A livello del terzo-medio prossimale della falange prossimale del V dito, si conferma la presenza di una focale lesione ossea intraspongiosa a margini polibati (circa DL 23mm x DT 10mm x DAP 10 mm) che appare disomogineamente ipointensa nelle sequenze T1 "pesate" e dimosogineamente iperintensa nelle sequenze T2 e con soppressione del grasso; non edema perilesionale.

Al controllo odierno non sembra apprezzarsi interruzione della corticale ossea a tale livello.


Dopo somministrazione ev di mdcsi osserva diomogeneo potenziamento della lesione, più significativo in sede prossimale.


Il reperto, in relazione alle caratteristiche morfologico e di segnale RM pre e post contrastograficje è da riferire in prima ipotesi a encondroma.


Oppportuno controllo a distanza con esame RM,
Si invita a videat specialistico (anche per definire i successivi follow up).
[#1]
Dr. Ibrahim Akkawi Ortopedico 1,1k 109 4
Buongiorno. L'encondroma è una lesione benigna che di solito è asintomatica e viene scoperta casualmente come nel suo caso. Di solito se è asintomatica non si tratta chirurgicamente. Si fa una radiografia a 6 e 12 mesi per vedere se aumenta. Se rimane invariato non si opera. Si opera solo se è sintomatico e se causa una frattura. Saluti

Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test