Rm rachide lombosacrale con e senza mdc

Buongiorno, vorrei avere un parere sull'esito dell'esame in oggetto di mia moglie di anni 39 effettuata dopo una lstra e una tac per primo episodio di lombosciatalgia.

Riporto il referto:
Si conferma la presenza di una lesione espansiva ossea localizzata in corrispondenza del ala sacrale di sinistra con componenti tenuemente iperintense nelle immagini t1 di base e nettamente iperintense nelle immagini t2 ponderate, con presenza di possibili piccole livello al suo interno.
La lesione presenta irregolare impregnazione contrastografica e determina interruzione del muro anteriore con estensione in sede paravertebrale anteriore.
Il reperto delle dimensioni di 44x35x41 mm, non è di univoca interpretazione.
Potrebbe trattarsi di condroma del sacro, o di cisti aneurismatica ossea.
Potrebbe essere utile campionamento bioptico.

Si segnala verosimile emangioma vertebrale in corrispondenza del soma o del processo traverso destro di l5.
Non sicuri rilievi patologici del cono midollare.

Cordialmente.
[#1]
Dr. Renato Rambaldi Ortopedico 61 6
Caro signore, vorrei davvero aiutarLa ma mi mancano troppi elementi, clinici e anamnestici, per fornire un suggerimento motivato e un indirizzo terapeutico. Credo che la cosa più saggia per Sua moglie sia fare riferimento a un Istituto Oncologico (es. Istituto dei Tumori, o IEO o G. Pini Sezione di Oncologia) e lì troverà risposta ai suoi dubbi e soprattutto una strada da seguire per raggiungere una precisa diagnosi e un adeguato trattamento.
con molti auguri - renato rambaldi.

Dr. renato rambaldi
Specialista in Ortopedia-Traumatologia
Consulente Tecnico del Tribunale di Milano

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test