x

x

Parere ortopedico dopo referto rm rachide lombosacrale

Buongiorno Dottori, ho effettuato come da titolo una RM Rachide Lombosacrale sotto il consiglio di un Ortopedico.
Vorrei sottoporre alla Vostra visione il referto per avere, se possibile, un primo parere su esso:

REFERTO: Quale variante anatomica è sospettabile sacralizzazione della quinta vertebra lombare con disco L5-S1 ipoplasico, senza apprezzabili deformazioni del profilo posteriore.

Attenuazione della fisiologica lordosi lombare allo studio RM eseguito in decubito supino.

Preservati spessore e morfologia del disco L3-L4 che mostra minima protrusione circonferenziale del profilo posteriore senza significativa impronta sull'astuccio durale.
Segni di disidratazione del nucleo polposo del disco L4-L5 con moderata riduzione spessore cui si associa ernia sottoligamentosa postero-laterale destra che impronta lievemente la superficie ventrale dell'astuccio durale.

Normale intensità di segnale e morfologia dei restanti dischi intersomatici.

Non alterazioni di segnale dei metameri lombari.

Regolare ampiezza del canale spinale.

Non macroscopiche alterazioni di segnale nel contesto del cono midollare.
[#1]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7,6k 268 9
Occorre premettere che non è possibile esprimere un parere su una RMN solo leggendo un referto, senza vedere le immagini, senza aver visitato il paziente e senza conoscerne i sintomi. La RMN non serve al paziente "per vedere cosa c'è", ma serve solo al medico per confermare o escludere un'ipotesi di diagnosi oppure per approfondire una diagnosi già fatta.
La sola cosa che si può fare, di fronte a un referto, è semplificarlo per "tradurre" il linguaggio tecnico (lo ripeto, il referto è destinato al medico che ha richiesto la RMN), per renderlo più comprensibile dal paziente.
Il referto descrive la presenza di una minima protrusione del disco L3-L4, di un'ernia del disco L4-L5 (che potrebbe dare disturbi all'arto inferiore destro), e di una sospetta anomalia congenita (facilmente accertabile
guardando le immagini) di L5 che si comporta come una vertebra sacrale, con un disco sottile che non sporge nel canale.
Per avere un parere sull'esito della RMN è indispensabile che lei mostri le immagini (e non il solo referto) al medico che, dopo averla interrogata, ascoltata e visitata, ha ritenuto di prescrivere questo esame, perché completi con esse la visita e decida il da farsi. Se è stato il suo medico, questi deciderà se farsi carico egli stesso di diagnosi e terapia o se inviarla a visita ortopedica.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test