Utente 588XXX
Buongiorno il 29 febbraio in seguito a un incidenten sugli sci ho avuto una frattura del malleolo peroneale dx.
Hanno proceduto con un gesso a stivaletto.
Ho effettuato primo controllo il 12 marzo ed era tutto ok
Mi hanno fatto proseguire sempre con gesso senza carico
Ieri sera mentre andavo in bagno ho perso l'equilibrio e cercando di non cadere ho però messo completamente il carico sulla caviglia ingessata senza però evitare neanche la caduta.
Ho sentito un po di dolore che permane ancora adesso, accompagnato ad una sensazione di gonfiore della caviglia stessa.
Ho il prossimo controllo fissato x il 25 marzo.
Volevo chiedere, se secondo voi, posso avere in qualche modo peggiorato la situazione e se posso aspettarmi prossimo controllo o devo recarmi in ospedale prima.
Visto il periodo ho preferito nkn farlo.
Vi sareingrata se poteste rispondermi.

Grazie

[#1]  
Dr. Daniele Tradati

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Buonasera,

non conoscendo le caratteristiche della frattura precedente è difficile ipotizzare se il/i frammenti si siano dislocati o meno.
Spesso si vedono persone con fratture scomposte entrare con le loro gambe in ambulatorio, così come persone con fratture lievi non essere in grado di camminare in maniera più assoluta.
Dal 29 ad oggi sono circa 21 giorni, un periodo intermedio per la guarigione. Purtroppo non sapendo l'entità del carico che ha dato a quella gamba è impossibile ipotizzare una scomposizione secondaria oppure no.
Io consiglieri una valutazione presso il PS locale per sicurezza, solo la radiografia può escludere ogni dubbio. La prudenza purtroppo non deve essere mai lasciata da parte

Cordiali Saluti,
Dott. Daniele Tradati
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità di questa riposta lasciando una recensione al profilo del Dott. Tradati

[#2] dopo  
Utente 588XXX

Gentile Dottore, purtroppo il carico è stato abbastanza intenso nonostante io pesi circa 50kg. La frattura inizialmente era stat definita leggermente scomposta ma nella seconda lastra definita composta. E al controllo del 13 marzo u.s la lastra evidenziava un buon decorso. Ora i sintomi che persistono sono bruciore e pizzichio sul collo del che si irradia verso il malleolo e un leggero dolore all'altezza della frattura. Volevo evitare di recarmi in PS a causa della situazione che stiamo vivendo ed ho provato a contattare l'ambulatorio dove effettuo incontrolli ma senza risposta
Secondo lei posso attendere fino al controllo del 25 ? Immagino che è una domanda difficile ma vorrei avere un Suo parere. Grazie infinite per la Sua pronta risposta.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Daniele Tradati

24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2019
Guardi, la domanda non è proprio delle più semplici.
Si può ipotizzare che se fosse cambiata la configurazione della frattura, quindi si fosse ri-fratturata, fra 5 giorni sarebbe "operabile" o meno come lo è ora. Quindi differenza minima.
Ma ovviamente è solo una congettura al momento, che non ha fondamento su dati radiografici (gli unici che sono oggettivi).
Regalami un minuto del tuo tempo come io ho fatto con te, valuta la qualità di questa riposta lasciando una recensione al profilo del Dott. Tradati

[#4] dopo  
Utente 588XXX

Grazie mille per la pronta risposta, poiché il dolore e diminuito credo che attenderò il controllo del 25 sperando di non aver creato altri danni. La ringrazio per la Sua disponibilità .