Utente
Buongiorno, spero qualcuno possa darmi qualche indicazione in merito.
Circa due mesi fa dopo una caduta ho subito una frattura dello scafoide, non completa e composta.
Mi è stato applicato apparecchio gessato gomito escluso ed ora dopo circa 50 giorni mi è stato rimosso.
Purtroppo data l’emergenza Covid-19 non hanno potuto effettuare un rx di controllo per verificare la rimarginazione ossea e mi hanno consigliato tutore per 15 giorni.
Ora quello che volevo sapere è se si può capire in qualche modo se la frattura si è rimarginata e posso iniziare con un po’ di fisioterapia a casa o devo tenerlo fermo per evitare di danneggiare il tutto?
Grazie in anticipo per la risposta

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la frattura dello scafoide richiede sempre un periodo abbastanza lungo di guarigione e molto dipende dalla sede della frattura stessa. Solo una radiografia può determinare se la frattura è guarita. Le conviene pertanto attenersi alle prescrizioni e mantenere il tutore ancora altri 15 giorni, rimandando l'inizio della fisioterapia.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno, la ringrazio innanzitutto per la risposta. La sede della frattura è nella zona prossimale. Comunque mi atterrò alle disposizioni del dottore. È possibile che vi sia un irradiazione del dolore sul radio se la frattura non si è rimarginata ? O è dovuta all’immobilizzazione ? Perché prima non avevo dolore in questa sede mentre ora non ho dolore nella tabacchiera ne al pollice ma un fastidio al radio muovendo il polso. Ed in caso che tipo di esercizi fisici posso effettuare nel frattempo che non coinvolgano la mano ?
Grazie in anticipo per la risposta dottore

[#3]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
E' normale avere irradiazioni dolorose lungo il radio. Con il tutore, la frattura è protetta e quindi può fare tutti gli esercizi che desidera mantenendo in sede il tutore.
Buona giornata
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi