Frattura vertebra l2

In data 14.02.
2021 sono caduta da un’altezza di circa 70 cm.
Dopo una settimana ho fatto una tac che ha riportato: frattura con distacco del canto anteriore ed avvallamento del versante somatico superiore di L2, conservato il profilo somatico posteriore.
L’ortopedico mi ha prescritto Clody e Di base 25.000 una volta a settimana e vitamina D3 ogni giorno e busto C35 per 2 mesi.
In data 23 marzo ho eseguito RX che ha riportato: esiti di frattura da schiacciamento pluriframmentaria della limitante somatica superiore di L2 con secondaria deformazione a Cuneo della vertebra e senza retropulsione del muro posteriore.
Dalle immagini si è visto che si va formando l’ossificazione.
Allora l’ortopedico mi ha dettoin un primo momento che, il busto lo dovrò mettere fino a 3 mesi dalla caduta e dopo che lo posso gradualmente toglierlo a 2 mesi e iniziare a indossare la fascia con le stecche.
Rifare la RX a tre mesi.
A questo punto mi sono confusa perché all’inizio aveva detto di indossarlo 2 mesi, poi 3 mesi dalla caduta e infine a 2 mesi indossando la fascia con le stecche.
Chiedo gentilmente di sapere se con la fascia con le stecche posso peggiorare la situazione e se conviene fare un’altra Rx a 2 mesi dalla caduta, anziché a 3 mesi.
Inoltre, quando posso iniziare ad andare al lavoro, il mio ortopedico sostiene dopo 3 mesi.
[#1]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
In genere, ma bisogna vedere ogni specifico caso, si tiene il busto per 3 mesi, in permanenza, eccetto che a letto, e lo si mette e toglie da sdraiati. Si fa un controllo rx a 45 gg e dopo 3 mesi. Se al termine il dolore è scomparso e la frattura è consolidata si comincia la riabilitazione e contemporaneamente lo svezzamento dal busto: si comincia a togliere il busto un quarto d'ora prima di pranzo e cena, per rimetterlo un quarto d'ora dopo la fine del pranzo e cena, e questo per 3-4 giorni. Se tutto va bene si toglie il busto mezz'ora prima dei pasti e lo si rimette mezz'ora dopo. Dopo altri 2-3 gg, lo si toglie un'ora prima e un'ora dopo. Successivamente, sempre ogni 2-3 giorni lo si toglie 2 ore prima e lo si rimette due ore dopo pranzo e cena. Poi 2 ore e mezzo, poi 3, poi 3 e mezzo, e via così. Questo, a poco a poco, comporterà che si arriva al momento che è ora di rimettere il busto dopo pranzo ma è già ora di toglierlo prima di cena. A questo punto saranno trascorsi una ventina di giorni, durante i quali lo svezzamento è proseguito abbastanza regolarmente, un po' più lentamente o poco più rapidamente a seconda di come ci si sente.
La ripresa del lavoro avviene dopo 3 mesi se si tratta di un lavoro sedentario, o più tardi se il lavoro è pesante.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2]
Utente
Utente
Grazie, dottore per la risposta. Non ho capito se posso passare, a due mesi, dalla caduta, a indossare il corsetto lombosacrale con stecche, o continuare fino a 3 mesi con il busto C35. Inoltre, il busto C35 mi comporta dolori, pesantezza alle gambe, soprattutto la sera. Forse perché è stretto? Il busto per essere efficace deve essere molto stretto? Grazie per la sua disponibilità
[#3]
Dr. Umberto Donati Ortopedico, Chirurgo della mano, Medico legale, Perfezionato in medicine non convenzionali 7.8k 277 9
Quello che ho descritto è il protocollo che seguo io, ma, come ho specificato, bisogna vedere ogni specifico caso. Non ho elementi per valutare la sua frattura. Il busto deve essere ben adattato in lunghezza e larghezza dal tecnico ortopedico alla sua taglia; la azione del busto si esercita attraverso i 2 punti anteriori (su sterno e su bacino) e il punto posteriore, in corrispondenza della frattura. Ovviamente lei non deve stare in piedi tutto il giorno, e deve fare una vita tranquilla.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD