Utente
Gentili dottori,
sono una donna di 34 anni e più di un anno fa mi sono accorta di avere una pallina bianca sulla tonsilla dx; l'anno scorso, in questo periodo, più o meno, ho eseguito visita dallo specialista otorino, che mi ha visitata con rino-faringoscopia e ha confermato la presenza di questa "cisti da ritenzione" sulla tonsilla dx.
Io ho delle tonsille molto brutte ed in passato sono stata oggetto di forti tonsilliti; ora mi rimangono delle tonsille criptiche con materiale caseoso e la cisti suddetta. Il mio medico specialista ha però sempre sconsigliato la tonsillectomia, anche in seguito ad analisi degli esami del sangue. E allo stesso modo ha sconsigliato anche di rimuovere la cisti da ritenzione.
Premetto che sono un tipo molto ansioso: sapendo di aver questa formazione in bocca sono portata a guardarmi spesso allo specchio e più mi guardo più mi sembra che la cisti mi dia fastidio. In ogni caso, rispetto all'anno scorso la pallina si è ingrandita sensibilmente e appare di colore più bianco.
Ora mi chiedo cosa fare: la mia paura è che l'ingrossamento di questa cisti segnali una trasformazione in qualcosa di serio (tumore); è possibile questo? Lasciarla lì non comporta conseguenze di nessun tipo?
Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Personalmente, vedo nella descrizione da lei fatta, le indicazioni per un intervento chirurgico. La mia considerazione si basa solamente sulla precauzione di asportare qualsiasi neoformazione, anche se di aspetto benigno. Non deve, quindi allarmarsi, in quanto sicuramente non è nulla di grave! A proposito si rivolga presso l'ambulatorio Otorinolaringoiatrico del Policlinico Universitario di Verona, per un consulto ovviamente. Cordiali saluti
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Brunori, la ringrazio per la tempestiva risposta e per la Sua, sempre cortese, attenzione; avevo già scritto e Lei aveva già espresso un parere a favore dell'intervento, solo che, in seguito alla Sua risposta, avevo fatto un'altra visita specialistica e, nuovamente, mi avevano ribadito l'inutilità dell'operazione...quindi sono ancora qui, con la cisti più grossa di prima.
A dire il vero non muoio dalla voglia di andare sotto ai ferri, ma la cosa mi preoccupa un bel pò, quindi cercavo rassicurazioni sul fatto che l'ingrandimento della cisti non comportasse un'evoluzione in massa tumorale.
Quello che mi chiedo, però, è: l'operazione consisterebbe nell'asportazione totale delle tonsille, o, in qualche modo, nell' "assorbimento" della cisti? Ma, mi tolga una curiosità: non potrebbe essere che questa maledetta pallina così come è venuta scompaia da sola?
La ringrazio ancora per la Sua consueta gentilezza.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'intervento consiste nell'asportazione in toto della tonsilla ed il suo invio per un esame istologico di routine. Onestamente, come già le ho detto, io non posso dirle la necessità o meno dell'intervento. Non resta altro da fare che seguire i consigli degli Specialisti che ha consultato e che hanno avuto la possibiloità di osservare il suo caso. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora per i Suoi consigli: allora a breve effettuerò un'altra visita specialistica. I miei migliori saluti.