Utente
Buonasera, mi era capitato alcune volte di avere un leggero gonfiore della all'altezza della parotide dx, finche venerdi scorso mi sono alzato con una tumefazione piuttosto evidente e mi sono recato dal mio medico di base il quale mi ha prescritto un antibiotico e mi ha consigliato una serie di analisi del sangue (emocromo,ves etc) ed inoltre una ecografia parotidea, il giorno seguente ho effettuato tutti gli esami richiesti, oggi o ritirato i risultati, nelle analisi i valori sono tutti nella norma, l'esito dell'ecografia è il seguente:
"" l'esame documenta in corrispondenza della parotide dx e della tumefazione clinicamente palpabile, aumento volumetrico della ghiandola che presenta aspetto ecografico diffusamente disomogeneo con nel contesto areeipoanecogene di tipo colliquativo. Concomita formazione linfonodale di diametro trasverso di circa 1 cmDT. Il quadro ecografico (parotite? altro?) indica la necessità di valutazione specialistica chirurgica ORL e rivalutazione radiologica a breve distanza.""
Avrei alcune domande da fare
- La prima è cosa significa quanto sopra riportato nell'ecografia?
- Sarebbe meglio una visita ORL o di un chirurgo Maxillo-facciale?
- Che consigli puo darmi in merito a eventuali indagini di approfondimento dovrei fare?
Vi ringrazio in anticipo dell'interessamento.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sebra che si tratti di un processo infiammatorio della ghiandola, ma occorre leggere necessariamente le immagini dell'ecografia oltre che fare un esame clinico. Lo Specialista cui si deve rivolgere è l'Otorinolaringoiatra.
Sicuramente, lo Specialista le farà fare una terapia farmacologica e, poi, un nuovo controllo ecografico. Un codiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dr Brunori la ringrazio della risposta molto celere.
La domanda che mi faccio è se sia normale quella formazione linfonodale di 1 cm.
Comunque come anche da Lei consigliato farò una visita Otorinolaringoiatra e poi si vedrà.

Saluti

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo, non è normale ma, ripeto, è necessaria la visita e la lettura dell'ecografia. Attendo notizie in merito. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Utente
Buonasera, la scorsa settimana ho effettuato la visita ORL in una struttura pubblica di Roma, il medico mi ha prescritto una cura farmacologica per una settimana Klacid + Medrol 16 mg, mi ha comunque detto che secondo lui non si sarebbe sgonfiata e mi ha consgliato di iniziare a prenotare Ago aspirato e risonanza magnetica, il 22/02 farò l'ago asirato e subito dopo la RM, mi a anche detto che probabilmente qualsiasi sia l'esito mi dovrò operare.
In effetti sono passati sei giorni e una piccola tumefazione resta.
Secondo lei la cura farmacologica è efficente?
Pensa che i passi siano corretti e mi riferisco a ago aspirato e RM?
Un'ultima domanda per mia curiosità che specializzazione medica opera questo tipo di interventi.
Grazie
Buona serata

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
La terapia farmacologica prescritta è idonea. Sono concorde con il Collega sulla necessità di un agoaspirato e di una scialo-tc con mezzo di contrasto. Forse, solo successivamente, sarà anche necessaria una RM. Lo Specialista che cura questo tipo di patologia è l'Otorinolaringoiatra. Cordialmente
Dr. Raffaello Brunori