Vertigini con nausea, successivi sbandamenti

Buongiorno,
ho avuto una influenza agli inizi di gennaio; febbre fissa a 37,8 - 38 per circa 10 giorni, durante i quali ho iniziato a soffrire di nausea e vertigini. Inizalmente il medico di fiducia ha pensato che il tutto poteva essere ricondotto all'influenza. Ma passata la febbre la nausea e le vertigini sono diventate più forti, tanto da indurre tachicardia e sensazione di collasso.
Ho fatto una visita da un vostro collega otorino che alle prove di stabilità ha riscontrato una deviazione verso DX nella marcia sul posto, dicendomi che probabilmente vi era una patologia dell'orecchio in atto: labirintite o neurite vestibolare.
Per eliminare altre patologie ho fatto esami ecocolor-doppler, tac, RM cerebrale con e senza MDC--- esami tutti negativi.
Ad oggi, sono passati circa 3 mesi, ho ancora senso di instabilità soprattutto in fase dinamica, cioè quando cammino o sono in piedi fermo.
Mi è stato detto che in caso di labirintiti o neuriti questi disturbi possono durare anche mesi. Ho ripreso a lavorare cercando di condurre una vita normale. Mi confermate, all'infuori del mio caso, che patologie simili all'orecchio richiedono molto tempo per avere un compenso?
Grazie per l'attenzione.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Sicuramente, non si tratta di labirintite ma di neurite virale. Purtroppo, i tempi di guarigione sono molto lunghi, come ti hanno detto. Puoi aiutarti con una terapia riabilitativa posturale: aiuta! Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
vorrei anche chiederle se in questi casi c'è la probabilità del ripresentarsi delle vertigini. Ho avuto 3 attacchi di entità diversa dall'inizio del problema, mentre gli sbandamenti sono continui.
Potrebbe succedere che l'infiammazione del nervo influisca sulla zona dove sono in sede gli otoliti, portando a VPB nel caso di movimenti della testa? o è solo il nervo che causa il tutto?
Buona serata.
[#3]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Non è escuso che possano ripresentarsi episodi vertiginosi, di intensità sicuramente minori di quelli originari. La vertigine da otoliti è tutt'altra causa e non mi pare che ti si stata diagnosticata.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore, grazie, Lei è molto prezioso con le sue rassicurazioni.
Se posso disturbarla ancora, vorrei chiederle se è normale nella neurite avvertire un sibilo, però non mi capita tutti i giorni, e se avviene dura 2 o 3 secondi e poi sparisce. Episodi singoli in una giornata, ripeto, quando avvengono. Inoltre se provo a premere il palmo della mano sull'orecchio "leso", nella decompressione che avviene togliendo la mano sento un fastidioso dolore di durata di pochi sec.
Ovviamente non le chiedo una diagnosi non potendomi visitare di persona. Secondo la sua esperienza la mia sintomatlogia è da associare a neurite ed escluderebbe quindi, come ha già detto, una infezione?
La ringrazio di nuovo sentitamente.
[#5]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
E' possibile e, anche per questo, si puo' fare una terapia farmacologica. Devi sempre sentire lo Specialista che ti segue per una cura di questa sintomatologia. Buona serata
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
volevo chiederle se è necessario fare una riabilitazione vestibolare. Il medico mi ha indirizzato da un otovestibologo, ma, ovviamente, la sola visita specialistica costa circa 200 Euro esclusa la terapia. Visto che ho speso già molto per tutte le analisi fin qui fatte e molti mi dicono che i sintomi post neurite - labirintite passano da soli con il tempo, volevo sapere un suo parere di massima. Ho sentito che il compenso viene accelerato, ma se ciò accade comunque, tanto vale aspettare che il fisico ce la faccia da solo.
Buona giornata.
[#7]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,3k 1,1k
Penso che ti puoi rivolgere anche ad un fisioterapista convenzionato con il SSN per una terapia riabilitativa posturale. Tale terapia serve, infatti, per darti maggiore sicurezza ed equilibrio. Poi, in base a come ti senti, decidi tu di iniziare o meno tale attività. Buona giornata

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test