Utente
Salve! la mia storia comincia circa un mese fa con un forte raffredamento e la perdita della voce, avevo molta tosse e un dolore alla gola che mi impediva di parlare se non con molto sforzo, voce rauca. Valutando questi sintomi come banali e passeggeri ho chiamato il medico di base tanto per avere un consiglio.

Il medico mi ha consigliato di prendere Vicks Flu Action per qualche giorno e vedere se miglioravo, in farmacia mi hanno sconsigliato questo farmaco dicendomi che per la tosse era meglio uno sciroppo e così fidandomi del suggerimento ho iniziato a prendere Sinecod Tosse.

Dopo qualche giorno non vedendo alcun miglioramento ho richiamato il medico di base: questa volta il medico mi ha fatto interrompere lo sciroppo e ha ribadito di prendere il Vicks, ancora nessun miglioramento sono passata all'Avalox e anche con questo dopo diversi giorni di cura nessun risultato.
A questo punto ho fatto una visita ORL dove mi hanno diagnosticato una laringite virale acuta, quindi il giorno stesso ho fatto una sola iniezione intramuscolare di bentelan 4mg e dal giorno seguente ho continuato la cura con il lansox 30mg in capsule da prendere per 15 giorni a digiuno allo stesso tempo ho preso compresse da 1mg sempre di bentelan: 3 compresse al dì per 3 giorni, 2 compresse al dì per due giorni, 1 compressa al dì per due giorni.

Dopo i primi 2 giorni di assunzione di questi farmaci ho riacquistato gradualmente la voce prima a sbalzi poi in forma più regolare, fino al recupero avvenuto 3 giorni dopo l'inizio della cura.

Tutto sembrava risolto ed infatti dopo essermi assentata dal lavoro sono ritornata: il primo giorno tutto a posto mentre prendevo ancora 2 compresse al dì di bentelan, il giorno dopo, mentre riducevo come da prescrizione il bentelan ad 1 compressa al dì, un pò di tosse e mi è andata via di nuovo la voce, il mercoledì, ultima compressa di bentelan al dì, sono senza voce e tosse forte nella notte, il giovedì perdita totale della voce in modo costante e poi nel pomeriggio ho avuto una crisi respiratoria.
Portata al pronto soccorso il referto riporta: "disfonia si rileva iperemia corde vocali per altro normomobili si consiglia terapia antiflogistica p.o. e controllo ORL"
In pratica mi è stata riferita la stessa diagnosi ovvero laringite acuta di nuovo Bentelan 4 mg (flebo), seguita da una flebo di soluzione fisiologica.
Il loro consiglio è fare test allergometrici e una visita presso l'ambulatorio di fisiopatologia respiratoria.

A parte lo spavento iniziale nei seguenti 4 giorni sono stata a casa e mi sentivo molto debole e come ubriaca, i suoni mi rimbombavano in testa e percepivo e percepisco ancora un suono fisso all'orecchio sinistro.
Il giorno seguente a questa crisi la voce è tornata ma ora è di nuovo andata via.
Oggi sono tornata dallo stesso Otorino che mi ha vista la prima volta gli ho raccontato tutto ciò e lui ha ipotizzato che possa dipendere da un problema legato al sistema gastroenterologico oppure ad una allergia
mi ha prescritto test allergometrici vari e una visita gastroenterologica, inoltre di prolungare il lansox per un mese ancora.

Ho esposto questa situazione per capirci qualcosa perchè a questo punto ho tante idee ma nessuna soluzione definitiva avrei bisogno di un parere e magari di un suggerimento più preciso circa la struttura a cui rivolgermi oppure un medico da contattare per una soluzione migliore del problema.
Vi chiedo inoltre se un' eruzione cutanea possa essere in qualche modo ricollegabile a tutto ciò premetto che ho già sofferto di questo disturbo: follicoli cistici sul dorso e sul cuoio capelluto.
Concludendo chiedo gentilmente se esistono metodi di medicina alternativa per evitare il cortisone o l'eccesso di farmaci.

Ringrazio sin da ora. Cordiali saluti.



[#1]  
Dr. Ivano Bruno Bertetto

28% attività
8% attualità
12% socialità
TEMPIO PAUSANIA (SS)
OLBIA (SS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
La tendenza a cronicizzarsi di una laringite acuta può dipendere in effetti da un eventuale reflusso gastroesofageo acido anche asintomatico, che andrebbe diagnosticato con una gastroscopia per decidere una terapia comportamentale e medica adatta.
E' inoltre importante rivalutare lo stato delle corde vocali, perchè spesso la disfonia residua alla laringite può essere trattata con sedute di riabilitazione logopedica.
Ne riparli con lo specialista ORL.
L'eruzione cutanea non si associa solitamente a flogosi laringea.
Un cordiale saluto
Dr. Ivano BRUNO BERTETTO

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la pronta risposta dr. Bertetto, le sue considerazioni sono le stesse del medico che mi sta seguendo, dietro vostro consiglio ho prenotato la visita da un gastroenterologo e contemporaneamente anche i test per sospetto allergia.
A proposito dell'eventuale reflusso gastroesofageo acido ho una domanda io non avverto qualcosa di strano almeno a me non sembra comunque aspetterò di avere le risposte dello specialista nel frattempo cosa devo fare cioè dal punto di vista dell'alimentazione cambia qualcosa?
Circa le corde vocali l'Otorino che mi ha vista ha considerato l'eventualità di qualche problema e le ha controllate riferendomi che a prima vista erano in buone condizioni pensa che dovrei fare un controllo più accurato?
Grazie ancora per la sua risposta, Le auguro buon lavoro.

[#3]  
Dr. Ivano Bruno Bertetto

28% attività
8% attualità
12% socialità
TEMPIO PAUSANIA (SS)
OLBIA (SS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Spesso il reflusso è asintomatico: provi ad evitare caffè, the, brodo di carne, gomme da masticare e dorma con un cuscino alto o due cuscini.
Se la diagnosi venisse confermata si potranno associare dei farmaci appropriati.
Senza urgenza potrà effettuare una visita di controllo per rivalutare lo stato laringeo e cordale.
Un saluto
Dr. Ivano BRUNO BERTETTO

[#4] dopo  
Utente
L'ipotesi della reazione allergica si è rivelata esatta, ho scoperto di essere allergica e non lo sapevo..mi è stato detto che le allergie possono insorgere in un momento qualsiasi della vita e deve essere andata proprio così.

Adesso mi rivolgerò a un allergologo per ricevere i consigli giusti da seguire.
A proposito invece della diagnosi MRGE è quasi ovvio a questo punto dire che è fortunatamente da escludere oggi ne ho avuto conferma..un bel sollievo!

Ad oggi le mie condizioni sono decisamente migliorate la voce è tornata definitivamente almeno così sembra, sono abbastanza convinta che stavolta durerà..a questo proposito desidero fare una segnalazione a mio avviso molto utile!
Ho trovato quello che cercavo ovvero un'alternativa al cortisone che per me e non sono l'unica.. è stato sì risolutivo ma indubbiamente nocivo.
Non è mia intenzione contraddire quello che dicono i medici dico solo che forse è una tendenza un pò troppo comune prescrivere subito il cortisone a volte senza nemmeno aver fatto una diagnosi corretta.

Dopo varie ricerche su Internet ho trovato la risposta giusta al mio problema: il Ribes Nero è un cortisonico naturale che si trova facilmente in erboristeria, certo quando ho iniziato a prenderlo non potevo sapere che effetto avrebbe avuto ma c'è da dire che è un prodotto naturale senza controindicazioni..ne è valsa la pena.
Desidero comunque ringraziarvi per le risposte e il sostegno ricevuto.
Buon lavoro
Saluti